New Haven, è ancora super Sabalenka. Bagarre a Winston-Salem

Nel Premier del Connecticut vanno a mille la bielorussa e Goerges, prima semifinale stagionale per Suarez Navarro e Puig. Si ritira Kvitova per infortunio. Carreno Busta favorito per il titolo in Carolina del Nord

New Haven, è ancora super Sabalenka. Bagarre a Winston-Salem

Da ormai una settimana l’attenzione del mondo tennis è interamente spostata su Flushing Meadows. Lo US Open 2018 è pronto per il taglio del nastro: tabelloni sorteggiati, qualificazioni quasi complete, molti dei 256 giocatori in gara che già formicolano sui campi di allenamento. Qualcuno di loro si sta attardando, nella speranza di arrivare nello stato di New York con una coppa in più, ottenuta magari con l’aiuto di quel diversivo alla pressione garantito a tornei pre-Slam come il Connecticut Open e il Winston-Salem Open, giunti ora alle semifinali.

Nessuna enorme sorpresa nell’ex combined della Costa Est, oggi spezzato tra l’originaria location di New Haven e i campi della Wake Forest University in Carolina del Nord. La tranche femminile del torneo sta dando spazio nella metà superiore di tabellone a un paio di giocatrici in grande forma, Julia Goerges e Aryna Sabalenka, che la scorsa settimana hanno centrato la miglior classifica personale e questa settimana puntavano a migliorarla ulteriormente.

 

Alla tedesca, attuale numero 9 e vincente senza difficoltà nel quarto di finale contro Ekaterina Makarova, servirebbe il terzo titolo Premier in carriera. La ventenne di Minsk invece può provare ad aggiustare il grosso salto di lunedì, che le ha permesso di entrare tra le teste di serie dell’ultimo Slam della stagione, ma al momento sembra concentrata più che altro sulla caccia alla prima corona WTA (dopo tre finali perse su altrettante superfici). La sonora batosta rifilata a Belinda Bencic, 6-3 6-2 salvando tutte le palle break concesse, mette fiducia forse più della vittoria nell’unico precedente contro Goerges di questo giugno a Eastbourne.

Parte inferiore del draw un po’ più a sorpresa con Monica Puig, partita dalle qualificazioni, e Carla Suarez Navarro che centrano la prima semifinale stagionale. Se l’ex top 10 spagnola ha approfittato del ritiro di Petra Kvitova dopo un set – problema alla spalla per la tre volte campionessa, ma è sembrato un ritiro precauzionale – la portoricana ha dato ottimo seguito alle vittorie su Bacsinszky e Kontaveit con un successo al terzo set su Caroline Garcia, maturato dopo un primo set vinto nell’allungo finale e un terzo quasi a senso unico.

Due upset degni di tutto il merito, ma forse viziati almeno in parte dall’appuntamento grosso all’orizzonte, con le avversarie più quotate che quando la situazione di punteggio si è complicata potrebbero aver deciso l’una di prevenire invece che curare, l’altra di risparmiare qualche energia . La speranza è che Kvitova non debba pagare il rischio di aver giocato questa settimana, peraltro non avvalorato delle statistiche: l’unico Slam in stagione in cui la mancina ceca ha superato il primo turno, il Roland Garros, è stato anche l’unico al quale è arrivata riposando la settimana precedente.

Nel lato ATP c’è da sudare tanto per ottenere non troppo, visto che si tratta di un torneo di categoria 250 che prevede un turno in più del solito. Al momento i migliori a mostrare di avere la forza e la voglia di giocarselo tutto sono Steve Johnson e il numero 2 del seeding Pablo Carreno Busta, vincenti su Hyeon Chung e Kyle Edmund, giovani semifinalisti sul cemento degli Australian Open in gennaio che hanno però mancato di ripetersi su quello nordamericano nelle ultime settimane (a sua discolpa, il coreano è stato vittima di infortuni quasi per l’intera parte centrale della stagione).

Carreno e Johnson si affronteranno per sfidare il vincente dell’altra semifinale, priva di teste di serie. Giocherà il match per il titolo uno tra Daniil Medvedev e Taro Daniel, entrambi bravi ad approfittare di una metà di tabellone orfana di Goffin e con teste di serie non troppo competitive (l’unica davvero importante era Querrey, eliminato dal giapponese) centrando il successo importante quando occorreva, come stanotte contro Ryan Harrison e Nicolas Jarry.

Risultati WTA Premier New Haven:

A. Sabalenka b. [LL] B. Bencic 6-3 6-2
[5] J. Goerges b. E. Makarova 6-4 6-2
C. Suarez Navarro b. [3] P. Kvitova 6-3 rit.
[Q] M. Puig b. [2] C. Garcia 7-5 1-6 6-2

Il tabellone completo

Risultati ATP 250 Winston-Salem:

D. Medvedev b. R. Harrison 7-6(4) 6-4
T. Daniel b. [14] N. Jarry 4-6 6-2 6-1
[8] S. Johnson b. [3/WC] K. Edmund 6-1 6-2
[2] P. Carreno Busta b. [6] H. Chung 6-3 6-4

Il tabellone completo

CATEGORIE
TAG
Condividi