ATP Chengdu: tutti giù per terra

Giornata nera per le teste di serie: fuori Ramos-Vinolas (2), Khachanov (3), Edmund (6) e Mayer (8). Avanza solo Sugita (5). Domani l'esordio di Thiem

ATP Chengdu: tutti giù per terra

Giornata di sorprese in Cina, nel torneo ATP 250 di Chengdu. Dopo l’uscita di scena nella giornata di ieri della testa di serie numero 7 Viktor Troicki (battuto al terzo da Nikoloz Basilashvili), vanno a referto le sconfitte di Albert Ramos-Vinolas (numero 2), Karen Khachanov (3), Kyle Edmund (6) e Leonardo Mayer (8).

L’unica testa di serie a salvarsi nel mercoledì nero di Chengdu è Yuichi Sugita (numero 43 del mondo e 5 del seeding), che in un’ora e due minuti di gioco si è sbarazzato del brasiliano Thiago Monteiro nel primo match di giornata. A seguire è arrivata la prima disfatta di giornata, con lo spagnolo Ramos-Vinolas che ha raccolto appena cinque giochi (e zero palle break) contro un ottimo Dusan Lajovic. 6-2 6-3 in un’ora e sei minuti di gioco per il serbo, che nei quarti di finale se la vedrà contro Sugita.

 

In contemporanea sul campo numero 1, Peter Gojowczyk (in tabellone grazie allo special exempt ottenuto in virtu della finale giocata e vinta domenica a Metz contro Benoit Paire), ha confermato il suo splendido momento di forma lasciando quattro giochi (due per set) alla testa di serie numero 7 (e numero 54 del mondo) Leonardo Mayer. Nei quarti di finale sfiderà Marcos Baghdatis, uscito vincente dalla maratona di ieri (due ore e quarantasei minuti di gioco) contro Vasek Pospisil. Sul campo centrale invece, dopo la prova incolore di Ramos, è arrivata quella altrettanto deludente di Karen Khachanov. Il 21enne russo (campione in carica a Chengdu) è stato sconfitto con il punteggio di 6-3 6-2 da Denis Istomin, che ai quarti di finale sfiderà l’altra sorpresa di giornata, il 20enne Jared Donaldson. Il Next Gen statunitense ha rifilato un bagel a Kyle Edmund nel primo parziale prima di subire la reazione del britannico, che ha trascinato la contesa al set decisivo. Ultimo parziale molto equilibrato, con entrambi i giocatori attenti a non concedere occasioni all’avversario. Il break decisivo arriva nel decimo gioco: Edmund annulla i primi due match point ma cede al terzo. 

Domani l’esordio della testa di serie numero 1 (e sempre più favorito d’obbligo del torneo) Dominic Thiem. L’austriaco, reduce dalla vittoriosa cavalcata del Team Europe in Laver Cup, sfiderà l’argentino Guido Pella. Debutto anche per il giovane russo Andrey Rublev, opposto a Yen-Hsun Lu. Baghdatis-Gojowzcyk e Fritz-Basilashvili le altre due partite di giornata.

Risultati:

Secondo turno

D. Istomin b. [3] K. Khachanov 6-3 6-2
[5] Y. Sugita b. T. Monteiro 6-4 6-1
D. Lajovic b. [2] A. Ramos-Vinolas 6-2 6-3
J. Donaldson b. [6] K. Edmund 6-0 1-6 6-4

Primo turno

P. Gojowczyk b. [8] L. Mayer 6-2 6-2

CATEGORIE
TAG
Condividi