Serie A1, Manuel Gasbarri: “Noi del Rungg lotteremo alla morte”

Circoli in vista

Serie A1, Manuel Gasbarri: “Noi del Rungg lotteremo alla morte”

La serie A scalda i motori, ed in casa Rungg è tempo di fissare gli obiettivi per la stagione

Pubblicato

il

Rungg Sudtirol maschile Serie A1 2021/22 (Photo Courtesy of Thomas Laconi)
 

Abbiamo avuto il piacere di risentire, a distanza di un anno, il Direttore Tecnico nonché capitano delle squadre maschili di A1 e B1 del TC Rungg, Manuel Gasbarri. L’esordio nella nuova stagione è pressoché imminente (si parte il 9 ottobre con l’A1), e ne abbiamo approfittato per scoprire quali siano gli obiettivi del club trentino, fermato l’anno scorso in semifinale dai futuri campioni di Torre del Greco (in campo femminile ricordiamo invece la bellissima finale raggiunta contro Parioli).

Bentrovato Manuel, tra poco si riparte! Siete pronti per la nuova annata?

“Certamente. Ripartiamo come sempre con tanta grinta e tanto orgoglio per il terzo posto raggiunto l’anno scorso, un fiore all’occhiello per una realtà così piccola come la nostra! Nonostante un bilancio irrisorio rispetto ai competitors, mi piace sottolineare che abbiamo il primato di due squadre in A1 ed altrettante in B1. Come già avevamo discusso la volta scorsa, la regola del vivaio imposta dalla Federazione ha premiato la nostra impostazione che valorizza la ‘linea verde’, i giovani. Un tempo era il bilancio a fare una grossa differenza, adesso è molto importante avere un buon vivaio: pensa che la finale playoff di B1 dello scorso Luglio l’abbiamo giocata con quattro giocatori su quattro provenienti dal vivaio, quasi a voler rimarcare ancora una volta la nostra direzione. Vorrei anche ricordare come i ragazzi vengono ancora tutti ad allenarsi al centro, frequentando il circolo tutti i giorni: per quanto mi riguarda è un valore in più per noi e ci permette di avere una maggiore competitività con i club più ricchi di noi (ride, ndr).”

 

Immagino che questa collaborazione crei anche un rapporto diverso con i giocatori..

“Sì, è come se fosse un binario dare/avere, per cui noi ci prendiamo cura di loro supportandoli in tutto e per tutto, e loro difendono i nostri colori con una diversa motivazione. Per me questo è un discorso più ampio da fare, perché penso che se tutti i club si impegnassero a lavorare sul proprio staff tecnico e migliorare le strutture, diventerebbe inutile a quel punto mandare i giocatori ad allenarsi altrove nelle Accademie, dove peraltro non è nemmeno detto che si lavori meglio rispetto ad un circolo: basterebbe investire i soldi nel modo giusto, a questo proposito mi vengono in mente gli esempi di Vicenza e Parioli su tutti, bravissimi ad investire sui propri ragazzi, che aiuta anche la crescita del movimento.”

Parlando di circolo, ci fa una panoramica del Tc Rungg?

“Con piacere! Il Tc Rungg sorge in un paese molto piccolo, che conta circa 15000 abitanti, Appiano sulla strada del vino: un posto bellissimo, immerso nel verde, in provincia di Bolzano. Già da questo puoi immaginare le differenze con i club delle grandi città, come il bacino d’utenza ma non solo! Il nostro circolo al momento conta 6 campi da tennis, di cui 5 in terra rossa ed uno in GreenSet, due da padel (uno coperto e uno scoperto) e una palestra. I soci sono circa 300 e si respira un’atmosfera bellissima ogni giorno. Da qui è partita la strada di tanti atleti, e dieci di loro sono arrivati anche in classifica mondiale!”

Non posso non notare come il padel abbia attecchito anche da quelle parti

“È davvero incredibile! Il padel è stata una mia battaglia personale iniziata nel lontano 2013, che finalmente nel 2019 ha trovato il suo compimento. Attualmente non abbiamo ancora una scuola o dei corsi, ma nonostante questo siamo soddisfatti dei nostri risultati agonistici: tantissime coppie stanno approcciando la disciplina, lanciandosi nei tornei Open, e addirittura una di queste è arrivata a disputare la finale nazionale di Terza Categoria!”

Il roster ha subito qualche variazione dall’anno scorso per il campionato di A1?

“Non molte, i protagonisti principali al maschile saranno gli stessi: Federico Gaio (attualmente n.348 ATP) quest’anno purtroppo ha avuto qualche acciacco ed ha giocato meno, però sarà ancora dei nostri e speriamo ci possa dare una bella mano. Anche Elmar (Ejupovic, n.357 ATP) e Marco (Bortolotti, n.108 della classifica di doppio) sono confermati: il primo ho iniziato a seguirlo nei tornei da quest’anno, e credo che da quando si allena qui al Rungg abbia raggiunto il suo massimo potenziale. Infatti gioca stabilmente i Challenger ed è al suo best-ranking, e secondo me ha ancora margini di miglioramento nonostante si avvicini ai trenta; al suo arrivo era convinto di essere solo un giocatore da veloce, mentre ora vince soprattutto sul rosso (ride, ndr). Marco invece è un grande aiuto anche nella gestione della squadra, si occupa del recruiting per i nuovi acquisti ed ormai è un doppista formidabile. Uno dei volti nuovi è Andrea Collarini, che, essendo italo-argentino, trascorre molti mesi dell’anno consecutivi in Sudamerica, per poi tornare in Europa: appena abbiamo saputo della sua necessità di un punto di riferimento oltreoceano, ci siamo offerti di aiutarlo ed abbiamo instaurato con lui un bel rapporto di collaborazione. La volontà da parte sua di giocare in A1 c’è, dobbiamo solo vedere di incastrare il tutto compatibilmente con il suo calendario! Purtroppo non rivedrete Mario Vilella Martinez (best-ranking di 158 in carriera, ndr), un mio storico pupillo e gran bravo ragazzo, che quest’anno ha giocato pochissimo ed ha poi annunciato il ritiro dal tennis a 27 anni.”

Manuel Gasbarri istruisce Elmar Ejupovic (Photo Courtesy of Thomas Laconi)

A proposito di pupilli, mi viene in mente il nome di Marco Panichi ed il vostro rapporto: collabora ancora con voi?

“Certamente! Marco è un grande amico e siamo fortunati riesca sempre a ritagliarsi degli spazi per noi, considerato il suo incarico come preparatore atletico di Novak Djokovic, e non solo. Pensa che è stato il mio primo allenatore, ed io sono stato il suo primo giocatore! Praticamente abbiamo iniziato le nostre carriere insieme ad Ostia. E mi fido molto della sua opinione, per cui anche lui è coinvolto nelle decisioni riguardanti lo staff, tra cui la scelta del sostituto del bravissimo Marco Martino, che purtroppo per gravi problemi familiari ha dovuto far ritorno a Roma.”

E com’è la situazione della squadra femminile?

“Sostanzialmente è la stessa dello scorso anno. Fortunatamente Verena Meliss (n.582 WTA) sta ritrovando il feeling con il campo e le palline dopo uno stop, sta ricominciando a giocare e darà il suo contributo; anche in doppio, dove ritroverà la sua compagna preferita, Paula Ormaechea (best-ranking di 59 WTA). Chiaramente Paula, che gioca con noi da qualche anno, sarà un’arma molto importante anche per il singolare, soprattutto visto la situazione complicata per Susan Bandecchi (n.226 WTA): l’anno scorso è stata fenomenale, tra le migliori del campionato, però ha subito di recente un infortunio e ne avrà ancora per un po’. Ovviamente anche la giovane Lara Pfeifer sarà della partita. Quello di Susan è un duro colpo per noi, ma indipendentemente da questo sapevamo che ci aspettava un campionato molto difficile: in campo maschile abbiamo Elmar che è migliorato tanto rispetto all’anno scorso, però di contro il nostro numero 1 Gaio ha avuto qualche difficoltà in più. Il nostro obiettivo resta quello di salvarsi, certo guardando al bilancio e al roster degli altri club si capisce come dovremo lottare tanto per raggiungerlo. A questo proposito devo ringraziare gli sponsor che tanto ci aiutano, Alpeker per la squadra maschile e Kiku per quella femminile. Pensa che nonostante partecipiamo al campionato di A1, non riusciamo ad attecchire presso i grandi sponsor locali, e questo è un peccato.”

Susan Bandecchi in azione contro Tennis Beinasco (Photo Courtesy of Thomas Laconi)

Eppure il campionato sembra crescere come trend in popolarità negli ultimi tempi..

“Sì, credo che la Serie A abbia raggiunto una popolarità importante al giorno d’oggi, ma manca ancora l’ultimo step a mio avviso: convincere i grandi nomi a disputare qualche incontro ufficiale. Sarò ripetitivo, ma quanto sarebbe bello vedere Berrettini o Sinner giocare una partita del campionato nazionale? Affinché uno scenario simile si verifichi, c’è però bisogno dell’impegno dei circoli delle grandi città, solo loro hanno i mezzi in grado di convincerli. Qualche anno fa ricordo giocatori come Seppi e Fognini scendere in campo, e questo secondo me aiuta molto la competizione.”

E per il Rungg le cavalcate esaltanti della scorsa stagione sono destinate a restare un unicum?

“L’anno scorso abbiamo compiuto un vero e proprio miracolo sportivo, con la semifinale al maschile e la finale al femminile. Quest’anno proveremo a restare nei circoli che contano, poi va detto che il campionato è spesso deciso da episodi, l’equilibrio è sottile: ogni stagione assistiamo a sorprese per quanto riguarda le retrocessioni. Mi aspetto solo che giocheremo alla morte ogni partita in pieno spirito Rungg: sono sicuro che questo accadrà proprio in virtù della forte appartenenza che hanno i nostri giocatori nei confronti del circolo. I ragazzi vivono il club tutto il giorno, tutti i giorni, e questo può fare la differenza.”

Continua a leggere
Commenti

Circoli in vista

Serie A1 maschile: domenica dalle 10.00 al via le semifinali scudetto e play-out. Presenti TC Rungg e Park Tennis Genova

TC Rungg Sudtirol contro CT Palermo e Park Tennis Genova contro TC Sinalunga Siena, queste le due semifinali maschili della massima serie

Pubblicato

il

La squadra del Park Tennis Club Genova

A partire dalle ore 10.00, domenica andranno in scena le gare di andata delle semifinali scudetto e quelle delle sfide per non retrocedere della Serie A1 maschile 2022. Il ritorno è in programma domenica 4 dicembre. 

PLAYOFF

Seconda semifinale playoff consecutiva per il TC Rungg Sudtirol, che ha chiuso al primo posto nel Girone 4 con tre vittorie un pareggio e due sconfitte. Il team altoatesino (Federico Gaio, Elmar Ejupovic) riceve il CT Palermo(Salvatore Caruso, Gabriele Piraino, Omar Giacalone), matricola terribile, autentico dominatore del Girone 2 e squadra più vincente della prima fase del campionato con cinque successi ed un pareggio.

 

Nell’altra sfida – live su SuperTennix – il Park Tennis Genova di Gianluca Mager ed Alessandro Giannessi, primo nel Girone 1 con quattro vittorie e due pareggi, affronta in casa il TC Sinalunga Siena(Matteo Gigante, Luca Vanni, Oriol Roca Batalla), altra matricola terribile del torneo, leader del Girone 3 con quattro vittorie, un pareggio ed una sconfitta, rimediata proprio nell’ultima giornata contro il TC Crema.

Questo il programma dell’andata dei playoff – domenica 27 novembre (inizio ore 10):

TC Rungg Sudtirol – CT Palermo

Park Tennis Genova – TC Sinalunga Siena

PLAYOUT

La Canottieri Casale,che ha chiuso all’ultimo posto nel Girone 3, insegue ancora la prima vittoria in questa serie A1il club di Casale Monferrato ospita il TC ItaliaForte dei Marmidi Stefano Travaglia e Walter Trusendi, terzo nel Girone 4 (il più equilibrato di questo campionato), in lizza per un posto nei playoff fino all’ultima giornata.

Il TC Prato, finito ultimo nel Girone 1, riceve ilTC Crema,terzo nel Girone 3 (con due vittorie due pareggi e due sconfitte). I lombardi, insieme ai toscani di Forte dei Marmi, sono la formazione finita ai playoff col maggior bottino di punti (8).

Il TC Genova del Next Gen Matteo Arnaldi, fanalino di coda nel Girone 2, ospita invece lo Sporting Club Sassuolo, terzo nel Girone 1.

Infine lo Junior Perugia del Nex Gen Francesco Passaro, ultimo nel Girone 4 e che si ritrova a giocare i playout nonostante i 7 punti conquistati, affronta il New Tennis Torre del Greco, campione uscente, finito terzo nel Girone 2 dopo la sconfitta a tavolino per inagibilità del campo nell’incontro casalingo non disputato contro il TC Pistoia nell’ultima giornata.

Questo il programma dell’andata dei playout – domenica 27 novembre (inizio ore 10):

Società Canottieri Casale – TC Italia Forte dei Marmi

TC Prato – TC Crema (sabato 26 novembre, inizio ore 10)

TC Genova – Sporting Club Sassuolo

Junior Perugia – New Tennis Torre del Greco

Continua a leggere

Circoli in vista

Serie A1 femminile: nel fine settimana al via play-off e play-out

Al via le semifinali play-off e play-out: alle 10.00 lo start con TC Rungg Sudtirol – Società Canottieri Casale

Pubblicato

il

Barbara Haas - TC Rungg Sudtirol (Foto Kemenater)

Nel week end (inizio ore 10) si giocano le gare di andata delle semifinali scudetto e quelle delle sfide per non retrocedere della Serie A1 femminile 2022. Il ritorno in programma sabato 3 e domenica 4 dicembre.

PLAYOFF

Insegue la seconda finale consecutiva il TC Rungg Sudtirol (Dalila Spiteri, Verena Meliss, Barbara Haas), che ha chiuso al secondo posto nel Girone 2 con tre vittorie, un pareggio e due sconfitte. Il club altoatesino – approdato nelle semifinali scudetto sia con la squadra femminile che con quella maschile – riceve la Canottieri Casale (Sara Errani, Jessica Pieri, Lisa Pigato), prima nel Girone 1 con quattro vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

 

Nell’altra semifinale le campionesse in carica del TC Parioli (Tena Lukas, Beatrice Lombardo, Martina Di Giuseppe), secondo nel Girone 1 con tre vittorie, due pareggi ed una sconfitta, ospitano il Tennis Beinasco di Giulia Gatto  Monticone, Federica Di Sarra e Giulia Pairone, che ha chiuso in testa nel Girone 2 con quattro vittorie, un pareggio ed una sconfitta.

Questo il programma dell’andata dei playoff:

TC Rungg Sudtirol – Società Canottieri Casale (sabato 26 novembre, ore 10)

TC Parioli – Tennis Beinasco (domenica 27 novembre, ore 10)

PLAYOUT

Il TC Genova (Lucia Bronzetti, Martina Caregaro, Denise Valente)finito ultimo nel Girone 2 con una sola vittoria a fronte di cinque sconfitte, ospita la matricola AT Verona Falconeri (Angelica Raggi, Aurora Zantedeschi, Angelica Moratelli), che ha affrontato questa serie A1 senza alcun timore reverenziale mancando davvero di un soffio i playoff: terza nel Girone 1 con 10 punti (!) frutto di tre vittorie, un pareggio e due sconfitte.

Nell’altra sfida il BAL Lumezzane (Anastasia Piangerelli, Chiara Carini Ylena In-Albon), che insegue ancora la prima vittoria in campionato, riceve il TC ItaliaForte dei Marmi (Elisabetta Cocciaretto, Claudia Giovine, Melania Delai), finito al terzo posto con tre vittorie e tre sconfitte in un combattutissimo Girone 2.

Questo il programma dell’andata dei playout:

TC Genova – AT Verona Falconeri (sabato 26 novembre, ore 10)

BAL Lumezzane – TC Italia (domenica 27 novembre, ore 10)

Ha collaborato Giuseppe Di Paola

Continua a leggere

Circoli in vista

Serie A1 Maschile, 6ª giornata: TC Rungg conquista l’ultimo posto per le semifinali

Definiti i tabelloni di play-off e play-out. Un solo verdetto da decidere: NT Torre del Greco presenta il ricorso avverso alla sconfitta a tavolino in favore di Pistoia

Pubblicato

il

La squadre del TC Rungg Alpeker - Foto Kemenater

La sesta e ultima giornata della “regular season” ha definito gli ultimi verdetti della Serie A1 2022, lasciando una situazione in sospeso perché il New Tennis Torre del Greco ha presentato ricorso contro la sconfitta a tavolino nella sfida casalinga con Pistoia (Girone 2).

Il TC Rungg ha conquistato l’ultimo posto utile per le semifinali, vincendo il Girone 4, unendosi a Tennis Park Genova, che ha strappato il pass nell’anticipo di martedì, e alle due matricole CT Palermo e TC Sinalunga Siena, dominatrici dei Gironi 2 e 3.

Sono stati sorteggiati anche gli accoppiamenti di play-off e play-out che vedranno le sfide di andata disputarsi il 26-27 novembre e le sfide di ritorno il 4 dicembre.

 

Il TC Rungg Sudtirol affronterà il CT Palermo, la prima sfida si disputerà ad Appiano, il ritorno in Sicilia. L’altra semifinale vedrà il Park Tennis Club Genova sfidare il TC Sinalunga. Andata in Liguria, ritorno in Toscana.

Premesso che rimane sub-judice quanto accaduto nel Girone 2, gli accoppiamenti play out sono i seguenti: TC Italia-Società Canottieri Casale; TC Crema-TC Prato; Sporting Club Sassuolo-TC Genova; New Tennis Torre del Greco-Junior Perugia.

Il Park Genova di Gianluca Mager ed Alessandro Giannessi, leader del Girone 1, grazie all’anticipo vittorioso di martedì sui campi del neopromosso TC Prato (4-2), è diventato la terza squadra ad aver conquistato un posto per i playoff scudetto. Nell’altro match il CT Vela Messina (Fausto e Giorgio Tabacco, l’argentino Marco Trungelliti), finalista nella scorsa edizione, si è assicurato la permanenza in A1 battendo 4-2 lo Sporting Club Sassuolo (Enrico Dalla Valle, Federico Bondioli e Daniel Masur) che invece va ai playout insieme a Prato.

Ha chiuso imbattuto la “regular season” la matricola CT Palermo (Gabriele Piraino, Omar Giacalone e Carlos Herrera), al comando nel Girone 2 e già qualificato ai play off con un turno d’anticipo, che in terra ligure si è imposto per 5-1 sul TC Genova 1893 orfano del Next Gen Matteo Arnaldi. Nell’altra sfida i campioni uscenti del New Tennis Torre del Greco (Raul Brancaccio, Lorenzo Giustino) hanno avuto partita persa a tavolino (6-0) per impraticabilità del campo nell’incontro casalingo non disputato contro il TC Pistoia di Matteo Viola e del ceco Lukas Rosol, semifinalista nel 2021: il secondo posto con la certezza di giocare in A1 anche il prossimo anno è dunque dei toscani mentre i campani dovranno affrontare i play-out (la classifica, però, è sub iudice perché il New Tennis ha presentato ricorso).  

Nel Girone 3 arriva la prima sconfitta in campionato per il TC Sinalunga, ininfluente ai fini della classifica dato che i toscani erano certi di giocare le semifinali scudetto. Successo 4-2 per il TC Crema che comunque condanna i lombardi ai play-out. La vittoria del TC Crema è stata conquistata grazie alle prestazioni di Golubev e Vincent Ruggeri, vincitori sia in singolo sia in doppio. Il quarto punto è arrivato per mano di Bresciani. Per i toscani successi di Biagiotti e della coppia Biagiotti/Bracciali. Vittoria e conferma in A1 nel 2023 per il TC Parioli. Il circolo romano vince in trasferta a Casale contro la Canottieri per 4-2. Tre successi in singolare per TC Parioli firmati Rondoni, Basic e Cobolli. Barbonaglia ha conquistato l’unico punto in singolo per Casale. Una vittoria per parte in doppio siglati da Basic e Cobolli per i romani, Denolly e Bella per i piemontesi.

L’equilibrato Girone 4 vede trionfare il TC Rungg. Gli altoatesini conquistano la vetta del girone grazie alla vittoria in casa contro il TC Italia per 4-2 e beneficiano della contemporanea sconfitta dello Junior Perugia per 5-1 in trasferta contro il Selva Alta Vigevano. Il TC Rungg gioisce grazie ai successi del tedesco Ejupovic, di Federico Gaio e di Georg Winkler. Ininfluente la sconfitta di Figl contro l’esperto Walter Trusendi. Nei doppi, decisivo il quarto punto siglato da Gaio/Bortolotti, che ha imposto un netto 6-3 6-2 al duo Furlanetto/Carboni. Sfida amara per il TC Italia che scivola dalla vetta sino al terzo posto che condanna il circolo di Forte dei Marmi ai playout.

Nell’altra sfida conferma la sua permanenza in Serie A1 anche il prossimo anno il Selva Alta Vigevano. Successo netto per 5-1 sullo Junior Perugia, che condanna gli umbri ai playout. Tre a uno dopo i singolari, grazie alle vittorie di Napolitano, Baldi e Dadda per il Selva Alta e di Passaro su Hoang per Perugia. Entrambi i doppi hanno visto l’ago della bilancia pendere per il team lombardo con il duo Hoang/Napolitano che ha messo il definitivo sigillo sulla permanenza in A1.

Di seguito i risultati della 6ª giornata – domenica 20 novembre:

GIRONE 1
TC Prato Park Genova 2-4 (giocata martedì 15 novembre)

Kimmer Coppejans (G) b. Niccolò Baroni (P) 6-0 6-0

Alessandro Giannessi (G) b. Federico Iannaccone (P) 6-2 6-2

Gianluca Mager (G) b. Filip Horansky (P) 7-6(4) 6-3

Fabrizio Andaloro (P) b. Luigi Sorrentino (G) 6-4 2-6 6-2

Kimmer Coppejans/Davide Cortimiglia (G) b. Lapo De Marzi/Leone De Marzi (P) 6-2 6-2

Filip Horansky/Niccolò Baroni (P) b. Fabio Fognini/Alessandro Ceppellini (G) 6-4 6-2

CT Vela – Sporting Club Sassuolo 4-2

Enrico Dalla Valle (S) b. Julian Ocleppo (V) 4-6 7-5 6-3

Giorgio Tabacco (V) c. Federico Bondioli (S) 62 67(6) 63

Marco Trungelliti (V) c. Daniel Masur (S) 63 36 76(3)

Fausto Tabacco (V) b. Mattia Ricci (S) 60 61

Giorgio Tabacco/Leonardo Gagliani (V) b. Federico Bondioli/Daniel Masur (S) 1-0 rit.

Mattia Ricci/Enrico Dalla Valle (S) b. Julian Ocleppo/Fausto Tabacco (V) 1-0 rit.

 Classifica

14 (6) Park Tennis Club Genova – playoff

11 (6) CT Vela Messina – resta in A1 anche per il 2023 

6 (6) Sporting Club Sassuolo – playout

1 (6) TC Prato – playout

 GIRONE 2

TC Genova – CT Palermo 1-5

Carlos Gomez Herrara (P) b. Francesco Picco (G) 61 60

Omar Giacalone (P) b. Curzio Manucci (G) 61 62

Pietro Marino (P) b. Davide Spinetta (G) 1-0 rit.

Gabriele Piraino (P) b. Gianluca Cadenasso (G) 61 63

Gianluca Cadenasso/Francesco Picco (G) c. Omar Giacalone/Pietro Marino (P) 61 06 10-7

Gabriele Piraino/Francesco Mineo Mineo (P) b. Curzio Manucci/Waltr Barliari (G) 61 63

 New Tennis – TC Pistoia 0-6 (a tavolino)

 Classifica (sub iudice)

16 (6) CT Palermo – playoff

11 (6) TC Pistoia ASD Vannucci Piante – resta in A1 anche per il 2023

6 (6) New Tennis Torre del Greco – playout

1 (6) TC Genova 1893 – playout

 GIRONE 3

Canottieri Casale – TC Parioli 2-4

Pietro Rondoni (P) b. Gabriele Saldà (C) 6-1 6-2

Mirza Basic (P) b. Gregorio Biondolillo (C) 6-3 6-3

Flavio Cobolli (P) b. Corentin Denolly (C) 6-3 3-6 6-1

Luca Barbonaglia (C) b. Matteo Fago (P) 7-6(3) 6-4

Corentin Denolly/Marco Bella (C) b. Giammarco Gandolfi/Pietro Rondoni (P) 3-6 7-5 12-10

Mirza Basic/Flavio Cobolli (P) b. Gregorio Biondolillo/Luca Barbonaglia (C) 6-2 6-2

 TC Crema – TC Sinalunga 4-2

Richard Biagiotti (S) b. Leonardo Cattaneo (C) 6-0 6-3

Lorenzo Bresciani (C) b. Marco Miceli (S) 6-4 4-6 6-4

Andrey Golubev (C) b. Amedeo Malfetti (S) 6-0 6-2

Samuel Vincent Ruggeri (C) b. Luca Vanni (S) rit.

Andrey Golubev/Samuel Vincent Ruggeri (C) c. Amedeo Malfeti/Marco Miceli (S) 6-2 6-1

Richard Biagiotti/Daniele Bracciali (S) b. Lorenzo Bresciani/Leonardo Cattaneo (C) 6-2 6-2

 Classifica

13 (6) TC Sinalunga Siena – playoff

10 (6) TC Parioli Roma – resta in A1 anche per il 2023

8 (6) TC Crema – playout

2 (6) Società Canottieri Casale Monferrato – playout

 GIRONE 4

TC Rungg – TC Italia 4-2

Walter Trusendi (I) b. Maximiliam Figl (R) 6-3 6-0

Elmar Ejupovic (R) b. Lorenzo Carboni (I) 6-3 6-2

Federico Gaio (R) b. Stefano Travaglia (I) 6-7(4) 6-4 6-2

Georg Winkler (R) b. Marco Furlanetto (I) 6-3 3-6 6-4

Federico Gaio/Marco Bortolotti (R) c. Marco Furlanetto/Lorenzo Carboni (I) 6-2 6-3

Stefano Travaglia/Walter Trusendi (I) b. Krzysztof Sebastian Brzezinski/Horst Rieder (R) 4-6 6-0 10-3

 Selva Alta – Junior Perugia 5-1

Stefano Napolitano (S) b. Skander Mansouri (P) 6-3 7-5

Filippo Baldi (S) b. Andrea Ribaldi Militi (P) 7-6(4) 6-3

Francesco Passaro (P) b. Antoine Hoang (S) 7-6(7) 1-6 6-4

Davide Dadda (S) b. Gilberto Casucci (P) 6-7(1) 6-2 6-4

Antoine Hoang/Stefano Napolitano (S) c. Skander Mansouri/Andrea Ribaldi Militi (P) 6-2 7-6(3)

Filippo Baldi/Davide Dadda (S) b. Francesco Passaro/Davide Natazzi (P) 6-2 6-7(5) 10-6

Recupero 3ª giornata: TC Italia – TC Rungg 4-2 (giocata giovedì 17 novembre)

 Classifica

10 (6) TC Rungg Sudtirol – playoff

8 (6) Selva Alta Vigevano – resta in A1 anche per il 2023

8 (6) TC Italia Forte dei Marmi – playout

7 (6) Junior Perugia – playout

A cura di Paolo Pinto e Giuseppe Di Paola

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement