WTA Indian Wells: grande Camila Giorgi, batte la Petkovic in 3 set!

WTA

WTA Indian Wells: grande Camila Giorgi, batte la Petkovic in 3 set!

Pubblicato

il

TENNIS WTA – Importante vittoria della Giorgi, che vince al terzo set battendo una Petkovic molto solida, grazie al suo repertorio di colpi esplosivi. Al secondo turno affronterà la Cirstea.

Camila Giorgi, attuale n. 79 WTA, vince al debutto nel tabellone principale di Indian Wells, superando la tedesca Andrea Petkovic (n. 37 del ranking) col punteggio di 6-7 6-3 6-3. In un match molto tirato, la Giorgi ha fatto la partita attaccando ogni volta che poteva contro una Petkovic molto in palla e continua in difesa, ma che ha finito per cedere alla distanza alla potenza della ragazza di Macerata, che prima ha perso sul filo del rasoio il tie break del primo set ma poi è salita in cattedra dimenticandosi in fretta i due sciagurati errori non forzati che le sono costati il tie break del primo parziale. Alla fine la Giorgi ha messo a segno 34 vincenti a fronte di 55 non forzati, quasi gli stessi della Petkovic (54) che però si è affidata soprattutto alla difesa e ha offerto solo 13 vincenti.

Il primo set vede la Giorgi fronteggiare, dopo due doppi falli, una prima palla break sull’1-0 Petkovic, che la tedesca non concretizza mandando la palla in corridoio. Camila tiene il servizio ma s’intuisce che non sarà grazie ad esso che potrà portare a casa il match.  Nel quarto gioco l’italiana cede il servizio chiudendo il game con due doppi falli che fanno presagire il peggio, ma arriva subito il contro-break grazie a risposte profonde e colpi vincenti in avanzamento. La Giorgi indovina tre giochi consecutivi issandosi sul 4-3 e servizio, ma a questo punto torna alla carica la Petkovic che alla terza palla break, ai vantaggi, pareggia i conti aggredendo la seconda di servizio che l’italiana è costretta a giocare. Sul 4-4, però, cala anche il servizio della Petkovic, che annulla due palle break ma sul 5-5 cede la battuta in seguito a una grande accelerazione di dritto di Camila che la tedesca non riesce a controllare. La sagra dei servizi modesti però non accenna a fermarsi e la Giorgi restituisce il favore: si va al tie-break, il giusto epilogo di un parziale in cui  l’azzurra  ha messo a segno 41 punti contro i 40 della tedesca. Qui la Petkovic parte decisamente meglio, si porta sul 3-0 ma Camila non demorde e fra un errore completamente gratuito e il possesso della rete appena ne ha l’occasione si porta sul 4-4. A questo punto un dritto vincente lungo linea della tedesca e un dritto in rete della Giorgi consegnano due set point alla n. 37 della classifica. Qui si concentra l’essenza di Camila Giorgi, nel bene e nel male: prima un gran vincente di dritto, poi un erroraccio su un colpo forzato quando non ce n’era nessun bisogno e il set se ne va. Col grande rimpianto di avere un gioiellino ancora molto grezzo riguardo l’atteggiamento tattico da tenere in determinate situazioni.

 

Il secondo parziale comincia all’insegna del grande equilibrio e della durezza di molti scambi: le due se le suonano di santa ragione, tra errori e prodezze spettacolari (sul 2-1 Giorgi, gran rovescio dal fondo ad uscire per la Giorgi e due punti dopo ottimo dritto incrociato nel sette da parte della Petkovic), fino al 2-2. Da lì in poi va in scena la sinfonia italo-argentina di Camila Giorgi, fatta non certo di tango ma di rock puro: una serie di grandi colpi molto pesanti, tra cui un favoloso cross strettissimo di dritto, segnano un parziale di 12 punti a 1 e l’azzurra è avanti 5-2. All’ottavo gioco non riesce a sfruttare tre set-point ma chiude al gioco successivo nel quale svetta un meraviglioso rovescio lungo linea.

Il terzo set offre ancora una Giorgi in grande spolvero, con la Petkovic costretta ad annullare con un ace una palla break. Il break è solo rimandato e arriva inesorabile sull’1-1, quando la tedesca commette molti errori e cede il gioco. Il match segue allora i turni di battuta fino al 4-2, conquistato a fatica dall’azzurra che prima annulla una palla del contro break e poi delizia il pubblico con una demi-volee e una gran difesa della rete, chiudendo il punto alla seconda volee consecutiva. La Giorgi poi non concede neppure un quindici all’avversaria e si porta a servire per il match sul 5-2, quando accusa un calo di concentrazione comprensibile, mandando una comoda palla in rete e lungo un rovescio, restituendo uno dei due break di vantaggio. Camila si riprende subito e chiude con autorità al gioco successivo, nel quale ripete il gran rovescio sparato dal centro della linea di fondo verso sinistra, all’incrocio delle righe, prima di chiudere al primo di tre match point.

Prestazione di grande livello della Giorgi, che deve migliorare la gestione di alcuni momenti cruciali del match (colpi forzati inutilmente) e il rendimento al servizio: Camila ha messo in campo solo il 47% di prime, ma ha sopperito a questa lacuna con una grande continuità di rendimento e un’aggressività encomiabile e spettacolare.

Al secondo turno affronterà la rumena Sorana Cirstea, numero 25 WTA, che ha beneficiato di un bye.

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA 125 Bol, trionfa Paolini: per lei titolo e best ranking

La 25enne toscana supera l’olandese Rus in finale e festeggia il suo primo titolo

Pubblicato

il

Jasmine Paolini - Roland Garros 2021 (ph. © Loïc Wacziak_FFT)

Il tennis femminile italiano torna ad esultare grazie a Jasmine Paolini: la 25enne toscana si laurea campionessa al WTA 125 di Bol (Croazia) dopo aver superato in finale Arantxa Rus con il risultato di 6-2, 7-6. Si tratta del primo titolo in questa categoria di tornei per la tennista italiana, che grazie a questo successo sale al best ranking di numero 87 del mondo.

Reduce dal secondo turno al Roland Garros dove era caduta per mano di Maria Sakkari, Paolini ha centrato una settimana da sogno infilando le vittorie contro Kuzmova, Havarcova, Kucova e Blinkova, prima della finale contro la tennista olandese, perdendo un solo set in cinque partite. Una dolce rivincita dopo che a inizio maggio Jasmine si era arrampicata fino alla finale di un altro WTA 125, a Saint-Malo, perdendo in quell’occasione dall’elvetica Viktorija Golubic.

Continua a leggere

Flash

WTA Nottingham: Konta, Zhang e Mladenovic ai quarti. Vekic KO

Nel primo torneo di preparazione a Wimbledon la numero uno britannica prova a riprendere la corsa dopo un lunghissimo periodo buio. Heather Watson perde il derby con Boulter

Pubblicato

il

Johanna Konta - Nottingham 2021 (via Twitter, @the_LTA)

Johanna Konta prova a ritrovare qualche certezza smarrita nel primo torneo di warm up sull’erba pre-Wimbledon. La numero uno britannica, tuttora ancorata alla top 20 WTA ma reduce da un lungo periodo colmo di infortuni e risultati negativi, battendo in tre Katerina Kozlova al terzo turno di Nottingham ha raccolto la quinta vittoria stagionale e il primo quarto di finale da Cincinnati 2020: un brodino, ma ricostituente. Mentre scriviamo, l’ex numero 4 del ranking sta affrontando Alison Van Uytvanck per un posto in semifinale, ma soprattutto per ritrovare un briciolo della giocatrice che fu: nel caso, Wimbledon potrebbe rappresentare l’inizio di una nuova stagione migliore.

Tra le teste di serie superstiti bene Kiki Mladenovic e Shuai Zhang, brave a sbarazzarsi di Caty McNally e Zarina Diyas, mentre abbandonano il torneo Donna Vekic, battuta da un’ottima Nina Stojanovic, e Heather Watson – recentemente multata di 1900 sterline perché sorpresa alla guida della Mercedes del fidanzato senza assicurazione -, KO nel derby con Katie Boulter: quest’ultima, nel proprio spicchio a sud del tabellone, attende la vincente del match tra Alison Riske – la quale, nella giornata, di ieri aveva già vinto grazie a un’ incredibile rimonta il suo incontro di secondo turno contro Xiyu Wang – e Lauren Davis, interrotto ieri sul punteggio di un set pari.

Risultati:

 

Secondo turno

[2] A. Riske b. Xiy. Wang 6-3 5-7 7-6(3)

Ottavi di finale

[8] A. Van Uytvanck b. [10] V. Golubic 6-1 7-5
[1] J. Konta b. K. Kozlova 6-2 1-6 6-3
[7] K. Mladenovic b. C. McNally 7-6(6) 1-6 6-1
[15] N. Stojanovic b. [3] H. Watson 6-3 6-4
[17] T. Martincova b. [LL] G. Garcia-Perez 6-1 3-6 6-2
[WC] K. Boulter b. [9] H. Watson 7-6(4) 6-3
[4] S. Zhang b. [16] Z. Diyas 6-4 6-2

Il tabellone aggiornato

Continua a leggere

Flash

WTA Nottingham: Konta guida il tabellone. Giorgi out, entra Di Giuseppe come lucky loser

Gatto-Monticone sfiderà la statunitense Dolehide, mentre Di Giuseppe attende la cinese Xiyu Wang. Fuori anche Danielle Collins

Pubblicato

il

Johanna Konta a Nottingham (2017)

Lo spostamento di una settimana del Roland Garros ha fatto in modo che la stagione su erba prendesse il via in contemporanea con la seconda settimana dello Slam parigino. Il primo torneo femminile della stagione sarà il Viking Open Nottingham, categoria WTA 250, il cui tabellone vedrà al via ben 48 atlete, con le 16 teste di serie che beneficeranno di un bye al primo turno. 

La testa di serie numero 1 del tabellone è la atleta di casa Johanna Konta, numero 20 del ranking WTA. La 30enne, nata a Sidney, è stata eliminata al primo turno a Parigi e finora è stata protagonista di un pessimo 2021, nel quale ha ottenuto solo tre successi. Al secondo turno attende la vincente della sfida tra l’australiana Inglis e l’olandese Pattinama Kerkhove (qualificata).

(parte alta del tabellone: clicca per ingrandire)

La testa di serie numero 2 è l’americana Alison Riske. La numero 28 ha saltato lo Slam francese a causa dell’infortunio al piede sinistro che l’aveva costretta al ritiro a Roma. Il ritorno in campo avverrà al secondo turno, dove affronterà la vincente della sfida tra la 20enne cinese Xiyu Wang (n. 145) e la nostra Martina Di Giuseppe (n. 194). L’azzurra, sconfitta nel turno di qualificazione dall’inglese Moore, è stata ripescata come lucky loser dopo i forfait di Giorgi e Collins arrivati a tabellone compilato. Tra la Di Giuseppe e la giovane cinese vi è un unico precedente datato 2018, quando l’azzurra si impose in tre set nel torneo ITF di Madrid 2.

 
(parte alta del tabellone: clicca per ingrandire)

Accreditata della testa di serie numero 3 Donna Vekic (n.36), vincitrice del torneo inglese nel 2018 in finale proprio contro Konta. La croata affronterà la vincente della sfida tra la svizzera Kung e la qualificata britannica Grey. Testa di serie numero 4 per Shuai Zhang (n.46) che completa il quadro delle top-50 presenti al via. Per la cinese al secondo turno una tra la connazionale Xinyu Wang e l’australiana Arina Rodionova.

Oltre a Di Giuseppe, per i colori italiani al via anche Giulia Gatto-Monticone (n.172), che al primo turno affronterà la 22enne americana Caroline Dolehide (n. 164). L’unico precedente tra le due è datato febbraio 2020; nel turno di qualificazione del WTA di Acapulco, la statunitense sconfisse l’italiana in due set. La vincente di questo match troverà al secondo turno la testa di serie numero 17 Tereza Martincova (n. 94), rientrata all’ultimo minuto nel seeding assieme a McHale (18° e ultima testa di serie).

Il tabellone completo del torneo


Articolo a cura di Giuseppe Di Paola

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement