I Roland Garros di Martina Navratilova

Flash

I Roland Garros di Martina Navratilova

Martina ricorda i suoi migliori momenti a Parigi, dalla prima partecipazione al titolo del 1984 in finale sull’amica Chris Evert

Pubblicato

il

Le due settimane a cavallo tra maggio e giugno, senza Roland Garros, ispirano inevitabilmente sentimenti di nostalgia. Proprio sul ricordo dei passati Internazionali di Francia si è incentrata la video-intervista a distanza che Martina Navratilova ha rilasciato a We Are Tennis. La campionessa ceca, poi naturalizzata statunitense, detiene il record di titoli vinti sulla terra di Parigi in doppio (sette), ma si è anche portata a casa due trofei in singolare (1982 e 1984).

Martina ha raccontato l’emozione provata nel 1973, in quella che è stata la sua prima partecipazione ad un torneo dello Slam. “Avevo appena battuto Nancy Richey che era una delle migliori sulla terra all’epoca, mentre io ero solo una sedicenne sconosciuta. Sono riuscita ad arrivare alla seconda settimana (sconfitta nei quarti di finale da , ndr) e quello è stato già un successo. Ma la storia, Suzanne Lenglen, i Moschettieri, questo è quello che mi viene in mente ripensando a quando sono entrata al Roland Garros a quei tempi. Insomma Navratilova concorda con le parole della nostra Laura Guidobaldi che nell’ultima puntata di Ubiradio, il podcast in diretta di Ubitennis, aveva descritto le sensazioni che si provano a passeggiare nell’impanto di Bois de Boulogne (QUI potete trovare la puntata).

Un altro ricordo molto importante, forse il più bello per Martina, è quello della vittoria del 1984, in finale sulla rivale e amica Chris Evert. Ma la parte più interessante non è tanto quella che Navratilova stessa ha definito “la miglior partita su terra della mia carriera“, quanto lo straordinario rapporto tra le due campionesse. “Andavamo al cinema, a cena. Alloggiavamo nello stesso albergo e ci allenavamo insieme prima di ogni match. Anche prima di quella finale, ci siamo riscaldate insieme e io chiedevo a Chris se voleva provare altri servizi o fare più dritti o rovesci. Era divertente, ma una cosa del genere sarebbe impensabile al giorno d’oggi“.

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

La FIT conferma: il sesto mandato da presidente per Binaghi è solo una formalità

Le elezioni si terranno il 12 settembre al Parco del Foro Italico. Tra i candidati a consigliere federale c’è anche Chiara Appendino

Pubblicato

il

Come avevamo anticipato la scorsa settimana, Angelo Binaghi è sicuro di restare alla presidenza della Federazione Italiana Tennis anche nel quadriennio 2021-2024. La conferma è arrivata direttamente dal sito ufficiale della Federtennis, che ha pubblicato la lista dei candidati per le cariche federali per i prossimi quattro anni. Alla voce ‘presidenza’ figura il nome dello stesso Binaghi, che andrebbe per il suo sesto mandato da presidente federale. Il ministro dello sport Spadafora ha fatto più volte capire di non volere questo sesto mandato: nel Testo unico per lo sport viene infatti fissato un limite di tre mandati alla presidenza delle federazioni, ma è molto difficile che le forze parlamentari non vadano a mettere mano al testo prima che diventi legge.

Avranno diritto di voto alle nuove elezioni 2741 circoli (131 club appartenenti alla fascia A avranno tre voti a disposizione, i 383 di fascia B due e i restanti di fascia C soltanto uno), ma non conosciamo le modalità di svolgimento delle votazioni. Le normative anti-Covid non permettono grandi assembramenti e sarà quindi abbastanza complessa la gestione di centinaia di rappresentanti dei circoli che andranno a votare. Al momento la FIT ha indicato come sede il Parco del Foro Italico a Roma, con probabile svolgimento all’aperto. Le elezioni si terranno il prossimo 12 settembre, una settimana prima degli Internazionali d’Italia.

Tra le candidature a consigliere federale figura anche il nome di Chiara Appendino, sindaco di Torino, città che dal 2021 al 2025 ospiterà le Nitto ATP Finals.

 

Ecco tutte le candidature:

PRESIDENTE FEDERALE
1) BINAGHI ANGELO

CONSIGLIERI FEDERALI IN RAPPRESENTANZA DEGLI ATLETI
(lettera sorteggiata D)
1) MILAN GIOVANNI
2) RICCI BITTI RAIMONDO
3) SORESINA GIULIA
4) TROPIANO FABRIZIO MARIA

CONSIGLIERE FEDERALE IN RAPPRESENTANZA DEI TECNICI
(lettera sorteggiata N)
1) RIGHETTO ROBERTA
2) RISI GRAZIANO
3) DI CATERINO VIRGINIA

CONSIGLIERI FEDERALI IN RAPPRESENTANZA DEGLI AFFILIATI
(lettera sorteggiata M)
1) MOGGIAN BARBAN SABINA
2) MONACO SEBASTIANO
3) PALPACELLI GABRIELE
4) PELLEGRINI ROBERTO
5) SANDRIN ROLAND
6) TURI GUIDO
7) ALVISI ISIDORO CARMINE
8) APPENDINO CHIARA
9) CALABRESE DONATO
10) FODDE LUISANNA
11) FRIGERIO PIERANGELO

PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
(lettera sorteggiata F)
1) LEDDA GIORGIO MARIO
2) VISIOLI RICCARDO

Continua a leggere

Circoli in vista

Serie A1 femminile: Prato vola in finale, derby toscano contro Lucca per lo scudetto

Dopo il 4-0 dell’andata sui campi del TC Parioli, Stefanini batte Arn nel primo singolare e regala al TC Prato la settima finale in otto anni

Pubblicato

il

TC Prato

Se Park Tennis Genova e TC Italia si contenderanno lo scudetto maschile 2020, a sfidarsi per il titolo femminile saranno invece TC Prato e CT Lucca. La finale della Serie A1 BMW femminile, che si giocherà a Todi mercoledì 12 agosto, sarà dunque un derby tutto toscano. La squadra lucchese aveva conquistato la qualificazione già domenica scorsa, grazie alla vittoria nel doppio di spareggio contro il TC Beinasco. Forte del 4-0 dell’andata, la trasferta del TC Prato sui campi del TC Parioli (giocata ieri, giovedì 6 agosto) si è rivelata invece una semplice formalità. Il successo di Lucrezia Stefanini nel primo singolare contro Greta Arn (6-4 6-0) ha infatti regalato alla squadra laniera il punto della sicurezza. Per il TC Prato (sei titoli nella sua storia) si tratta della settima finale raggiunta in otto anni.

“Lucrezia è stata brava ad entrare in campo concentrata e a giocare un primo set davvero eccellente contro la Arn che all’andata fece impressione soprattutto per la facilità di gioco – spiega il capitano del Tc Prato Gianluca Rossi -. Ora avremo un bel derby con il Ct Lucca. Di fronte le sorelle Pieri, Jessica e Tatiana, e Bianca Turati che ho visto molto cresciuta dopo il periodo in America. Noi saremo al completo con Martina Trevisan, Cristina Kucova e Lucrezia Stefanini. Si giocherà sulla terra quindi non cambierà niente rispetto alle altre edizioni dove invece si giocava sul veloce. Lo scorso anno con il Tc Genova riuscimmo a vincere al doppio di spareggio. Sarà una partita equilibrata anche perché le ragazze si conoscono tutte molto bene”.

Soddisfazione anche per il direttore sportivo del Tc Prato Fausto Fusi: “Se penso all’inizio del campionato quando ho telefonato a tutte le ragazze per allestire la squadra e adesso sapere che giocheremo un’altra finale è davvero qualcosa di eccezionale. Kucova non poteva venire per il problema coronavirus, non si sapeva se tutte le giocatrici potevano recuperare perché Martina Trevisan si era fatta male a Todi. Questo dimostra che il gruppo, capitanato dal tecnico Gianluca Rossi, è unito e anche avere a disposizione atlete giovani come Asia Serafini e Viola Turini è una grande chance per farle crescere e per avere sempre ricambi validi”.

Continua a leggere

Flash

Ladies Open Palermo, il programma di venerdì 7 agosto: tre azzurre in campo

Cocciaretto sfida Kontaveit nel secondo match di giornata, a seguire Errani-Ferro. Chiude il programma l’incontro tra Giorgi e Yastremska

Pubblicato

il

Sara Errani - Palermo 2020 (via Twitter, @LadiesOpenPA)

Giornata di quarti di finale nel torneo WTA di Palermo, con tre italiane a caccia delle semifinali. Si parte alle 16 con la testa di serie numero 1 Petra Martic impegnata contro la qualificata Aliaksandra Sasnovich, poi occhi puntati sulle nostre ragazze. La prima a scendere in campo sarà Elisabetta Cocciaretto, che sfiderà Anett Kontaveit (quarta favorita del seeding) in un match inedito. A seguire toccherà a Sara Errani, opposta a Fiona Ferro. La francese ha vinto l’unico precedente, giocato lo scorso anno a Rabat, per 1-6 6-3 6-4. Nell’ultimo incontro di giornata si sfideranno infine Camila Giorgi e la testa di serie numero 7 Dayana Yastremska. 1-1 i precedenti: vittoria dell’azzurra nel 2017 sulla terra di Strasburgo (6-7 6-2 7-5), rivincita dell’ucraina lo scorso anno sull’erba di Wimbledon con un doppio 6-3. Gli incontri saranno trasmessi su Supertennis a partire dalle 16 e su Rai Sport dalle 20.

IL PROGRAMMA DI OGGI

[1] P. Martic vs [Q] A. Sasnovich
[4] A. Kontaveit vs [WC] E. Cocciaretto
F. Ferro vs [WC] S. Errani
[7] D. Yastremska vs C. Giorgi

Il tabellone aggiornato

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement