Maria Sharapova fa coraggio all'Italia

Flash

Maria Sharapova fa coraggio all’Italia

“Stiamo navigando attraverso così tante incognite, facciamolo con gentilezza, amore e ottimismo. Tutte splendide qualità che l’Italia ha condiviso con me. Per favore, #stateacasa”. Sono queste le parole di Masha

Pubblicato

il

dal profilo Instagram di Maria Sharapova

Si è ritirata meno di un mese fa, un mese che è sembrato un anno per tutto quello che è capitato a causa della pandemia da coronavirus – soprattutto in Italia. Proprio al nostro paese Maria Sharapova ha voluto rivolgere un augurio, un pensiero di speranza in forma di post Instagram che si chiude con l’invito a rimanere in casa. Come lei, altre personalità dello spettacolo si sono lasciate immortalare alle spalle dell’hashtag #iloveItalia per iniziativa di Vanity Fair Italia.

Ho conosciuto l’Italia quando ero piccola e me ne sono subito innamorata. In tutta onestà, è molto difficile non innamorarsene. Quando Vanity Fair ha messo insieme queste immagini a supporto dell’Italia non ho potuto fare a meno di richiamare alla mente tutti i bellissimi ricordi che conservo. Lo scorso anno ho passato molto tempo ad allenarmi in Italia e l’ho considerata la mia seconda casa. Ho mangiato più Genovese di quanto dovrebbe essere permesso a chiunque, ho incontrato nuovi amici e un team che ha influenzato in modo significativo la mia visione della qualità del lavoro. Sulle strade ho migliorato la mia guida (o l’ho peggiorata!) per aver ricevuto spesso gesti drammatici dagli autisti dei taxi locali.

E guardando indietro, sto pensando al meglio per il futuro. Fare visita ai miei amici a Positano per una nuotata al tramonto sulla costa di Amalfi, alla mia piccola famiglia nella vecchia Bordighera per uno spritz e del salame, alle stradine affollate di Roma che non darò mai per scontate. Stiamo navigando attraverso così tante incognite, facciamolo con gentilezza, amore e ottimismo. Tutte splendide qualità che l’Italia ha condiviso con me. Per favore, #stateacasa
“.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Coronavirus, i dati italiani aggiornati all’8 aprile. 552 nuovi decessi, 7% di positivi

Continua la diminuzione della percentuale di tamponi positivi: oggi poco più di 7 su 100 analizzati. Si allevia lo stress sulle terapie intensive

Pubblicato

il

Ubitennis è un portale che si occupa di tennis, tautologia delle tautologie. Questi però sono giorni troppo assurdi e diversi dagli altri per fare finta che fuori non stia accadendo nulla. Per questo, fino al termine della pandemia di coronavirus che sta colpendo l’Italia in maniera durissima, abbiamo deciso di fornirvi un aggiornamento giornaliero sulla situazione italiana. Non pretendiamo di diventare un riferimento né di inerpicarci in analisi particolarmente complesse, ma semplicemente di aiutarvi a decodificare la realtà difficile che stiamo affrontando. Sperando di poter dedicare le nostre preoccupazioni ad altro, il prima possibile.

Dopo tre giorni è possibile ipotizzarlo con moderato grado di certezza: l’epidemia italiana di COVID-19 è in fase di rallentamento. Se il dato dei decessi rimane ancora importante – 552 nelle ultime ventiquattr’ore – ma si riferisce prevalentemente a pazienti che hanno contratto l’infezione molti giorni fa, il dato più positivo è il rapporto di tamponi positivi sul totale dei nuovi tamponi analizzati.

Se due giorni fa la percentuale sfiorava il 12% e ieri superava il 9%, oggi soltanto il 7,4% dei tamponi analizzati (3836 nuovi casi) è risultato positivo sul totale degli oltre 51000 analizzati. I tamponi analizzati sono molti di più dei giorni precedenti, e questo dato riflette l’ampliamento dei centri autorizzati all’analisi.

 

I DATI DELLE ULTIME 24 ORE

  • Nuovi decessi: 552
  • Nuovi casi: 3836 (7,4% dei tamponi testati)
  • Nuove guarigioni: 2099 
  • Nuovi tamponi analizzati: 51680
  • Nuovi ricoverati in terapia intensiva: 99 pazienti in meno di ieri

I DATI DELL’EPIDEMIA ITALIANA (COMPLESSIVI)

  • Decessi totali: 17669
  • Casi totali: 139422
  • Guarigioni totali: 26491
  • Tamponi effettuati: 807125
  • Casi attivi: 95262
  • Ricoverati in terapia intensiva: 3693

Nel corso della conferenza stampa, il capo della Protezione Civile italiana Angelo Borrelli ha segnalato che negli ultimi 10 giorni è stato registrato il 50% delle guarigioni complessive da inizio epidemia.

Continua a leggere

Flash

Sky offre uno sconto agli abbonati ai pacchetti Sport e/o Calcio

Gli appassionati che hanno sottoscritto un abbonamento a questi pacchetti di Sky avranno possibilità di ricevere uno sconto del 50% sul prezzo di listino

Pubblicato

il

La crisi Coronavirus ha colpito duramente il settore delle pay-tv, soprattutto dal lato sportivo. Sky, durante l’emergenza, ha già aperto tutti i suoi canali sportivi, permettendo anche ai non-abbonati al pacchetto Sport di usufruire dei canali. Per il perpetrarsi dell’assenza di eventi sportivi live Sky ha deciso di concedere uno sconto sul pagamento agli abbonati a Sky Calcio e Sky Sport.

Recita così il comunicato:
In questo momento di difficoltà, vogliamo esserti ancora più vicino”, scrive  Sky. “Per questo, tu che hai Sky Sport e Sky Calcio puoi richiedere uno sconto di 15,20€ al mese fino al 31/05/2020. Lo sconto è valido dall’adesione fino al 31/05/2020, ovvero pro-rata mensile”.

Lo sconto ammonterà a 7,60 per chi possiede solamente uno dei due pacchetti. Per richiedere lo sconto bisogna recarsi alla pagina personale di Fai da Te di Sky. A quel punto bisogna selezionare la pagina Promozioni e cliccare il pulsante “Sconto Coronavirus”. Una volta eseguita l’operazione bisogna confermare la richiesta, che verrà notificata “a buon fine” se avvenuta correttamente.

 

Continua a leggere

Flash

Il Mutua Madrid Open si giocherà… da casa

Nasce il Mutua Madrid Open Virtual Pro, versione virtuale del torneo madrileno. 16 tennisti e 16 tenniste si sfideranno da casa per raccogliere fondi a favore dei più colpiti dall’emergenza

Pubblicato

il

Mutua Madrid Open Virtual Pro (via Twitter, @MutuaMadridOpen)

L’emergenza Covid-19 ha forzatamente chiuso i battenti della stagione tennistica fino al 13 luglio, ma molti tornei primaverili erano già certi di non avere luogo nelle date stabilite. Uno di questi è il Mutua Madrid Open, che in prima battuta aveva dato l’appuntamento direttamente al 2021, salvo poi ricredersi e ritornare in gioco, cancellando con un colpo di spugna digitale il tweet e ritoccando il comunicato stampa.

In attesa di sapere se sarà possibile ottenere nuove date nel 2020, gli organizzatori hanno architettato un modo per far disputare comunque il torneo, anche se in forma digitale. Nasce infatti il Mutua Madrid Open Virtual Pro, una replica virtuale dell’evento che vedrà sfidarsi a colpi di joystick alcuni tennisti professionisti, ovviamente ognuno dal divano di casa. Il torneo virtuale, che si svolgerà dal 27 al 30 aprile, ospiterà 16 giocatori per il tabellone maschile e altrettante giocatrici per quello femminile, inizialmente divisi in quattro gironi. I primi due classificati dei gruppi accederanno ai quarti di finali e si sfideranno da lì in poi secondo la classica formula a eliminazione diretta.

Da quando abbiamo annunciato che il Mutua Madrid Open non avrebbe avuto luogo nelle date previste, abbiamo lavorato su idee per portare il tennis ai fan“, ha dichiarato Feliciano López, direttore del torneo. “La nascita del Mutua Madrid Open Virtual Pro mette in evidenza il lato tecnologico, giovanile e innovativo del torneo, che è stato uno dei tratti distintivi sin da quando è iniziato nel 2009 ed è perfetto per le circostanze attuali. Abbiamo organizzato un torneo per i giocatori professionisti il ​​più fedele possibile al tradizionale Mutua Madrid Open, senza che debbano uscire di casa. Il suo obiettivo non è solo quello di intrattenere; vogliamo fare la nostra parte durante questo periodo, che è così difficile per tutti“.

Il torneo non sarà solo una gara sportiva, ma anche di solidarietà. Ciascuno dei due tabelloni, maschile e femminile, disporrà infatti di una “borsa” di 150.000 euro che il vincitore potrà scegliere come e in che misura destinare ad aiutare i tennisti più colpiti dal punto di vista economico a causa della sospensione del circuito. Inoltre a fianco della competizione ufficiale si svolgeranno una serie di incontri benefici tra alcuni dei più famosi content creators del mondo videoludico e tennisti professionisti, volti a raccogliere fondi per contrastare l’emergenza del Covid-19.

 

I fan potranno seguire tutto l’evento in televisione e sui canali social del Mutua Madrid Open, con tanto di commento degli incontri, analisi statistiche e interviste post partita con i protagonisti. A breve dovrebbero inoltre essere rilasciati sia l’elenco dei partecipanti che gli altri dettagli sulla manifestazione.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement