L’orgoglio porta Goerges in semifinale a Zhuhai. Fuori Zhang

La campionessa in carica si ritrova a due punti dall'eliminazione, ma trova la zampata decisiva. Parte male Garcia, Sevastova elimina Zhang in un match che stava per diventare drammatico

L’orgoglio porta Goerges in semifinale a Zhuhai. Fuori Zhang
Julia Goerges - Zhuhai 2018 (via Twitter, @WTA)

Il primo verdetto dell’edizione 2018 dell’Elite Trophy di Zhuai ha per protagonista la stessa giocatrice che aveva firmato l’ultimo dodici mesi fa, vincendo il torneo. La campionessa in carica Julia Goerges si assicura la semifinale battendo in due set – ed eliminando – Elise Mertens. La tedesca è appena la seconda giocatrice nella storia del torneo a qualificarsi con un bilancio di una vittoria e una sconfitta nel Round Robin: ci era riuscita prima di lei Roberta Vinci, nella prima edizione del 2015. Quel raggruppamento fu però ‘viziato’ dal ritiro a torneo in corso di Caroline Wozniacki, mentre il Gruppo Rosa vinto da Goerges è il primo a concludersi con tre giocatrici in grado di vincere una partita a testa. Per il passaggio del turno di Goerges è risultato decisivo il set strappato a Kontaveit nel primo incontro.

Oggi Julia si è resa autrice di un’ottima prestazione. Vinto il primo set piuttosto nettamente grazie a una prima di servizio pressoché inattaccabile, ha subito il ritorno di Mertens a cui sarebbe bastato vincere un set per accedere alla semifinale. La belga ha ottenuto un break immediato nel secondo set ed è riuscita a conservarlo fino al 5-4, quando col servizio a favore si è trovata a due soli punti dalla qualificazione. Goerges è stata bravissima a non lasciarsi scoraggiare dalle cinque occasioni fallite nei due game precedenti e ha ristabilito la parità, procurandosi addirittura tre match-point nel successivo game di risposta. Contro-reazione di Mertens che ha artigliato il tie-break richiamando a sé le poche energie risparmiate dalla lunga stagione che l’ha vista scendere in campo ben 67 volte; sul 5-5, quando entrambe si sono trovate a due quindici dalla semifinale, Goerges è stata più fredda. Altre due vittorie, oltre alla difesa del titolo, la riporterebbero in top 10.

 

Ho giocato per vincere, sono cresciuta così ed è la mia mentalità. Posso perdere, ma deve dipendere da me e non dagli altri. Penso che la mia prestazione di oggi sia il miglior regalo che potessi chiedere per il mio compleanno di domani. La tedesca compirà 30 anni.

MALE LA CINA – Shuai Zhang è invece la quarta giocatrice ad essere eliminata dal torneo. La cinese si è presentata piuttosto scarica a Zhuhai e lascerà il Mare delle Perle – l’esatta traduzione di ‘Zhuhai’ è proprio questa – con un solo set vinto contro Muguruza e due sconfitte, l’ultima oggi contro l’esordiente Anastasija Sevastova. Un incontro oggettivamente brutto e un po’ folle, che dopo aver assunto i contorni della farsa per un set – vinto dalla lettone 6 a 0 e 28 punti a 9 – ha rischiato di rovesciare il famoso paradigma di Marx e trasformarsi in un dramma. Sevastova ha mancato innumerevoli occasioni di chiudere la partita nel secondo set, è andata a servire sul 5-4 e sul 6-5 senza ricavarne neanche un match-point e si è lasciata trascinare al tie-break nel quale ha dovuto annullare ben tre set point, i primi tre dei quali consecutivi e l’ultimo con una palla corta in apparenza sconsiderata. Le due hanno chiuso il set con percentuali piuttosto ingloriose con il servizio, a testimonianza di uno spettacolo non certo esaltante.

Alla fine il dramma non c’è stato, Sevastova si è portata in testa al Gruppo Camelia e si giocherà domani la qualificazione con Muguruza. Per avere una portacolori in semifinale, alla Cine resta soltanto la flebile speranza rappresentata da Wang che sarà costretta a battere Keys in due set nell’ultimo incontro del Gruppo Azalea. L’altro girone ancora in bilico è l’Orchidea, che oggi è sceso in campo con Barty e Garcia, al suo esordio: l’australiana si è riscattata vincendo in due set e tornando in corsa per la qualificazione. La qualificazione sarà decisa dalla sfida conclusiva tra Sabalenka e Garcia. La bielorussa passa se vince un set o se li perde entrambi al tie-break, mentre sarebbe il quoziente-game a decidere la contesa qualora Garcia dovesse vincere in due set: con più di sette game concessi dalla francese passerebbe Barty, al di sotto di quella soglia in semifinale ci andrebbe Garcia.

Risultati:

Gruppo Orchidea

[9] A. Barty b. [8] C. Garcia 6-3 6-4

Gruppo Rosa

[5] J. Goerges b. [4] E. Mertens 6-2 7-6(5)

Gruppo Camelia

[2] A. Sevastova vs [WC] S. Zhang 6-0 7-6(10)

I gironi e gli orari di domani
La classifica WTA aggiornata

CATEGORIE
TAG
Condividi