Roland Garros, il programma di martedì 6 ottobre: cinque match sul Centrale, chiude Nadal-Sinner dopo Trevisan

Roland Garros

Roland Garros, il programma di martedì 6 ottobre: cinque match sul Centrale, chiude Nadal-Sinner dopo Trevisan

Tutto sul Philippe Chatrier a partire dalle 11: c’è da recuperare anche un ottavo di finale femminile

Pubblicato

il

Jannik Sinner al Roland Garros 2020 (foto Twitter @Rolandgarros)

Si preannuncia una lunghissima giornata di tennis sul Philippe Chatrier al Roland Garros. A differenza di quanto avviene di solito a Parigi, non si giocheranno due dei quattro incontri previsti di singolare sul Campo Suzanne Lenglen. Questa volta tutti i match si giocheranno sul Centrale a partire dalle 11 del mattino. Oltre agli incontri già previsti dei quarti di finale, la giornata sarà aperta dall’ottavo di finale tra Jabeur e Collins rinviato lunedì sera a causa della pioggia. A seguire Svitolina-Podoroska primo quarto femminile, poi Thiem-Schwartzman primo quarto maschile. Il programma verrà chiuso poi dai 2 italiani: prima Martina Trevisan contro Iga Swiatek e infine in serata l’attesissima sfida tra Jannik Sinner e il dodici volte campione Rafael Nadal.

Court Philippe Chatrier dalle ore 11
[30] O. Jabeur vs D. Collins (Quarto turno)
[3] E. Svitolina vs [Q] N. Podoroska
[12] D. Schwartzman vs [3] D. Thiem
I. Swiatek vs [Q] M. Trevisan
J. Sinner vs [2] R. Nadal

Continua a leggere
Commenti

Flash

Roland Garros 2021: 5000 persone per le finali, certificato sanitario per tutti gli spettatori

Annunciata la capienza nelle varie giornate del torneo. Dal 9 giugno gli spettatori dovranno presentare documentazione sanitaria per accedere all’impianto

Pubblicato

il

Esterno del campo Philippe Chatrier, Roland Garros 2020

C’era grande attesa per la conferenza stampa di presentazione del Roland Garros 2021, prevista mercoledì mattina a Parigi, per conoscere qualche dettaglio in più sulle disposizioni che verranno messe in atto durante il torneo di quest’anno per accogliere gli spettatori in maniera sicura e in ottemperanza alle norme sanitarie francesi.

Lo “stato maggiore” del torneo, composto dal direttore Guy Forget, dal nuovo presidente della FFT Gilles Moretton e dalla direttrice generale Amélie Oudéa-Castéra, ha orgogliosamente annunciato il progetto di avere più di 5000 persone nell’impianto durante la prima settimana, con un aumento consistente a partire dal 9 giugno quando verrà implementato un nuovo protocollo che richiederà agli spettatori di soddisfare alcune condizioni sanitarie.

I 9 acri di superficie del Roland Garros sono stati divisi virtualmente in sei aree, definite ERP-PA (établissement de réception du publique en plein air), ognuna delle quali avrà una capienza massima consentita. Ci saranno tre aree con biglietti numerati (Philippe Chatrier, Suzanne Lenglen e Simonne Mathieu) e tre aree ad accesso non riservato (campi dal 2 al 5, campi dal 6 al 9, campi dal 10 al 14).

 

Durante la prima settimana queste aree avranno una capienza massima di 1000 spettatori ognuna, ad eccezione dell’aera dei campi 2-5 che invece potrà accogliere solamente 388 spettatori. Come nelle altre edizioni, i possessori di biglietto numerato potranno accedere anche ai campi ad ammissione generale, ma verrà strettamente controllato il numero di persone che potranno assistere ai match in modo da non superare i massimali previsti. Ogni spettatore avrà comunque la possibilità di muoversi liberamente in tutto l’impianto, accedere ai punti di ristoro o rilassarsi nel nuovo Giardino dei Moschettieri, l’area dove sorgeva il vecchio Campo 1 che ora è stata trasformata in una zona verde per il relax degli spettatori.

Con il rilassamento previsto delle restrizioni a Parigi, nelle giornate di mercoledì 9 e giovedì 10 giugno, il numero di spettatori ammessi aumenterà notevolmente fino a 13146 per la giornata, con questi massimi previsti per ogni area:

  • Campo Philippe Chatrier: 5000 persone
  • Campo Suzanne Lenglen: 5000 persone
  • Campo Simonne Mathieu: 3437 persone
  • Campi 6-9: 2163 persone
  • Campi 10-14: 2546 persone
  • Campi 2-5: chiusi

Con la rimozione del coprifuoco delle 21, poi, Il 9 giugno verrà prevista una sessione serale con altre 5000 persone ammesse sul Philippe Chatrier per la partita programmata a partire dalle 21. Durante le rimanenti giornate il numero di spettatori ammessi diminuirà con il diminuire del numero delle partite (10983 venerdì 11 giugno, 7456 sabato 12 giugno e 5000 domenica 13 giugno).

Le aree ERP-PA verranno progressivamente chiuse: rimarranno alla fine aperte solamente il campo Philippe Chatrier e il Suzanne Lenglen, dove verrà lanciata l’iniziativa “tutti in finale” con la possibilità di comprare un biglietto per guardare le finali di singolare sugli schermi giganti.

Tuttavia l’accesso degli spettatori dal 9 giugno in poi sarà condizionato alla soddisfazione di certe condizioni sanitarie. Per accedere al Roland Garros uno spettatore dovrà rispettare uno dei seguenti criteri:

  • Presentare un test PCR COVID-19 negativo eseguito nelle precedenti 72 ore;
  • Presentare un certificato di vaccinazione;
  • Presentare un certificato di remissione, per dimostrare di aver avuto il COVID-19 e di essere guarito.

La gestione avverrà attraverso un’apposita applicazione elettronica che una volta soddisfatte le condizioni rilascerà un codice QR per permettere l’accesso all’impianto.

Il montepremi sarà leggermente inferiore a quello dello scorso anno, scendendo a 34.367.215 euro, anche se verrà mantenuto il premio di 60.000 euro per gli sconfitti al primo turno dei tabelloni di singolare e verrà conservato il rapporto di 1 a 23 (il più basso tra quelli dei tornei dello Slam) tra il premio degli sconfitti al primo turno e quello del vincitore.

Si disputeranno tutte le competizioni previste, con la sola esclusione del torneo delle leggende e delle qualificazioni dei tornei juniores, mentre il tabellone delle qualificazioni femminili verrà portato a 128 giocatrici, equiparandolo a quello delle qualificazioni maschili.

Tutti i giocatori dovranno alloggiare in due alberghi ufficiali, e potranno avere al massimo tre persone nel proprio entourage (che scendono a due per i doppisti e per i giocatori dei tornei junior e in sedia a rotelle). Sono state confermate le facilitazioni per i membri dello staff vaccinati, anche se tutti dovranno essere testati almeno una volta all’arrivo a Parigi.

Continua a leggere

Flash

Roland Garros 2021, entry list femminile: presenti tutte le big, si rivede Vesnina

Dopo tre anni di assenza è pronta al rientro in singolare Elena Vesnina. Per il momento solo due italiane direttamente nel tabellone principale

Pubblicato

il

Iga Swiatek - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Con più di un mese di anticipo dall’inizio del torneo previsto per il 30 maggio, è stata rilasciata la lista delle presenze dirette al tabellone principale femminile (insieme a quelle maschili) del Roland Garros 2021. Al momento l’unica assenza registrata è quella della n. 44 del mondo Barbora Strycova mentre ovviamente hanno confermato la loro partecipazione, tra le altre, tutte le tenniste di primissima fascia: la n. 1 del mondo Ashleigh Barty, la n. 2 Naomi Osaka, la n. 3 Simona Halep e così via.

Sono quattro invece le giocatrici che per questo torneo sfrutteranno il ranking protetto, opzione valida per chi è rimasto lontano dai campi per almeno 6 mesi causa infortuni o gravidanze: una è Elena Vesnina che entrerà in tabellone con la posizione n. 52 nonostante abbia giocato l’ultima partita in singolare nel 2018 (proprio al Roland Garros) e nel periodo lontano dal circuito ha dato alla luce la sua primogenita. Finora la 34enne ex numero 13 del mondo ha preso parte solamente a due tornei di doppio: a Doha in coppia con Siegemund e a San Pietroburgo in coppia con Zvonareva, in entrambi i casi superando il primo turno.

Un’altra a sfruttare il ranking protetto è Andrea Petkovic attuale n. 103 ma che entrerà con la posizione n. 80, poi abbiamo Ivana Jorovic attuale n. 237 ma che sarà n. 90 allo Slam parigino, e infine Samantha Stosur attuale n. 124 ma n. 97 per questo evento. Il tennis italiano sarà rappresentato per ora solamente dalla numero 81 Camila Giorgi e dalla n. 99 Martina Trevisan, ma dovrebbero arrivare a dar loro man forte altre giocatrici dalle qualificazioni. Si trova in una posizione tutto sommato confortevole anche Jasmine Paolini, essendo la terza nella lista delle alternates, questo vuol dire che se tre giocatrici daranno forfait lei entrerà direttamente nel main draw.

Le entry list aggiornate del Roland Garros 2021

 

Continua a leggere

Flash

Roland Garros 2021, entry list maschile: dieci italiani in lista e quattro possibili teste di serie

Kyrgios non si scomoda per la terra rossa, al momento è lui l’unico assente. Dieci gli italiani già ammessi nel main draw

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Nonostante la stagione sulla terra rossa sia appena iniziata, la macchina organizzativa del tennis si muove rapida e dunque dopo le liste dei partecipanti ai tornei di Madrid e Roma, sono già stati rilasciati i nomi dei tennisti iscritti all’edizione 2021 del Roland Garros. Il torneo, dopo il rinvio di una settimana, ha come data di inizio per i tabelloni principali il 30 maggio e al momento si registra una sola assenza: nell’entry list infatti sono presenti tutti i tennisti dalla prima (Novak Djokovic) alla 103esima (Facundo Bagnis) posizione in classifica, eccezion fatta per il n. 57 Nick Kyrgios. Gli ultimi due posti per accedere direttamente al tabellone principale sono stati riservati a Philipp Kohlschreiber e Yen-Hsun Lu, rispettivamente n. 116 e n. 676, ma che sfruttando il ranking protetto si ritrovano n. 96 e n. 71.

Ovviamente oltre al già citato Djokovic, ci sono anche i nomi degli altri due componenti del triumvirato, Rafael Nadal e Roger Federer, oltre ai più o meno giovani pretendenti al trono: Daniil Medvedev, Dominic Thiem, Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev e così via. Nella lunga lista composta da 104 nomi se ne leggono ben 10 di giocatori italiani e addirittura quattro di loro, se la classifica dovesse restare tale, saranno teste di serie al momento del sorteggio. Ciò significa che avranno molte più chance di avere primi turni agevoli il n. 10 Matteo Berrettini, il n. 18 Fabio Fognini, il n. 22 Jannik Sinner e il n. 28 Lorenzo Sonego. La batteria azzurra è per ora completata da Stefano Travaglia, Lorenzo Musetti, Salvatore Caruso, Marco Cecchinato, Andreas Seppi e Gianluca Mager.

Le entry list aggiornate del Roland Garros 2021

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement