ATP Challenger: finale amara per Bolelli a Barletta

Il bolognese non sfrutta un vantaggio di un set e un break e si arrende a Trungelliti dopo oltre due ore e mezza di lotta. A Taipei titolo a Yuki Bhambri

ATP Challenger: finale amara per Bolelli a Barletta

Si ferma sul più bello l’avventura di Simone Bolelli nel Challenger Open Città della Disfida di Barletta. Il trentaduenne bolognese, che era a caccia del tredicesimo titolo in carriera a livello Challenger, è stato sconfitto in rimonta dal qualificato Marco Trungelliti con il punteggio di 2-6 7-6(4) 6-4.

Tanti rimpianti per Simone, che era avanti 6-2 4-3 con break e inoltre nell’ottavo gioco del terzo set non ha sfruttato una palla break che lo avrebbe portato a servire per il match. La finale persa quest’oggi fa il paio con quella di pochi mesi fa a Punta del Este, quando l’italiano fu sconfitto in rimonta da un altro argentino, Guido Andreozzi. Settimana da sogno per il numero 238 del mondo Marco Trungelliti, che dopo aver superato le qualificazioni ha sconfitto giocatori del calibro di Stefano Travaglia, Alessandro Giannessi e per l’appunto Bolelli. Dopo 7 Futures vinti, l’argentino si aggiudica a 28 anni il primo torneo Challenger in carriera.

 

Per quanto riguarda gli altri due tornei in programma questa settimana, a Taipei (indoor) trionfa Yuki Bhambri, che nel derby tutto indiano ha superato in due set la testa di serie n.6 del torneo Ramkumar Ramanathan. Grazie a questa vittoria Bhambri salirà alla posizione numero 83 del mondo, rientrando così nella top 100. A Mexico City invece (terra) disputeranno l’atto finale l’ecuadoregno Roberto Quiroz (342 del mondo) e il qualificato argentino Juan Ignacio Londero (314 del mondo).

CATEGORIE
TAG
Condividi