WTA Adelaide: Kvitova sorpresa dalla wild card Hon. Avanti Sakkari, Fernandez e Tomljanovic

Flash

WTA Adelaide: Kvitova sorpresa dalla wild card Hon. Avanti Sakkari, Fernandez e Tomljanovic

Vittoria più prestigiosa della carriera per la ventitreenne di casa Priscilla Hon, N.263 WTA. Sakkari incassa un 6-0 nel secondo ma riesce a battere Zidansek

Pubblicato

il

Priscilla Hon - WTA Adelaide 2022 (via twitter @AdelaideTennis)
 
 

La stagione tennistica 2022 è cominciata, e non c’è solo l’ATP da tenere d’occhio. Nella giornata di lunedì 3 gennaio, infatti, sono iniziati anche i primi turni del torneo WTA 500 di Adelaide dove non sono mancati match lottati e risultati inaspettati. Hanno aperto le danze due tenniste teste di serie, ed entrambe hanno centrato il successo lasciando per strada un set: si tratta della tds N.3 Maria Sakkari e della N.7 Elena Rybakina. La greca ha superato 6-2 0-6 6-4 Tamara Zidansek con una grande prestazione nella fase difensiva degli scambi; la slovena Zidansek infatti ha chiuso con 20 vincenti in più della sua avversaria ma non è riuscita a superare Maria nei momenti chiave, e dunque è incappata nella sconfitta. Più tardi sempre sul campo centrale è arrivato il successo della kazaka Rybakina sulla wild card di casa Storm Sanders (27 anni, N.132), la quale si è sciolta sul più bello subendo un parziale di sei game consecutivi che hanno posto fine al suo match col punteggio di 6-4 1-6 6-1.

Restando in tema di wild card australiane, invece, chi ha trovato tutt’altre fortune sul campo è stata Priscilla Hon. Al suo primo tabellone principale WTA da Lione 2020, la ventitreenne di Brisbane ha centrato la vittoria più prestigiosa della sua carriera superando in due ore e 20 minuti la campionessa Slam Petra Kvitova per 6-7(4) 7-5 6-2. “Onestamente stento a crederci in questo momento”, ha detto Hon in campo dopo la sua prima vittoria contro una giocatrice classificata tra le prime 40 al mondo. “Probabilmente me ne renderò conto più tardi, ma sono così felice in questo momento. Non riesco nemmeno a spiegare quanto ho aspettato questo momento“. E dire che la tennista ceca si era trovata sopra 7-6(4) 4-2 e servizio; tuttavia la caparbietà e le grandi doti difensive dell’australiana le hanno permesso di risalire fino a vincere il secondo set per 7-5 e involarsi verso la vittoria con due break in apertura di terzo set, poi chiuso 6-2 in una serata per lei indimenticabile.

“Ora le cose funzionano, ma negli anni è stata dura affrontare le migliori ragazze e pensare di poterle effettivamente battere; è una storia diversa. Penso che la mia mentalità fosse molto diversa questa volta entrando in campo“. Hon è stata tormentata da un infortunio all’anca nell’ultimo anno dopo aver raggiunto la posizione più alta in carriera, numero 118, a fine 2019. “Sono stata infortunata per quasi un anno, quindi penso di essere ancora più entusiasta di tornare nel tour e concentrarmi solo su ciò che volevo nell’ultimo anno”, ha concluso.

La finalista dello US Open Leylah Fernandez ha messo in mostra una solida prestazione per sconfiggere Ekaterina Alexandrova 6-3 6-4 e raggiungere il secondo turno, dove affronterà la vincente di Swiatek-Saville. La diciannovenne canadese non ha concesso palle break per tutta la partita e si è sbarazzata della sua avversaria con frequenti vincenti lungolinea sui punti cruciali. Al contrario, Alexandrova non si è data una mano arricchendo la sua prestazione con sette doppi falli e una pioggia di errori prevalentemente col dritto. Infine riportiamo il successo della numero due australiana Ajla Tomljanovic, N. 45 del mondo, che ha superato per 6-4 7-6(5) la britannica Heather Watson. La padrona di casa ha risposto alla grande nel primo set, assicurandosi due break con pochissimi errori. Nel secondo set Tomljanovic ha di nuovo ottenuto un break chiave nel settimo game, ma ha perso il servizio a zero quando è andata a servire per la partita sul 5-4. Comunque Ajla ha evitato ulteriori guai chiudendo al tie-break con il primo match point.

Link al tabellone con i risultati aggiornati

Continua a leggere
Commenti

Flash

Roland Garros, Kerber battuta da Sasnovich, avanti Gauff su Kanepi

L’ex n.1 tedesca Kerber sorpresa da una solida Aliaksandra Sasnovich. Gauff non soffre contro Kanepi

Pubblicato

il

Angelique Kerber - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)

[18] C Gauff. b. K Kanepi 6-3 6-4

Ottima prova per Coco Gauff che si aggiudica un match non scontato contro la tennista estone Kaia Kanepi. Una partita vinta grazie alla concretezza dell’americana che commette solo 13 errori a fronte dei 29 dell’avversaria.

Il primo game è già una lotta e se lo aggiudica Kanepi alla quarta palla break. L’americana però è brava a reagire nel turno successivo strappando il servizio alla estone. Gauff dopo un inizio zoppicante sembra ora più sicura del suo gioco e più padrona del campo: nel quarto gioco arrivano altre due palle break; basta la seconda, 3-1. Da questo momento in poi Gauff non si guarda più indietro; strappa altre due volte il servizio a Kanepi (salvo perderne uno nel settimo gioco) e porta a casa il primo set per 6-3. Costano caro a Kanepi i 15 errori nel set a fronte degli 11 vincenti dell’americana.

 

È subito break in apertura per Gauff ad inizio ripresa. L’estone sembra aver accusato il colpo del set precedente; adesso la n.18 del seeding sembra essere in totale controllo delle operazioni. Ma stavolta Kanepi è brava a rimane lì attaccata al punteggio e grazie ad un buon turno in risposta riporta il match in parità: 2-2. La reazione per Gauff non si fa attendere e nel settimo game riesce a breakkare Kanepi grazie a degli accorgimenti tattici precisi ma efficaci: come sporcare la traiettoria della palla per mandare fuori ritmo l’avversaria. Coco si mette nella condizione di servire per il match: la mano non trema e dopo 1 ora e 23 minuti chiude la partita con il punteggio di 6-3 6-4.

A. Sasnovich b. [21] A. Kerber 6-4 7-6 (5)

Exploit di Aliaksandra Sasnovich che si impone su Angelique Kerber per due set a zero. Un match abbastanza equilibrato, ricco di break e di ribaltamenti di punteggio. Nel primo set è Kerber a breakkare per prima, ma la bielorussa è brava a rispondere colpo su colpo alla tedesca grazie a dei solidi turni in risposta. Nell’ottavo gioco il break decisivo di Sasnovich sembra quello buono, ma Kerber prima strappa il servizio alla rivale e poi si fa contro-breakkare: il primo set si chiude 6-4 in favore della bielorussa.

Il secondo set è un canovaccio del primo: prima breakka Kerber, poi tocca a Sasnovich, e così via fino all’ottavo gioco dove si torna in parità, 4-4. Sicuramente c’è più equilibrio rispetto al primo set e infatti la partita si trascina fino al tie-break dove la maggior intraprendenza della bielorussa fa la differenza: mini break in apertura, poi recuperato dalla tedesca, e break decisivo sul 4-4. Alla fine Sasnovich si impone per 6-4 7-6 (5). Decisivi i 44 vincenti contro i soli 14 dell’avversaria.

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, Swiatek non si nasconde “Sono pronta alle conseguenze di una sconfitta”

La n. uno del mondo Iga Swiatek continua la sua striscia di vittorie, e non ha paura delle prossime partite “Metto più pressione nelle avversarie”

Pubblicato

il

Iga Swiatek - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)

La striscia di vittorie consecutive di Iga Swiatek non sembra in procinto di fermarsi, e la stessa tennista polacca che si presenta in conferenza stampa dopo il suo netto 6-0 6-2 ad Alison Riske è perfettamente consapevole delle sue possibilità. “Il solo fatto di vincere tutte queste partite mi ha dato molto fiducia ma sapevo anche che poteva buttarmi giù se non mi ci adattavo bene. Sì, sento di star usando la mia nuova posizione per mettere di più pressione sui miei avversari. Sono molto felice di poter “utilizzare” la mia striscia in questo modo. Sì sento che ho sempre più fiducia.“. A livello tecnico però la numero uno del mondo non sente che è cambiato troppo da prima di questo periodo di forma incredibile e adesso che sembra in grado di non perdere più. “Penso che tutto il lavoro che abbiamo fatto, anche la scorsa stagione, alla fine ha fatto clic in qualche modo. Sai, l’ultima stagione è stato un anno per me in cui ho davvero guadagnato così tanta esperienza. Quest’anno sento di starla usando nel modo corretto. […] Quindi penso che sia, sai, il lavoro fisico che ho svolto ma anche quello fatto con il mio psicologo, penso sia il lavoro anche di tutta la squadra. Sono contenta che tutto si stia mettendo insieme adesso.“.

Sempre sulla sua incredibile striscia di vittorie si soffermano le domande della conferenza stampa, anche normale visto che su un match che la polacca ha dominato in maniera netta non c’è moltissimo da dire. In questo caso però è più una riflessione sul contraccolpo psicologico che potrebbe avere un eventuale sconfitta, Swiatek però non ha paura. “No, sono pronta per questo, onestamente. Beh, lo dico fin dall’inizio che di sicuro arriverà il momento in cui perderò una partita, ed è normale, lo sai. Ho perso partite nel tennis per molto tempo. Di sicuro le cose che stiamo facendo bene ora sono piuttosto straordinarie, ma nel tennis solo una persona può vincere. (se perderò) Non ho problemi. Di sicuro non è divertente perdere, ma io penso che non sarebbe diverso da qualsiasi altra sconfitta, sai, nella mia carriera“.

Non manca la domanda su Rafa Nadal, idolo dichiarato di Swiatek e sostanzialmente oggetto di domanda in tutte le sue conferenze stampa, in questo caso per quanto riguarda l’influenza sul suo gioco e comportamento in campo. “Beh, lanciavo via spesso la racchetta da bambina. Sfortunatamente Rafa non era un’influenza così grande allora. Ma ho smesso quando io avevo tipo 15 anni […] certo, Rafa, è una grande fonte di ispirazione, ma non è come se stessi scrivendo su un taccuino esattamente come sta giocando e poi provo a fare lo stesso, perché, beh, prima di tutto, è un uomo. È piuttosto difficile per noi ragazze giocare come uomini, perché hanno più potenza, di sicuro. Però ho sempre voluto giocare in topspin, quindi penso che mi abbia influenzato in quel modo.“.

 

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, programma sabato 28 maggio: Swiatek e Medvedev i big, Sinner precede Giorgi

Ultimi terzi turni rimasti: Swiatek apre il centrale, poi invaso dai francesi; Medvedev e Tsitsipas sul Lenglen. Tre italiani in campo

Pubblicato

il

Iga Swiatek - Roland Garros 2022 (foto Roberto dell'Olivo)

Il programma della 126esima edizione del Roland Garros inizia ad assottigliarsi e, aumentando la posta in palio, diminuiscono il numero di match. Il campo centrale, dopo l’apertura di programma per le pre 12 firmata Iga Swiatek contro Danka Kovinic, diventa appannaggio dei tennisti francesi. Prima infatti ci sarà Cornet contro Zheng, poi Simon (alla sua ultima partita nel torneo?) contro Cilic e poi, non prima delle 20:45, la sfida tra sbarbatelli, il 19enne Rune opposto al 21enne Gaston. Il tennis maschile di alto livello sarà protagonista sul campo Suzanne Lenglen, con i match della testa di serie n.2, Daniil Medvedev, secondo in programma contro Kecmanovic, e la n.4 Tsitsipas contro Ymer in chiusura.

Per quel che riguarda il tennis azzurro i rappresentanti più autorevoli rimasti in corsa, Jannik Sinner e Camila Giorgi, sono entrambi impegnati sul campo Simonne Mathieu. L’altoatesino da favorito scenderà in campo alle 11 contro McDonald, e a seguire la giocatrice marchigiana Giorgi affronterà la testa di serie n.7 Aryna Sabalenka. Il terzo azzurro a scendere in campo domani sarà Lorenzo Sonego, sul court 14 non prima delle 16 contro la testa di serie n.8 Casper Ruud.

Il tabellone maschile del Roland Garros 2022

 

Il tabellone femminile del Roland Garros 2022

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement