Tabelloni ATP: Barcellona si veste da mille

Flash

Tabelloni ATP: Barcellona si veste da mille

Edizione di lusso del torneo catalano. Nadal e Djokovic potrebbero incrociarsi già ai quarti. Presenti anche Dimitrov, Thiem e Goffin

Pubblicato

il

ATP 500 Barcellona (Barcelona Open Banc de Sabadell – terra battuta, €2.510.900)

Nel calendario ATP, il torneo di Barcellona è catalogato nella categoria intermedia dei 500, il quinto in ordine cronologico dopo Rotterdam, Rio, Dubai e Acapulco. Ma a giudicare dal tabellone, la 59esima edizione dello storico appuntamento catalano ha poco da invidiare ad un 1000. Ci sarà naturalmente Rafa Nadal, n.1 del mondo, 16 volte campione Slam e 10 volte vincitore del torneo. Ci sarà, ed è notizia di pochi giorni fa, Novak Djokovic, che a Montecarlo ha mostrato qualche progresso rispetto al sunshine double. Ci saranno anche altri 3 Top 10, ovvero Grigor Dimitrov, Dominic Thiem e David Goffin. E ci sarà anche il giapponese Kei Nishikori, due volte campione in catalogna. Non ci saranno invece purtroppo tennisti italiani a meno che non ne vengano fuori dalle qualificazioni.

Il tabellone comprende 64 giocatori con le prime 16 teste di serie esentate al primo turno. Nel primo quarto di tabellone Nadal, naturalmente testa di serie n.1, esordirà contro uno tra l’austriaco Andreas Haider Maurer e lo spagnolo Roberto Carbaella Baena. Al terzo turno ci potrebbe essere Nishikori. Successivamente, ai quarti di finale, Rafa dovrebbe trovare proprio Nole, per un match sulla carta stellare ma che, viste le diverse condizioni dei due campioni, potrebbe rivelarsi in pratica abbastanza scontato. La testa di serie n.4 Goffin assaggerà i campi contro Mikahil Kuskushkin o la wild card di casa Marcel Granollers. Nel secondo quarto della parte bassa dovrebbe vedersela contro Roberto Baustista Agut. Quest’ultimo però dovrà guardarsi dal giovane coreano Hyeon Chung in un ipotetico terzo turno.

 

Nel primo spicchio della parte bassa la testa di serie n.3 Thiem, per certi versi il secondo miglior giocatore al mondo sul mattone tritato, esorsdisce contro uno tra Jaume Munar e Joao Sousa. Il quarto di finale in questo caso sarebbe contro Diego “El Peque” Schwartzman. L’austriaco e l’argentino tuttavia potrebbero trovare sulla loro strada gli iberici Fernando Verdasco e Albert Ramos Vinolas rispettivamente. Percorso senza troppi ostacoli quello di Dimitrov che giocherà con uno tra Kohlschreiber e Simon all’esordio e nell’ultimo quarto potrebbe incrociare la racchetta con lo spagnolo Pablo Carreno Busta.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Il LIVESCORE di Ubitennis – sabato 15 agosto: si decidono le finaliste di Praga e Lexington

Seguite in diretta con noi le semifinali dei due WTA International. A Praga si parte alle 11, a Lexington alle 17. In campo Simona Halep e Coco Gauff

Pubblicato

il

Coco Gauff a Lexington 2020 (foto Wilson/TSOpen)

Con il ritorno del tennis ufficiale Ubitennis vi propone una piccola novità – una sperimentazione per tutto il mese di agosto. Ogni giorno ci sarà un articolo contenente un livescore che vi consentirà di seguire in diretta l’andamento delle partite in corso e di consultare facilmente il risultato degli incontri già conclusi e gli orari di quelli programmati per la giornata (o per la giornata successiva).

Lo trovate qui in basso: giocateci e consumatelo a dovere, ovviamente sono graditi feedback tra i commenti!

Il tabellone di Praga – Il tabellone di Lexington

 

ULTIME NEWS

PER SEGUIRCI SUI SOCIAL

Continua a leggere

Flash

Sabato 15 agosto, il programma delle semifinali di Praga e Lexington

In Repubblica Ceca, Halep attende Begu o Sorribes Tormo. Derby USA per Coco Gauff nella semi di Lexington. Tutto in diretta su Supertennis

Pubblicato

il

Simona Halep - Praga 2020 (via Twitter, @Simona_Halep)

Giornata di semifinali nei WTA International di Praga e Lexington. In Repubblica Ceca si parte alle 11 con il match interrotto ieri per pioggia tra Irina-Camelia Begu e Sorribes Tormo. La vincente, si riparte dal punteggio di 6-2 0-1 per Begu, sfiderà in semifinale Simona Halep nel match che chiuderà il programma di giornata. Nella prima semifinale si affronteranno invece Elise Mertens e Kristyna Pliskova: 2-0 i precedenti in favore della belga. La prima semifinale di Lexington (in programma a partire dalle 17 italiane) vedrà di fronte la wild card Shelby Rogers, che ieri ha eliminato a sorpresa Serena Williams, e la svizzera Jil Teichmann. A seguire, derby USA tra Coco Gauff e Jennifer Brady.

IL PROGRAMMA DI OGGI A PRAGA

Centre Courtdalle 11
I.C. Begu vs S. Sorribes Tormo – dal 6-2 0-1
[3] E. Mertens vs Kr. Pliskova
[1] S. Halep vs I.C. Begu or S. Sorribes Tormo

IL PROGRAMMA DI OGGI A LEXINGTON

Center Courtdalle 17 italiane
[WC] S. Rogers vs J. Teichmann
J. Brady vs C. Gauff

 

I TABELLONI AGGIORNATI

Continua a leggere

Flash

Rogers sorprende Serena Williams a Lexington, Gauff in semifinale

Serena Williams sconfitta al tie-break del terzo set da Shelby Rogers. Coco Gauff rimonta un set e un break a Ons Jabeur

Pubblicato

il

Shelby Rogers a Lexington 2020 (foto Wilson/TSOpen)

Grande sorpresa nei quarti di finale del Top Seed Open in corso di svolgimento a Lexington, in Kentucky. Dopo la vittoria contro sua sorella Venus al secondo turno, la testa di serie n.1 Serena Williams è stata sconfitta in tre set dalla connazionale Shelby Rogers, numero 116 della classifica WTA ed entrata in tabellone solamente grazie a una wild card.

Il match sembrava incanalato su binari in linea con il pronostico: dopo un ritardo di oltre un’ora dovuto alla pioggia, Serena Williams si era aggiudicata il primo set per 6-1 in soli 26 minuti, facendo pensare a una partita molto veloce. La sua potenza negli scambi da fondo campo era difficile da gestire per Rogers, così come i suoi servizi che rimbalzavano particolarmente alti sul cemento di Lexington. “La palla rimbalzava molto alta oggi – hanno detto entrambe le giocatrici alla fine dell’incontro – era difficile rispondere ai servizi ‘kick’”. Nella seconda frazione è stato proprio il servizio a prendere il sopravento: soli sei punti vinti dalla ribattitrice nei primi otto game, fino a quando, sul 4-4, Rogers è riuscita a riacciuffare un game da 0-30 grazie ad alcune ottime battute molto ben piazzate, e da quel momento è partita la rimonta.

Mi sono resa conto che nel primo set e all’inizio del secondo commettevo troppi errori – ha spiegato Rogers – quindi ho cercato di prolungare gli scambi tenendo la palla in campo senza rischiare così tanto”. Nell’unico game in cui ha avuto palle break, la ragazza originaria di Charleston, in South Carolina, ha strappato il servizio a Serena aggiudicandosi il secondo set.

 

La terza partita ha visto ancora una volta il dominio del servizio: zero palle break in tutti e dodici i giochi, per poi arrivare ad avere sette minibreak nei primi 10 game del tie-break. Dal 3-1 per Serena si è passati al 5-3 Rogers, che ha poi chiuso vittoriosamente il match dopo 2 ore e 9 minuti grazie all’ultimo errore gratuito di Williams da fondo campo.

È sicuramente una vittoria molto prestigiosa questa ottenuta contro una giocatrice come Serena, ma è soprattutto importante aver conquistato un’altra vittoria che fa tanto morale dopo una pausa così lunga dai tornei”. Rogers è anche reduce da un’operazione al ginocchio sinistro affrontata nel 2018 e che durante la rieducazione aveva messo in dubbio il prosieguo della sua carriera. “Ora non ci penso quasi più, devo fare esercizi di prevenzione ogni sera, ma rientra tutto nella norma per un’atleta che sta comunque iniziando a invecchiare”.

Comunque soddisfatta Serena Williams per le tre partite giocate in Kentucky e per una forma che sembra essere sulla strada del ritorno: “So che posso giocare molto meglio di così, ho avuto l’occasione di vincere la partita in due set e mi sono complicata la vita da sola. Ora non ho ben chiaro qual è il programma, per il momento vivo alla giornata e vedrò quando spostarmi a New York”.

Rogers affronterà in semifinale la svizzera Jill Teichmann (n. 63 WTA) che ha liquidato in due set la statunitense Cici Bellis.

Nell’ultimo incontro della giornata la sedicenne Coco Gauff ha dato ancora una volta prova delle sue grandi potenzialità rimontando uno svantaggio di 6-4 4-2 contro la tunisina Ons Jabeur. Dopo due match contro giocatrici di potenza come Brengle e Sabalenka, Gauff ha saputo aggiustare il suo tennis per affrontare un’avversaria molto differente e talentuosa come Jabeur, che sa usare molto bene le rotazioni e riesce a proporre palle sempre diverse.

Credo di avere un buon record nelle partite al terzo set [10-2 n.d.r.] perché ho molta resistenza, d’altro canto tendo a essere più giovane delle mie avversarie – ha detto Gauff dopo la partita – Oggi sono riuscita a ribaltare il match rimanendo positiva e continuando a pensare che avrei potuto farcela. Poi ho provato a prolungare gli scambi alzando le traiettorie per mettere più palle in campo e la partita è girata.”

Nell’ultimo quarto di finale, spostato sul Campo 2 a causa del ritardo causato dalla pioggia, Jennifer Brady (n. 49 WTA) ha liquidato in soli 64 minuti la ceca Marie Bouzkova cedendo solamente tre game.

Tutti i risultati:

[WC] S. Rogers b. [1] S. Williams 1-6 6-4 7-6(5)
J. Teichmann b. C. Bellis 6-2 6-4
J. Brady b. M Bouzkova 6-1 6-2
C. Gauff b. [8] O. Jabeur 4-6 6-4 6-1

Il programma di sabato 15 agosto:

Center Court, ore 11 (le 17 in Italia)
[WC] S. Rogers vs J. Teichmann
J. Brady vs C. Gauff

Il tabellone aggiornato

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement