Medvedev rincorre Federer e Djokovic: "17 finali consecutive? Impossibile!"

Flash

Medvedev rincorre Federer e Djokovic: “17 finali consecutive? Impossibile!”

Il russo ha una striscia aperta di sei finali di fila. Tra i giocatori in attività solo i Fab Four hanno fatto meglio: Djokovic (17), Federer (17), Nadal (9), Murray (7)

Pubblicato

il

Daniil Medvedev (foto via Twitter, @atptour)

A Shanghai Daniil Medvedev ha raggiunto la sesta finale negli ultimi sei tornei, certificando una volta di più il proprio straordinario stato di forma. Tra i giocatori in attività soltanto quattro tennisti hanno fatto meglio di lui e, manco a dirlo, si tratta dei Fab 4. Nel mirino del russo ora ci sono le sette finali consecutive di Andy Murray (Madrid 2016 – Cincinnati 2016) e poco più in là le nove di Rafael Nadal (Vina del Mar 2013 – Roland Garros 2013). Decisamente più distanti Roger Federer e Novak Djokovic, entrambi forti di una stratosferica serie di 17 finali di fila.

Lo stesso Medvedev, informato di questo dato da un giornalista in conferenza stampa, ha espresso tutto il suo stupore e la sua ammirazione per i due campioni: “Ne hanno fatte diciassette di fila? Wow! Sono piuttosto lontani. Penso che sia impossibile, ma ci sono due tennisti che ce l’hanno fatta, cosa che non sapevo. È semplicemente incredibile. Non ho parole per descriverlo“. Incredibilmente però il record assoluto non appartiene a questi due fenomeni, ma è ancora saldamente nelle mani di Ivan Lendl, capace di raggiungere ben diciotto finali consecutive (Madrid 1981 – Forest Hills WCT 1982, 15 titoli).

Maggior numero di finali consecutive (giocatori in attività):

R. Federer 17 (Halle 2005 – Open del Canada 2006, 12 titoli)
N. Djokovic 17 (Australian Open 2015 – Australian Open 2016, 13 titoli)
R. Nadal 9 (Vina del Mar 2013 – Roland Garros 2013, 7 titoli)
A. Murray 7 (Madrid 2016 – Cincinnati 2016, 4 titoli)
D. Medvedev 6 (Washington 2019 – Shanghai 2019, 3 titoli)

Continua a leggere
Commenti

Flash

Entry list del Ladies Open di Palermo 2020: Halep guida un parterre di grande qualità

Confermate le cinque top 20, saranno ben diciannove le top 50. Konta e Martic seguono Halep nel seeding

Pubblicato

il

Johanna Konta - Wimbledon 2019 (foto via Twitter, @Wimbledon)

Dopo la conferma della partecipazione di Simona Halep, che sarà la superstar del torneo, il Ladies Open di Palermo ha la sua entry list. La lista delle 24 giocatrici che prenderanno parte al main draw per accettazione diretta è la seguente (Halep usufruirà di un invito).

  1. Konta
  2. Martic
  3. Vondrousova
  4. Sakkari
  5. Kontaveit
  6. Mertens
  7. Vekic
  8. Yastremska
  9. Muchova
  10. Alexandrova
  11. Kuznetsova
  12. Kudermetova
  13. Ostapenko
  14. Mladenovic
  15. Sevastova
  16. Peterson
  17. Hercog
  18. Swiatek
  19. Ferro
  20. Van Uytvanck
  21. Blinkova
  22. Siegemund
  23. Kasatkina
  24. Kr. Pliskova

WILD CARD

  • Giorgi
  • Halep

Di seguito vi proponiamo il comunicato dell’ufficio stampa del torneo.

 

Undici giocatrici tra le prime 27 al mondo e cut off con la numero 69 della classifica WTA. L’Entry List dei 31^ Palermo Ladies Open, in programma dall’1 al 9 agosto prossimi, conferma le aspettative per il primo Torneo dopo la sospensione per l’emergenza Coronavirus.

Dopo l’ufficializzazione della presenza della n. 2 al mondo, Simona Halep, al termine delle iscrizioni esce fuori un tabellone principale di altissimo livello. La tennista romena, vincitrice del Roland Garros nel 2018 e di Wimbledon nel 2019, n. 1 al mondo per 64 settimane (dal 9 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 e dal 26 febbraio 2018 al 27 gennaio 2019), parteciperà con una Wild Card dell’organizzazione. 

L’Entry List è guidata, invece, dalla britannica Johanna Konta, 29 anni, n. 14 al mondo (con un best ranking da n. 4 al mondo) semifinalista agli Australian Open (2016), Wimbledon (2017) e Roland Garros (2019), seguita dalla croata Petra Martic n. 15 al mondo, vincitrice di due titoli WTA in carriera, e dalla ceca, Marketa Vondrousova, n. 18 al mondo, finalista nel 2019 al Roland Garros. 

 “Un tabellone pazzesco – sottolinea il Direttore dei 31^ Palermo Ladies Open, Oliviero Palma – vista la partecipazione di Simona Halep e vista l’Entry List possiamo dire che al Country si disputerà davvero un Premier, se non con l’etichetta ufficiale, ma nel livello tecnico.A Palermo giocheranno tre campionesse del Roland Garros (Kuznetsova, Ostapenko e Halep, ndr), una finalista (Vondrousova, ndr) e tre semifinaliste Slam (Konta, Mertens e Sevastova). In tabellone ci saranno 11 tra le prime 27 giocatrici al mondo, ma non è finita perchè, dopo Halep, puntiamo ad avere in campo un’altra Top Ten. Come, già, annunciato nei giorni scorsi una Wild Card è stata, già, assegnata a Camila Giorgi”. 

Scorrendo l’Entry List, dopo Konta, Martic e Vondrousova, c’è la greca, Maria Sakkari (n. 20) che tornerà a giocare al Country a distanza di 8 anni, quando, giovanissima, fu eliminata al secondo turno delle qualificazioni. Completano il quadro delle potenziali teste di serie: l’estone Anett Kontavet (n. 22 al mondo e reduce dai quarti di finale agli Australian Open di quest’anno), la belga Elise Mertens (n. 23 e semifinalista nel 2018 agli US Open) e la croata Donna Vekic (n. 24). 

Quale sia il valore assoluto del Torneo – spiega Palma – lo dimostra il fatto che, al momento, rimarrebbero fuori dalle teste di serie Dayana Yastremska, n. 24 al mondo, la n. 26 al mondo, Karolina Muchova e Ekaterina Alexandrova, n 27 della classifica WTA.  Così come rimangono fuori dalle teste di serie, l’ex n. 2 al mondo (adesso n. 32, ndr)  Svetlana Kuznetsova vincitrice degli US Open nel 2004 e del Roland Garros nel 2009 e la vincitrice del Roland Garros 2017, la lettone Jelena Ostapenko, ex n. 5 al mondo (adesso scivolata al n. 41 della classifica WTA, ndr)”.

Non ci sarà la svizzera, Jil Teichmann (n. 63) che l’anno scorso si impose in finale su Kiki Bertens. Presenti, invece, in tabellone anche le ex  Top Ten, Daria Kasatkina e Kristina Mladenovic, così come la finalista degli Internazionali di Sicilia del 2011, la slovena Polonia Hercog (sconfitta quell’anno in 3 set dalla spagnola Anabel Medina Garrigues).

Di altissimo livello anche le qualificazioni con 11 giocatrici tra le prime 100 al mondo e cut off al n. 137 della classifica WTA.  

Si ricorda che i 31^ Palermo Ladies Open, dotati di un montepremi di 225.500 dollari, prenderanno il via l’1 agosto con le qualificazioni (tabellone da 32 giocatrici con 4 wild card), mentre i match del tabellone principale avranno inizio lunedì 3 agosto con finale domenica 9 agosto. Main draw del singolare con 32 giocatrici (4 qualificate e 4 wild card), mentre 16 saranno le coppie del torneo di doppio (2 WC). (nr)

Continua a leggere

Flash

Sinner si arrende a Thiem: l’austriaco sfiderà Berrettini nella finale del Bett1 Aces di Berlino

Berrettini fa una prodezza di rovescio e vola in finale, Sinner ne fa una in tuffo ma perde, Thiem troppo più solido ed esperto di Jannik

Pubblicato

il

Bene ma non benissimo Jannik? No, più che altro aveva di fronte il numero tre del mondo che appare già in forma smagliante, e non potrebbe essere altrimenti con tutte le partite che ha giocato da quando il tennis è timidamente ripreso tra campionati nazionali ed esibizioni. Sinner è stato sconfitto in due set da Dominic Thiem nella semifinale del Bett1 Aces di Berlino, evento di esibizione che si sta disputando sull’erba, con il punteggio di 6-3 7-6.

Primo set condotto con autorevolezza da Thiem, secondo con qualche patema in più, ma alla fine la caselle delle palle break concesse dall’austriaco è rimasta intonsa. Otto anni di esperienza sono tanti, forse troppi da annullare specie su una superficie che non ammette troppe chance di recupero quando si perde il servizio. Sinner è riuscito ad arrivare immacolato al tie-break del secondo set, dopo aver ceduto il servizio una volta nel primo, ma nonostante un gran punto in tuffo si è dovuto arrendere alla solidità di Thiem nel tie-break.

Thiem affronterà solo italiani in questo mini-torneo, poiché in finale sarà opposto a Matteo Berrettini. Recente vincitore dell’Ultimate Tennis Showdown, Berrettini ha sconfitto nuovamente Bautista Agut (già battuto pochi giorni fa al Thiem’s 7 di Kitzbuhel) ma questa volta in rimonta (4-6 6-3 10-6) e con qualche difficoltà in più. L’italiano ha confermato il suo ottimo stato di forma e i pochi presenti sugli spalti hanno potuto assistere dal vivo a una sua grande prodezza.

Il torneo maschile si concluderà domani con la finale tra Thiem e Berrettini, mentre quello femminile sarà conteso da Svitolina e dalla vincitrice della seconda semifinale, in cui si sfidano Kvitova e Bertens.

Continua a leggere

Flash

365 giorni dopo i due match point falliti da Federer contro Djokovic nella finale di Wimbledon

Scegliete il ricordo che fa al caso vostro, in base al grado di nostalgia che provate per la finale di Wimbledon 2019

Pubblicato

il

Novak Djokovic e Roger Federer - Wimbledon 2019 (via Twitter, @ATP_Tour)

Chi l’avrebbe mai detto che, a distanza di un anno, quel dritto steccato di Federer sarebbe rimasto l’ultimo punto ufficiale giocato sul centrale di Wimbledon. Nessuno avrebbe potuto prevedere la pandemia, evenienza per cui l’organizzazione dei Championships si è fatta paradossalmente trovare pronta grazie alla preziosa assicurazione stipulata.

Invece è stato così, e 365 giorni dopo i due match point falliti da Federer e il trionfo di Djokovic, il quinto sui prati di Wimbledon, ci troviamo con un po’ di magone a ricordare questa ricorrenza perché orfani del tennis da diversi mesi.

C’è poco da scrivere che non si sia già scritto, e quindi – per chi ha voglia di riaprire la ferita, se tifa Federer, o di rivivere un’immensa gioia, se tifa Djokovic – vi lasciamo qui qualche link per rivivere quelle cinque, storiche, ore di gioco. Ve ne lasciamo tre, in base al grado di nostalgia del tennis con cui vi ritrovate a combattere.

 

1 – UNA CLIP, UNA CANZONE, UNA DIDASCALIA (NOSTALGIA LIEVE)

2 – LA CRONACA DELLA FINALE (NOSTALGIA MODERATA)

3 – LA FINALE INTERA (NOSTALGIA: ELEVATA)

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement