Bublik show: “Amo allenarmi, poi trovo Zapata Miralles che mi urla in faccia per nulla, ma rilassati...”

Flash

Bublik show: “Amo allenarmi, poi trovo Zapata Miralles che mi urla in faccia per nulla, ma rilassati…”

Davanti a un bicchiere di vino, Alexander Bublik fa ridere fino alle lacrime i commensali Ruud e Paire inveendo contro Zapata Miralles, “check the fact sheet!”. Anzi, contro l’idea astratta dello spagnolo, perché…

Pubblicato

il

Bublik - Roland Garros 2023 (foto Roberto dell'Olivo)
 

L’Ultimate Tennis Showdown è una serie di esibizioni che di tennis – potrebbe sostenere qualcuno – ha solo il nome, visto il formato “innovativo”. Il fondatore è Patrick Mouratoglou, ex allenatore di Serena Williams, (probabilmente) Simona Halep, Holger Rune…

Personaggio controverso (anche) per la sua idea della necessità di cambiare il tennis ma sicuramente carismatico, in occasione del Gran Finale dell’UTS ha proposto tramite il canale YouTube del torneo la quarta puntata di All on the table, una serie di video con protagonisti i giocatori che chiacchierano amabilmente e con spontaneità (ricordando che c’è pur sempre una telecamera). Un’idea decisamente brillante visto il contenuto godibile, certo facilitato dall’ambiente rilassato di un’esibizione durante la off-season.

Poco prima del finalone londinese vinto da Jack Draper, ecco dunque Casper Ruud, Alexander Bublik e Benoit Paire conversare davanti a un bicchiere di vino e il risultato – con ognuno dei tre personaggi che trova il suo spazio per dire cose interessanti e divertenti – è senza dubbio meritevole di una visione. Dei sessantuno minuti di durata del video, riportiamo una scena che ha avuto particolare successo, con protagonista “The Bublik Enemy” in una sorta di rant (filippica?) che pare prendere di mira l’incolpevole Bernabé Zapata Miralles, sintesi di quell’aspetto della terra battuta che non piace al kazako. Perché, anche se non ci si può credere visto che dichiara il duro come superficie preferita e ha sull’erba la resa migliore, pur così avara di frutti quando la calca, Sasha ama la terra. Tranne che…

Il discorso dei tre commensali arriva sugli allenamenti e Bublik domanda a Paire quanto si alleni mediamente ogni giorno, “compreso il riscaldamento, l’atletica”. L’altro cerca di glissare, ma Sasha lo incalza.

Bublik: “Dammi un numero.”
Paire: “Durante la pre-season?”
“Eh no, niente pre-season, durante la stagione.”
“Non mi alleno.”
“Vabbè, dimmi durante la pre-season.”
“Un’ora e mezza, due volte al giorno.”

Per capire bene, Bublik gli presenta un’ipotesi, “perdi al 250 di Marsiglia e hai cinque giorni prima di Rotterdam, che fai?”.
“Torno a casa, poi vado al torneo e dopo un paio di giorni mi alleno un’ora.”
“Ma allora io sono quello determinato e invece dico sempre al mio coach che Benoit si allena più di me”.
“Faccio un’ora” si difende Paire, “mica dieci minuti”.
“Lavori sull’intensità oppu…”
“NO.”

Ruud ci mette un po’ a metabolizzare quel secco “no”, poi scoppia a ridere. Anche lui e Bublik dicono quanto si allenano e così finiamo tutti (Benoit compreso) con lo scoprire che a Sasha piace tantissimo allenarsi. “Il problema è che odio la competizione, i viaggi. Ieri, preparare i bagagli per venire qui cinque giorni mi ha distrutto, stressato”. E continua spiegando che ora inizia a scegliersi con più cura i tornei in modo da godersi anche i match, mentre Casper annuisce spalmando del formaggio su un pezzo di pane.

Si arriva alla parte migliore. “Lo swing che preferisco è quello sulla terra battuta” afferma Bublik. “Erba e terra. Perché i tornei sono vicini [risiede a Monte Carlo, ndr], prendo la macchina, vado a Roma, torno, vado a Monaco di Baviera…”.

Insomma, Sasha è lì poco prima degli Internazionali d’Italia che si allena sulla terra, due o tre ore, scivolate e tutto quanto, ma “il problema è quando entri in campo e c’è Zapata Miralles dall’altra parte della rete che ti grida in faccia: questo è ciò che odio. Qui è dove dico, su ragazzi, rilassiamoci, cosa ci stiamo giocando? Da’ un’occhiata alla scheda informativa [fact sheet] del torneo. Non ci giochiamo chissà che, tanto probabilmente perderai al secondo o al terzo turno. Controlla la scheda…”.

Paire apprezza parecchio l’esortazione a controllare la scheda. “Zapata, check the fact sheet” ripete Benoit, “non so cosa voglia dire”.

“In realtà” precisa Bublik, “non ho mai giocato con Zapata, è per dire i giocatori che lottano”. Povero Bernabé, anzi BZM, che solo per questo si è guadagnato l’onore di essere menzionato con la sigla come i ben più famosi connazionali RBA e PCB.

Paire non ce la fa più, “Zapata, check the fact sheet” diventa il suo tormentone e i tre iniziano a ridere fino alle lacrime.

“Perché poi vuoi che controlli la scheda?” domanda Benoit al quale pare sfuggire il nocciolo della questione.
“Così vede per cosa gioca.”
“Soldi, punti.”
“Ma non ci sono soldi fino ai quarti.”
“Niente soldi?”
“Se controlli la scheda di un 250, cosa c’è?”

E possiamo fermarci all’esclamazione di Benoit, “oh, fact!”.

Forse, però, non ha detto proprio fact.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
Flash19 ore fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash1 giorno fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria4 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza7 giorni fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash2 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement