WTA Sydney: Kvitova vince il 15° titolo

WTA

WTA Sydney: Kvitova vince il 15° titolo

Pubblicato

il

 

Petra Kvitova ha alzato la coppa del Premier WTA Sydney dopo una finale di altissimo livello in cui ha battuto Karolina Pliskova 7-6 (5) 7-6 (6)

 

È stata una finale di livello assoluto quella che ha visto per protagoniste due tenniste ceche per la prima volta dalla finale del WTA Hobart del 2009. Come in quella occasione ad imporsi è stata la Kvitova, ma la resistenza posta dalla Pliskova è stata maggiore di quella di Iveta Melzer (Benesova all’epoca) sei anni fa.

 

Seppur sconfitta, proprio come nell’unico precedente a Wuhan lo scorso autunno, la ventiduenne di Louny ha mostrato tutti i miglioramenti che ha fatto nell’ultima stagione e nell’offseason, dimostrandosi un’avversaria tosta anche per una Kvitova ispirata come quella di questa splendida serata di Sydney. Anzi, la destrorsa delle gemelle aveva iniziato il match senza nessuna traccia di timore per quella che è stata la sua prima finale in carriera a livello Premier, dopo le sei International.

La Pliskova ha difatti aperto strappando il servizio alla sua avversaria al termine di un primo game già subito combattuto, mostrando tutto il suo carattere allungando sul 2-0 senza concedere alcun punto sul proprio servizio. Resasi conto che avrebbe dovuto trovare il meglio del proprio tennis per uscire vincitrice da questa finale, Petra Kvitova ha iniziato ad ingranare marce più alte e per diversi giochi entrambe le ragazze hanno tenuto i propri turni di servizio con autorità.

Con grande coraggio, la Pliskova ha salvato una delicata palla break nell’ottavo gioco, ma si è poi dovuta arrendere al forcing della due volte vincitrice di Wimbledon due giochi più tardi. Dopo aver condotto per tutta la durata del primo set, la numero 22 del mondo si è vista riagganciare dalla compagna di Fed Cup, che ha trovato il break con un favoloso passante vincente di rovescio giocato quasi in spaccata.

Dopo che la Kvitova ha trovato un game a zero sul proprio servizio, la più giovane delle due ceche è stata brava a non soccombere al momento non favorevole e ha costretto il primo set al tiebreak. In questo però, la numero quattro del mondo, nonostante un andamento del punteggio altalenante, è rimasta sempre in vantaggio, trovando poi il minibreak decisivo sul 5-4 con il punto più bello del primo set e chiudendo due punti più tardi.

Così, dopo un set molto equilibrato nonostante statistiche molto contrastanti tra le due (8 vincenti e 7 errori per la Pliskova, 24 a 15 per la Kvitova), la Pliskova ha pagato le tante energie mentali ed emotive spese nel perdere un set dopo aver servito per chiuderlo e si è fatta distanziare in avvio di secondo cambiando campo dopo il break subito con la faccia tra le mani per il disappunto.

Con una Kvitova molto centrata e determinata a vincere il 15° titolo in carriera, continuando la tradizione di vincere sempre la finale in cui vince il primo set, la tennista di Louny si è trovata sotto 3-1, prima di dare vita ad un’ottima reazione di orgoglio in cui ha riproposto il tennis che l’ha portata fino a questa finale. In un game in cui la seconda testa di serie aveva aperto con due ace consecutivi, la Pliskova ha quindi trovato il break per tornare in parità grazie ad un gioco più vario e al contempo aggressivo.

Nessuna delle due è poi riuscita a strappare nuovamente il servizio all’avversaria, ma entrambe hanno dato vita ad una serie di game di altissimo livello, impreziositi da stupendi vincenti da una parte e dall’altra. Non poteva che un altro tiebreak mettere fine a questo set, ma una volta lì è sembrata la più inesperta delle due giocatrici a subire definitivamente la pressione del momento. Complici due doppi falli e diversi ottimi punti della Kvitova, la Pliskova si è trovata sotto 5-1, ma ancora una volta non si è data per vinta.

Un passaggio a vuoto della più blasonata delle due ceche ha riportato il punteggio in parità, ma è stata nuovamente lei la prima a riportarsi in vantaggio e conquistarsi un primo match point. Sul 6-5 la ventiduenne ha però trovato il punto più bello del torneo, includendo anche il tabellone maschile probabilmente, per il momento e la difficoltà di esecuzione della volée incrociata con cui ha costretto l’avversaria al cambio campo.

Non si è però fatta intimorire la Kvitova, che anzi ha trovato un fenomenale dritto da centro campo ad uscire per portarsi sul 7-6 e quindi chiudere definitivamente su un errore provocato della sua avversaria, conquistando così il titolo del WTA Sydney 2015, grazie ai 38 vincenti da fondo campo e i 9 ace che ha messo a segno a fronte di soli 30 errori e 2 doppi falli. Ottime statistiche anche per la sua avversaria, 8 ace e 3 doppi falli, 20 vincenti e 21 errori.

Risultati:

[2] P. Kvitova b. K. Pliskova 7-6(5) 7-6(6)

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Ningbo: avanza al secondo turno Kvitova. Sorpresa Zvonareva

La ceca supera Friedsam e troverà al secondo turno Putintseva. Zvoraneva elimina la tds n.7 Boulter. Baindl sarà l’avversaria al secondo turno di Bronzetti

Pubblicato

il

Petra Kvitova – Wimbledon 2023 (foto via Twitter @Wimbledon)

Poche sorprese nella prima giornata del Ningbo Open, torneo WTA 250 che ha preso il via nella giornata di lunedì nella città della provincia dello Zhejiang. Prima edizione del torneo cinese che vede come prima favorita la tunisina Ons Jabeur, in gara grazie ad una wild card, e per i colori italiani vede in campo Lucia Bronzetti, che all’esordio ha regolato la svizzera Teichmann.

Approda al secondo turno la testa di serie numero 2 Petra Kvitova. La ceca, numero 14 WTA, fatica nel primo set ma poi regola con facilità la tedesca Anna-Lena Friedsam, proveniente dalle qualificazioni. Primo set che inizia con una pioggia di break, ben quattro nei primi 5 game. Kvitova si trova per ben due volte a servire per il set, ma in entrambi i casi viene breakkata dalla sua avversaria. Il tie-break però si rivela a senso unico con la ceca che chiude facilmente 7-2. Nel secondo set Friedsam non riesce a tenere neanche una volta il suo servizio. L’unico game conquistato dalla tedesca arriva strappando il servizio a Kvitova. 

Al secondo turno la ceca affronterà la ceca Putintseva. Per la ventisettenne kazaka, numero 73 al mondo, successo in due set sull’australiana Daria Saville 6-4 6-1 in un’ora e venti minuti. Saville paga le scarse percentuali al servizio 58% di punti vinti con la prima e il 22% sulla seconda, con ben 7 doppi falli. Putintseva, al contrario, si difende bene con la prima conquistando il 79% di punti ed è brava nell’annullare ben 4 palle break delle sei concesse.

 

La sorpresa di giornata la mette a segno la russa Vera Zvoraneva. Spicca, infatti, la vittoria della russa (39 anni, numero 526 del mondo in singolare) ai danni della britannica, testa di serie numero 7, Boulter (12 anni più giovane, numero 54) dopo una lotta di 3 ore e 12 minuti. 

La ex finalista di Wimbledon e Us Open (2010) si è imposta col punteggio di 6-4 4-6 7-6 (3) e va ricordato che non vinceva un match a livello di tabellone principale WTA dal torneo di Miami del 2022.

Al secondo turno la russa affronterà la danese Tauson, in una vera e propria sfida tra generazioni. La giovane danese (20 anni, numero 76 WTA) ha avuto la meglio col punteggio di 6-4 6-1 sulla russa Avanesyan. Successo che vendica la sconfitta patita dalla danese al secondo turno del Roland Garros.

Nota anche l’avversaria di Lucia Bronzetti. Sarà l’ucraina Kateryna Baindl (Kozlova con il cognome da nubile). La numero 88 WTA ha avuto la meglio in rimonta sulla tennista di casa Yuan Yue (3-6 6-4 6-3).

Successo in due set anche per la testa di serie numero 4 Anna Blinkova. La russa (numero 40 WTA) regola per 6-3 7-5 la slovacca Viktoria Hruncakova (nota ai più con il cognome da nubile Kuzmova). Al secondo turno troverà la giovane ceca Linda Fruhvirtova, che finalmente interrompe la striscia di sconfitte consecutive. Erano ben nove le sconfitte consecutive della diciottenne ceca prima del match di Ningbo. Successo che è arrivato per ritiro della spagnola Masarrova ad inizio del terzo set sul punteggio di 1-6 6-2 1-0.

(Ha collaborato Jacopo Gadarco)

Continua a leggere

Flash

WTA Ningbo: Lucia Bronzetti avanza al secondo turno

La numero 5 d’Italia sconfigge Teichmann al termine di due set molto duri

Pubblicato

il

[8] L. Bronzetti b. [Q] J. Teichmann 7-6 (6) 6-4

Prosegue il momento positivo di Lucia Bronzetti: dopo i quarti di finali raggiunti la scorsa settimana a Guangzhou arriva un’altra vittoria, sempre in Cina, all’esordio del Ningbo Open, torneo WTA 250. 7-6 (6) 6-4 il punteggio del match durato due ore e venti totali, un primo set infinito durato un’ora e mezza, la classica vittoria di nervi e pazienza. Decisivo il finale del primo parziale, nel quale la qualificata mancina Jil Teichmann ha anche servito per chiudere il set.

Al secondo turno Bronzetti sfiderà la vincente del match tra la wild card Yuan e l’ucraina Baindl.

 

Primo set: un’ora e mezza agonica, Bronzetti la spunta di nervi

Lucia parte nettamente meglio e apparentemente sembra tenere tutto sotto controllo, mentre è Teichmann a sbagliare tanto: all’inizio non sembra esserci troppa storia col punteggio che recita 4-1 in favore della numero 65 del mondo. Ma la svizzera cambia improvvisamente tattica, alza le sue traiettorie mancine (spesso dei veri e propri lob), cercando di togliere ritmo all’avversaria.

E la strategia funziona. Il parziale è impressionante, dall’1-4 (da segnalare un paio di errori banalissimi dell’italiana sulle palle break) al 5-4 e servizio, con Bronzetti completamente in tilt. Le condizioni sono difficili (caldo e umidità), la partita di livello non eccessivamente alto.

Bronzetti comunque si salva, strappa il servizio a Teichmann, e chiude al tie-break dopo aver rimontato dal 3-5, senza annullare set point.

Secondo set: raffica di break, ma Bronzetti chiude in crescendo

In avvio di secondo set il livello cala ulteriormente col ritmo che resta basso inframezzato da tanti errori da ambo i lati. Nei primi cinque giochi si registrano quattro break, con la numero 141 del mondo Teichmann che prova a scappare sul 3 a 1, ma viene immediatamente rimontata. Si perde il conto dei gratuiti, ma Bronzetti sembra averne di più: il break sul 3 pari è quello decisivo, con la numero 65 del mondo che non trema nel momento di servire per il match. 6-4 di nervi e pazienza.

ALTRI MATCH – Negli altri incontri di giornata del Ningbo Open spicca la vittoria di Vera Zvonareva (39 anni, numero 526 del mondo in singolare) ai danni della britannica Boulter (12 anni più giovane, numero 54) dopo una lotta di 3 ore e 12 minuti.

La ex finalista di Wimbledon e Us Open (2010) si è imposta col punteggio di 6-4 4-6 7-6 (3) e va ricordato che non vinceva un match a livello di tabellone principale WTA dal torneo di Miami del 2022. Facili vittorie per Putintseva (28 anni, numero 73 del mondo) e Tauson, rispettivamente ai danni di Saville e Avanesyan.

Entrambe hanno chiuso col punteggio di 6-4 6-1 e la giovane danese (20 anni, numero 76) al secondo turno sfiderà proprio Zvonareva in una vera e propria sfida tra generazioni.

Jacopo Gadarco

Continua a leggere

Flash

Classifica WTA: Sakkari sale al n.6. Trevisan e Kenin tornano in top50. Dolehide +69 posti

La vincitrice del WTA 1000 di Guadalajara consolida la sua posizione in top10. Ma sono martina Trevisan, Sofia Kenin e Caroline Dolehide a far registrare i progressi maggiori tra le atlete in top50

Pubblicato

il

Che peccato per Martina Trevisan. Nel Guadalajara Open AKRON Presented by SANTANDER, dopo aver battuto Ons Jabeur, ci si aspettava che superasse la prova del nove contro la n.111 del mondo, Caroline Dolehide, e che raggiungesse la sua prima semifinale in WTA 1000 dopo quella al Roland Garros di un anno fa. L’italiana non concretizza quattro match point e si ferma nei quarti, che sono comunque un ottimo traguardo. Martina rientra di slancio in top50, un piazzamento che è possibile migliorare ulteriormente, visto che ha solo 160 punti in scadenza nel prosieguo della stagione in corso. Statunitensi protagoniste anche questa settimana: Dolehide ha poi sconfitto Sofia Kenin in una semifinale tutta stelle e strisce prima di arrendersi a Maria Sakkari nell’atto conclusivo del torneo. Per Caroline e Sofia 22 e 69 posti in più in classifica che segnano, per entrambe, l’ingresso nelle cinquanta. La greca, invece, fa un salto di tre posizioni e c’è la concreta possibilità di terminare la stagione per il terzo anno di fila in top10. Un risultato eclatante per una che a Guadalajara ha vinto solo il suo secondo titolo in carriera dopo quello a Rabat nel 2019. Sakkari sta dimostrando (se ce ne fosse bisogno) che è possibile mantenersi ad alti livelli per anni anche solo con piazzamenti, sebbene di tutto rispetto (ricordiamo la finale a Indian Wells e Guadalajara nel 2022 e le semifinali a Parigi e New York nel 2021). L’altro torneo in programma, il Galaxy Holding Group Guangzhou Open, è stato vinto da Xiyu Wang su Magda Linette. La cinese fa registrare un +30 posizioni, riavvicinandosi al suo best ranking. Infine, Ana Bogdan ha portato a casa il WTA 125 Parma Ladies Open. Questa vittoria la riporta vicino alle prime sessante del ranking. Andiamo a vedere come è cambiata la classifica di oggi 25 settembre 2023.

LA CLASSIFICA WTA DI TENNIS AGGIORNATA

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Aryna Sabalenka179266
20Iga Swiatek198195
30Coco Gauff206165
40Jessica Pegula195755
50Elena Rybakina185665
6+3Maria Sakkari254360
70Ons Jabeur193875
8-2Marketa Vondrousova173830
9-1Karolina Muchova183765
10+1Caroline Garcia263335
11-1Barbora Krejcikova213165
120Madison Keys212940
130Daria Kasatkina252790
140Petra Kvitova172695
150Belinda Bencic212655
160Jelena Ostapenko232505
17+6Victoria Azarenka212225
180Beatriz Haddad Maia222215
190Veronika Kudermetova232170
20+1Donna Vekic202125
21-1Ekaterina Alexandrova232120
22-5Liudmila Samsonova222000
23-1Qinwen Zheng211873
240Elina Svitolina131809
25+2Magda Linette241786
26-1Sorana Cirstea201760
27-1Anastasia Potapova231685
280Anhelina Kalinina281572
290Elise Mertens231514
300Marie Bouzkova231453
31+22Sofia Kenin231391
320Elisabetta Cocciaretto211390
33-2Lin Zhu241388
34-1Mayar Sherif261385
35-1Danielle Collins211376
360Karolina Pliskova241330
37-2Jasmine Paolini291330
38-1Xinyu Wang271316
39-1Sloane Stephens241270
400Anna Blinkova281263
41+13Martina Trevisan241217
42+69Caroline Dolehide321211
43+2Alycia Parks311208
44-3Linda Noskova251204
45-3Marta Kostyuk241200
46+3Emma Navarro311198
47-4Peyton Stearns251186
48-4Varvara Gracheva301178
49-10Petra Martic181173
50-4Lesia Tsurenko171152

Questa è la classifica delle prime cinquanta. Oggi sono stati scalati i punti del Toray Pan Pacific Open Tennis di Tokyo, del Budapest Open 125 e del Hana Bank Korea Open, vinti rispettivamente da Liudmila Samsonova, Tamara Korpatsch e Ekaterina Alexandrova nel 2022. Possiamo notare che:

 
  • In top10, sale al n.6 Maria Sakkari. Retrocede di due posizioni Marketa Voundrousova (n.8). Rientra nelle dieci Caroline Garcia (+1, n.10), che fa scivolare al n.11 Barbora Krejcikova.
  • Rientrano in top 20 Victoria Azarenka (+6, n.17) e Donna Vekic (+1, n.20). La abbandonano Ekaterina Alexandrova (-1, n.21) e Liudmila Samsonova (-5, n.22).
  • In top50, si rivede al n.31 Sofia Kenin, che in tre settimane ha guadagnato la bellezza di 70 posizioni. Balza dal n.111 al n.42 l’altra statunitense protagonista a Guadalajara, Caroline Dolehide. Ovviamente per lei si tratta di best ranking. La nostra Martina Trevisan si mette alle spalle 13 posti e si porta al n.41. Perdono quota, invece, Petra Martic (-10, n.49) e Tatjana Maria (-5, n.53).
  • Per quanto riguarda le altre posizioni, Xiyu Wang sale al n.58, a nove posizioni dal suo best ranking. In ascesa anche Leylah Fernandez (+14, n.60) e Ana Bogdan (+10, n.61). Ritorna tra le cento Taylor Townsed (+12, n.89) e sale di 60 posti la rivelazione di Guadalajara, Emiliana Arango (n.120). Retrocedono pesantemente Claire Liu (-14, n.83), Viktoriya Tomova (-13, n.98) e Tamara Korpatsch (-29, n.107).

LA CLASSIFICA WTA DELLE TENNISTE ITALIANE

Martina Trevisan (+13, n.41) è l’italiana che progredisce di più questa settimana. È stabile Elisabetta Cocciaretto (n.32), perde due posti Jasmine Paolini (n.37), ne guadagna quattro Camila Giorgi (n.52). Retrocedono Lucia Bronzetti (-5, n.65) e Sara Errani (-1, n.105).

Classifica WTAVariazioneGiocatriceTorneiPunti
320Elisabetta Cocciaretto211390
37-2Jasmine Paolini291330
41+13Martina Trevisan241217
2+4Camila Giorgi191087
65-5Lucia Bronzetti30962
105-1Sara Errani35663
1180Lucrezia Stefanini27611
207+3Nuria Brancaccio27352
263+2Silvia Ambrosio26256
273+1Camilla Rosatello26238
364+3Dalila Spiteri19163
389-1Martina Colmegna25153
390-1Giorgia Pedone23153
406-10Miriana Tona19144
418-2Aurora Zantedeschi20138
446-2Matilde Paoletti9124
454-1Jennifer Ruggeri12118
489-5Sofia Rocchetti20107
500+10Lisa Pigato14100
506-3Deborah Chiesa1898

NEXT-GEN RANKING: LE GIOVANI TENNISTE IN ASCESA

Non ci sono movimenti belle prime sei posizioni del Next Gen ranking, la classifica delle giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2003. Scende al n.9 Brenda Fruhvirtova. Ne approfittano Celine Naef (+1, n.7) e Maria Timofeeva (+1, n.8). Entra per la prima volta in classifica Petra Marcinko (n.10), vincitrice a Caldas da Rainha. La croata prende il posto di Robin Montgomery.

PosizioneVariazioneGiocatriceAnnoClassifica WTA
10Coco Gauff20043
20Linda Noskova200444
30Mirra Andreeva200762
40Ashlyn Krueger200475
50Diana Shnaider200485
60Linda Fruhvirtova2005117
7+1Celine Naef2005126
8+1Maria Timofeeva2003127
9-2Brenda Fruhvirtova2007135
10Petra Marcinko2005143

LA RACE

Sono già qualificate per le Finals le prime quattro della RACE. Salgono di sette posti sia Maria Sakkari (n.9) che Caroline Garcia (n.19). Entra nelle prime venti della RACE Victoria Azarenka (+3, n.20). La salutano Liudmila Samsonova (-4, n.21) e Qinwen Zheng (-3, n.22). I quarti a Guadalajara fruttano cinque posti in più a Martina Trevisan (n.42).

PosizioneVariazioneGiocatriceTorneiPunti
10Aryna Sabalenka148210
20Iga Swiatek166905
30Coco Gauff175620
40Elena Rybakina165476
50Jessica Pegula164405
60Marketa Vondrousova143661
70Karolina Muchova143650
80Ons Jabeur173316
9+7Maria Sakkari203010
10-1Madison Keys172737
11-1Petra Kvitova152590
12-1Belinda Bencic182570
13-1Barbora Krejcikova182471
14-1Jelena Ostapenko202455
15-1Daria Kasatkina212240
16-1Beatriz Haddad Maia192210
17+1Veronika Kudermetova212000
18+2Ekaterina Alexandrova211945
19+7Caroline Garcia231920
20+3Victoria Azarenka191905

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement