Binaghi: "L'ATP ci ha chiesto di allungare gli Internazionali d'Italia". Ipotesi 96 giocatori e dieci giorni

Flash

Binaghi: “L’ATP ci ha chiesto di allungare gli Internazionali d’Italia”. Ipotesi 96 giocatori e dieci giorni

Roma mini-Slam? Sembrava cosa fatta due anni fa, poi non se ne fece nulla. Ora lo scenario d’emergenza potrebbe favorire il torneo italiano: “Il fatto che Madrid non si giochi più ci ha aperto un bel portone”. Ma sarà il virus a decidere

Pubblicato

il

Se Madrid è caduta, Roma resiste. E prova ancora a ottenere il pubblico. Lo conferma il presidente della FIT Angelo Binaghi, che a margine della Giunta del CONI ha condiviso alcune novità sulla situazione organizzativa degli Internazionali d’Italia 2020.

L’ATP ci ha chiesto di allungare gli Internazionali BNL d’Italia, con 96 iscritti e tre giorni in più di partite. Pagherebbe anche la differenza di montepremi” ha detto Binaghi un po’ a sorpresa, poiché appena pochi giorni fa Andrea Gaudenzi si era espresso sullo swing europeo senza prospettare questa ipotesi. Sempre sulle pagine di ANSA, si leggono altre dichiarazioni di Binaghi che subordina l’ipotesi di un maxi-evento da dieci giorni alla possibilità di giocare a porte aperte. “Ne riparleremo dopo il prossimo DPCM, se ci verrà data la possibilità di aprire il torneo al pubblico allora è una possibilità che vogliamo percorrere. Altrimenti, con soli costi in più non potremmo permettercelo. Può succedere che il torneo non finisca di domenica“.

Nonostante sembra che il ministro dello sport Vincenzo Spadafora abbia intrapreso una campagna (infruttuosa) per destituire i presidenti federali in carica da molti anni, tra cui Binaghi, il numero uno della FIT assicura che c’è una certa comunione d’intenti e che Spadafora voglia che il torneo si svolga a tutti i costi. “È una grande occasione per dimostrare al mondo che siamo bravi a organizzare un grande torneo. Il fatto che Madrid non si giochi più ci ha aperto un bel portone perché consente di poter avere più spazio per il ritorno dei tennisti da New York”. Sempre grazie al supporto di Spadafora, Binaghi conta di poter ottenere un’esenzione della quarantena – che farebbe gioco sia ai tornei statunitensi che agli Internazionali d’Italia. “Abbiamo chiesto al ministero dello Sport la possibilità che i giocatori provenienti dagli Stati Uniti non siano sottoposti alla quarantena”.

 

MAXI-MILLE E PUBBLICO, QUANTE SPERANZE? – Non è certo la prima volta che si parla della possibilità di rendere gli Internazionali d’Italia un evento più ampio – anzi, due anni fa sembrava cosa fatta per il 2019 – ma questa volta le circostanze potrebbero davvero giocare a favore di Roma. Tutto dipenderà dall’evoluzione dello scenario epidemico, perché alla fine la situazione di Madrid sembrava rosea appena dieci giorni fa e invece l’alt è arrivato, inderogabile, dalle autorità sanitarie e dalle amministrazioni locali. Né Feliciano né Tiriac hanno potuto farci nulla, e se in Italia dovesse verificarsi un simile aumento dei casi (ieri, martedì 4 agosto, la Spagna ha fatto registrare quasi 6.000 nuovi casi) accadrebbe probabilmente lo stesso al torneo di Roma.

Abbiamo presentato al ministro e al Comitato Tecnico Scientifico una proposta di accesso con posti solo numerati e col 50% della capienza” ha spiegato Binaghi, ma sappiamo che questa proposta è stata già rifiutata. In attesa di capire quale margine di manovra avrà la FIT e se verrà formulata una nuova proposta – il ‘Decreto Agosto’ a cui fa riferimento Binaghi dovrebbe essere approvato in settimana – resta il nodo del rimborso dei biglietti, un tema sul quale il presidente non fa promesse: “Valuteremo insieme a Sport e Salute anche in base alle decisioni sull’afflusso di pubblico“.

A tal proposito, si guarda speranzosi alla marcia d’avvicinamento di Parigi al Roland Garros, dove secondo gli accordi maturati finora tra federazione francese e governo si dovrebbe giocare a porte aperte. “Ho parlato con il presidente della federazione francese – ha detto Binaghi – e mi ha detto che hanno confermato il permesso per il 50% di presenze del pubblico. E la Francia ha 1500 contagi al giorno rispetto ai nostri 300”.

La situazione è chiara, ma tutto può cambiare da un momento all’altro. La cancellazione di Madrid è una notizia per Roma, per quanto possa definirsi tale la notizia della cancellazione di un torneo, perché aumenta la finestra temporale tra la fine dello US Open e l’inizio dello swing sulla terra (anche se prima si giocherà a Kitzbuhel) e sopratutto ‘costringe’ i giocatori che vogliono mettere nelle gambe partite sulla terra a recarsi a Roma. Il comportamento del virus in molti altri Paesi, però, non può lasciare completamente tranquilli fino al momento in cui si giocherà il primo quindici al Foro Italico.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Bublik serve da sotto e lascia Garin esterrefatto

Il tennista kazako, non nuovo a questo genere di colpi, mette a segno un ace poco ortodosso

Pubblicato

il

Degli otto ace messi a segno da Alexander Bublik contro Cristian Garin nei quarti di finale del torneo di Amburgo, ce n’è uno a dir poco particolare. Il kazako sta aumentando la sua credibilità tennistica (è n. 56 del ranking), ma è anche sempre più vicino al titolo di giocoliere numero 1 del circuito, e non si è lasciato scappare l’occasione contro il cileno. In vantaggio di un break nel primo set, Bublik si è esibito in un servizio da sotto che ha innervosito il suo avversario, che lamentatosi forse di non essere ancora pronto a rispondere. Alla fine comunque Garin si è vendicato vincendo l’incontro per 3-6 6-4 6-4 e guadagnando la semifinale con Tsitsipas, che avrebbe poi perso.

L’underarm serve non è certo nuovo nel mondo del tennis, soprattutto di recente. Ne aveva fatto uso Pablo Cuevas per vincere il titolo a San Paolo nel 2017, mentre si può dire che Nick Kyrgios conta sul servizio da sotto quasi come se fosse un colpo usuale, come tutti gli altri.

 

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, il programma del Day 2: altri cinque italiani, esordi per Nadal, Serena e Thiem

Tre azzurri giocano già alle 11 del mattino: Fognini, Paolini ed Errani. Sullo Chatrier spicca Thiem-Cilic. In campo anche Caruso e Sonego

Pubblicato

il

Rafa Nadal - Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Il Roland Garros ha comunicato il programma della seconda giornata del torneo, in programma lunedì 28 settembre. Proseguono gli incontri di primo turno che a Parigi a differenza degli altri Slam sono spalmati su tre giorni anziché due. Programma di lusso sul Philippe Chatrier con gli esordi di due plurivincitori del torneo, Serena Williams (3° match contro Ahn) e Rafael Nadal (4° match contro Gerasimov). Prima di loro il match del giorno quello che vedrà di fronte il fresco vincitore dello US Open Dominic Thiem e un altro ex vincitore a New York: Marin Cilic.

Per quanto riguarda i colori azzurri, altri cinque italiani impegnati: già alle ore 11 in campo Fabio Fognini contro Mikhail Kukushkin (Campo Simonne Mathieu), Jasmine Paolini contro Aliona Bolsova (Campo 3) e Sara Errani contro Monica Puig (Campo 10). A seguire del match di Paolini sarà in campo anche Lorenzo Sonego contro l’ecuadoregno Emilio Gomez, figlio di Andrés che vinse 30 anni fa il torneo in finale su Agassi. Terzo match sul Campo 4 per Salvatore Caruso contro l’argentino Guido Pella. Sul Campo Suzanne Lenglen esordi per Bertens, Svitolina, Monfils e Medvedev.

Il programma completo di lunedì 28

Court Philippe CHATRIER  Inizio ore 11:00
Petra KVITOVA (CZE) [7] vs Oceane DODIN (FRA)
a seguire
Marin CILIC (CRO) vs Dominic THIEM (AUT) [3]
Kristie AHN (USA) vs Serena WILLIAMS (USA) [6]
Egor GERASIMOV (BLR) vs Rafael NADAL (ESP) [2]

Court Suzanne LENGLEN  Inizio ore 11:00
Katarina ZAVATSKA (UKR) vs Kiki BERTENS (NED) [5]
a seguire
Elina SVITOLINA (UKR) [3] vs Varvara GRACHEVA (RUS)
Gael MONFILS (FRA) [8] vs Alexander BUBLIK (KAZ)
Daniil MEDVEDEV (RUS) [4] vs Marton FUCSOVICS (HUN)

 

Court Simonne MATHIEU  Inizio ore 11:00
Fabio FOGNINI (ITA) [14] vs Mikhail KUKUSHKIN (KAZ)
a seguire
Tamara ZIDANSEK (SLO) vs Garbiñe MUGURUZA (ESP) [11]
Kamil MAJCHRZAK (POL) vs Karen KHACHANOV (RUS) [15]
Chloé PAQUET (FRA) vs Alizé CORNET (FRA)

Court 3  Inizio ore 11:00
Aliona BOLSOVA (ESP) vs Jasmine PAOLINI (ITA)
a seguire
Emilio GOMEZ (ECU) vs Lorenzo SONEGO (ITA)
Viktoria KUZMOVA (SVK) vs Kristyna PLISKOVA (CZE)

Court 4  Inizio ore 11:00
Tsvetana PIRONKOVA (BUL) vs Andrea PETKOVIC (GER)
a seguire
Tommy PAUL (USA) vs James DUCKWORTH (AUS)
Guido PELLA (ARG) vs Salvatore CARUSO (ITA)
Leylah FERNANDEZ (CAN) vs Magda LINETTE (POL) [31]

Court 5  Inizio ore 11:00
Pedro MARTINEZ (ESP) vs Aleksandar VUKIC (AUS)
a seguire
Barbara HAAS (AUT) vs Su-Wei HSIEH (TPE)
Aljaz BEDENE (SLO) vs Arthur RINDERKNECH (FRA)

Court 7  Inizio ore 11:00
Hugo GASTON (FRA) vs Maxime JANVIER (FRA)
a seguire
Iga SWIATEK (POL) vs Marketa VONDROUSOVA (CZE) [15]
Shuai ZHANG (CHN) vs Madison KEYS (USA) [12]
Adrian MANNARINO (FRA) vs Albert RAMOS-VINOLAS (ESP)

Court 9  Inizio ore 11:00
Yoshihito NISHIOKA (JPN) vs Felix AUGER-ALIASSIME (CAN) [19]
Renata ZARAZUA (MEX) vs Elsa JACQUEMOT (FRA)
Filip KRAJINOVIC (SRB) [26] vs Nikola MILOJEVIC (SRB)
Diane PARRY (FRA vs Polona HERCOG (SLO)

Court 10  Inizio ore 11:00
Monica PUIG (PUR) vs  Sara ERRANI (ITA)
Christina MCHALE (USA) vs Karolina MUCHOVA (CZE) [22]
Jiri VESELY (CZE) vs Liam BROADY (GBR)
Daniel Elahi GALAN (COL) vs Cameron NORRIE (GBR)

Court 11  Inizio ore 11:00
Katerina SINIAKOVA (CZE) vs Lauren DAVIS (USA)
Steven DIEZ (CAN) vs Mackenzie MCDONALD (USA)
Stefanie VOEGELE (SUI) vs Patricia Maria TIG (ROU)
Daniel ALTMAIER (GER) vs Feliciano LOPEZ (ESP)

Court 12  Inizio ore 11:00
Reilly OPELKA (USA) vs Jack SOCK (USA)
Tamara KORPATSCH (GER)vs Amanda ANISIMOVA (USA) [25]
Jan-Lennard STRUFF (GER) [30] vs Frances TIAFOE (USA)

Court 13  Inizio ore 11:00
Catherine BELLIS (USA) vs Bernarda PERA (USA)
Svetlana KUZNETSOVA (RUS) [28] vs Anastasia PAVLYUCHENKOVA (RUS)
Casper RUUD (NOR) [28] vs Yuichi SUGITA (JPN)
Tennys SANDGREN (USA) vs Hubert HURKACZ (POL) [29]

 Court 14  Inizio ore 11:00
Michael MMOH (USA) vs Pierre-Hugues HERBERT (FRA)
Corentin MOUTET (FRA) vs Lorenzo GIUSTINO (ITA) dal 6-0 6-7 3-4
Angelique KERBER (GER) [18] vs Kaja JUVAN (SLO)
John MILLMAN (AUS) vs Pablo CARRENO BUSTA (ESP) [17]
Arantxa RUS (NED] vs Clara BUREL (FRA)

Continua a leggere

Flash

Roland Garros: Giorgi quanti errori! Passa Trevisan

Crollo totale di Camila Giorgi contro Martina Trevisan, che conquista la prima vittoria in carriera in uno Slam

Pubblicato

il

[Q] M. Trevisan b. C. Giorgi 7-5 3-0 rit.

È di Martina Trevisan la prima vittoria di una tennista italiana in questa edizione del Roland Garros. La 26enne tennista fiorentina vince a sorpresa il derby italiano contro una Camila Giorgi estremamente fallosa. Gli errori sono stati così tanti che a fine partita dei 51 punti vinti da Trevisan, ben 37 sono errori gratuiti della numero 75 del mondo. Una partita chiusa mestamente da Giorgi, ritiratasi per un problema al gomito sul 3-0 a sfavore nel secondo set.

E pensare che era partito tutto così bene. Camila si porta quasi subito in vantaggio di due break e sembra poter chiudere il set piuttosto comodamente quando va a servire sul 5-2. Trevisan ha il merito di continuare a crederci e strappa il servizio all’avversaria approfittando di qualche errore di troppo di Giorgi. La reazione non si fa attendere, Giorgi si conquista il primo set point e spreca l’opportunità sparando larga una seconda molto lenta dell’avversaria.

 

Camila ha di nuovo la chance per chiudere, ma come spesso le succede qualcosa si inceppa nel suo gioco e cede per la seconda volta consecutiva la battuta. Ormai Giorgi fa fatica a tenere la palla in campo ed al momento di servire per restare nel set Camila infila tre errori non forzati per donare tre palle set a Trevisan. Una situazione impronosticabile fino a poco fa. Due rovesci sulla riga di Giorgi non bastano per salvarsi ed alla terza palla break Trevisan si prende punto e set, il primo vinto in carriera in uno Slam, chiudendo un parziale di 6-0.

Non comincia molto meglio il secondo set per Camila Giorgi. La tennista marchigiana concede altre due palle break per l’ennesimo errore in lunghezza di rovescio. Le salva entrambe ma l’appuntamento con il break è solo rimandato. Giorgi commette il quarto doppio fallo e Trevisan si porta in vantaggio nel secondo set. La numero 75 del mondo ha un sussulto e prova a rimettersi dentro il match, ma all’avversaria per vincere il punto basta allungare un minimo lo scambio che tanto arriva puntuale il gratuito.

La tennista fiorentina conferma il break e si porta 3-0, a quel punto Camila decide che per oggi basta così e chiude la partita ritirandosi. Poco più tardi in conferenza stampa sarà la stessa Camila a chiarire il motivo del suo ritiro. “È sempre il solito gomito che mi da fastidio da un po’ di tempo. Ho cominciato a sentire dolore a fine primo set e non sono riuscita a continuare“. Una raggiante Trevisan ringrazia: “So quanto sto dando e tutti i sacrifici che faccio, sono felice ma non mi voglio fermare. È la prima vittoria in carriera in uno Slam per lei, che la porta al best ranking di numero 138 del mondo. Al prossimo turno incontrerà Coco Gauff.

Il tabellone femminile del Roland Garros con tutti i risultati aggiornati


Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement