AO: spettacolo Vandeweghe! Venus non vuole invecchiare

Australian Open

AO: spettacolo Vandeweghe! Venus non vuole invecchiare

Prestazione perfetta di CoCo, che seppellisce Muguruza a suon di vincenti. Prima semifinale Slam. A 36 anni, la maggiore delle Williams raggiunge la sua terza semifinale a Melbourne, quattordici anni dopo la prima. È la ventiduesima nei Major

Pubblicato

il

AO, spunti tecnici: Serena e Venus, la qualità prima della potenza

Scopriamo chi è Coco Vandeweghe (AGF)

C. Vandeweghe b. [7] G. Muguruza 6-4 6-0 (Giovanni Vianello)

 

Si conferma l’ammazza-grandi del torneo CoCo Vandeweghe, non accreditata di testa di serie, che si qualifica alle semifinali sconfiggendo Garbine Muguruza in due set. Si conferma anche sfortunato il sorteggio di Vinci, che ahinoi ha pescato Vandeweghe al primo turno. Nel quarto orfano della numero uno del mondo Angelique Kerber, a disputarsi un posto in semifinale contro Venus sono CoCo Vandeweghe (che ha eliminato Vinci al primo turno, Bouchard al terzo e proprio Kerber agli ottavi, tra le altre) e Garbine Muguruza, campionessa in carica del Roland Garros. La statunitense è attualmente n. 35 del mondo, ma entrerà tra le prime 25 del mondo dopo i risultati di questo torneo; Coco è inoltre alla seconda apparizione in un quarto di finale Slam, con la prima arrivata a Wimbledon 2015, quando perse dalla Sharapova. La spagnola è invece n.7 del mondo, ha disputato la finale a Wimbledon 2015 ed è per la quinta volta tra le migliori otto di un torneo dello Slam (con due vittorie e due sconfitte in questo turno); è tuttavia solamente la prima volta che si qualifica per i quarti a Melbourne. I precedenti tra Vandeweghe e Muguruza parlano di un 2-1 a favore della Vandeweghe, ma entrambe le vittorie di quest’ultima sono arrivate sull’erba nel 2014, mentre l’anno scorso a Cincinnati, incontro molto probabilmente più indicativo nell’ottica degli Australian Open, fu la spagnola a trionfare.

La partita inizia con Muguruza al servizio. La spagnola parte con quattro seconde di servizio e va sotto 15-40, ma poi trova quattro prime consecutive ed aggiusta le cose, andando avanti 1-0. Vandeweghe fatica molto meno e tiene il servizio a zero, servendo quattro prime e chiudendo in fretta gli scambi. Anche nel terzo game Muguruza è costretta agli straordinari, da 40-15 si fa rimontare fino al vantaggio per la statunitense, ma sulla palla break mette a segno un bel rovescio lungolinea e poi tiene il servizio. Vandeweghe tuttavia continua a mostrare sicurezza, concede il 30-30 nel successivo gioco ma con due ottimi servizi, dei quali il primo seguito da un dritto vincente, pareggia i conti. Al suo terzo turno di battuta, Muguruza finalmente può giovarsi di un game relativamente facile, in cui va avanti 40-0 e tiene il servizio a 30. CoCo continua ad essere prepotente col servizio, e si porta 3-3. La statunitense poi si porta prima 0-30 e poi 30-40 sul servizio avversario, in particolare viene a rete sulla seconda di servizio della spagnola sul 30-30; sul 30-40 la Vandeweghe sbaglia una risposta aggressiva, poi arrivano altre due palle break, tuttavia l’iberica trova una prima vincente ed un ace esterno; c’è un altro vantaggio esterno ed in questo caso Garbine non mette la prima di servizio, ma CoCo si fa prendere dalla foga e sbaglia una risposta eccessivamente aggressiva, lasciando cadere la racchetta a terra; la statunitense si porta infine avanti di un break (4-3 e servizio) quando, alla quinta palla break di un gioco durato più di dieci minuti, Muguruza commette un doppio fallo. La spagnola tenta una reazione, guadagnandosi lo 0-30, ma Vandeweghe rimonta fino a 40-30 e su uno schiaffo al volo errato da parte di Muguruza, la statunitense si porta 5-3. Nel nono game la spagnola rimonta da 0-30 a 40-30, ma il game si protrae ai vantaggi e Vandeweghe si porta a set point con una risposta vincente; Muguruza tuttavia si aggrappa a servizio e dritto e si porta 4-5. Nel decimo gioco con un paio di gratuiti CoCo concede il 30-30 e poi su una seconda della statunitense la spagnola aggredisce e con due rovesci in fila ottiene una palla break, ma Vandeweghe sul 30-40 mette un ace e poi vince uno scambio di ritmo con un rovescio lungolinea che lascia ferma la Muguruza; il set si conclude 6-4 su un servizio su cui ancora una volta Muguruza non trova la risposta. La spagnola perde così il primo set del torneo.

Il secondo set si apre col botto, Muguruza va immediatamente sotto 0-40 sul proprio servizio e Vandeweghe opera poi il break a 15 con una risposta fulminante di dritto incrociata su un servizio slice da destra della spagnola. CoCo in seguito tiene il servizio facilmente e va avanti 2-0. Nel terzo game, sul 15-15, Muguruza subisce una risposta sulla linea vincente di rovescio da parte di Vandeweghe e la spagnola nel quindici successivo si lascia andare ad un gesto di stizza, cercando di calciare via la pallina dopo aver sbagliato il lancio di palla sulla prima di servizio; la conseguenza è un doppio fallo che dà Vandeweghe due palle break; CoCo si porta infine avanti 3-0 e servizio. Nel quarto game la statunitense si conferma padrona del campo e, nonostante molte seconde di servizio, si porta 4-0. Nel quinto game Muguruza cede per la terza volta consecutiva la battuta, questa volta a 30, così Vandeweghe va a servire per il match. Nel sesto game CoCo va avanti 30-0, ma si assiste ad una rimonta di Muguruza fino a 30-40, ma Vandeweghe salva anche la seconda palla break del match sul suo servizio ed infine la statunitense va a match-point. La partita si chiude su un rovescio in rete della spagnola dopo uno scambio di ritmo. Prestazione debordante di Vandeweghe, che ha letteralmente stritolato l’avversaria a suon di servizi vincenti (Muguruza non ha praticamente mai risposto alla prima della statunitense) e botte da fondo; Vandeweghe è riuscita a tirare così forte da far sembrare quasi Muguruza una regolarista, quando invece la spagnola è una delle giocatrici che ha la palla più pesante del circuito. I precedenti tra Vandeweghe e Venus Williams recitano 1-0 a favore di Venus, una partita risalente al torneo di Roma dello scorso anno.

A PAGINA 2, VENUS WILLIAMS TORNA IN SEMIFINALE A MELBOURNE DOPO 14 ANNI

Pagine: 1 2

Continua a leggere
Commenti

Australian Open

Australian Open 2022: Day 1 LIVE. L’attesa è finita, la parola al campo. Giorgi più veloce a conquistare il secondo turno

Segui con noi il live della prima giornata dell’Australian Open 2022

Pubblicato

il

01:00 – Finalmente ci siamo! Dopo una settimana con l’attenzione rivolta più alle aule di tribunale che ai campi da tennis, siamo finalmente giunti al momento in cui si inizia a giocare. Nel Day 1 si disputano tutti gli incontri della parte alta dei tabelloni di singolare maschile e femminile. Otto azzurri impegnati, quattro ragazzi e quattro ragazze. Inizia subito Camila Giorgi alle 01.00, contro la russa Anastasia Potapova. Qui il programma completo della giornata.

01:50 – Primo progetto di sorpresa sulla 1573 Arena: Amanda Anisimova, vincitrice di uno dei tornei di preparazione disputatisi a Melbourne Park durante la prima settimana dell’anno, ha perso il primo set 6-2 contro la qualificata olandese Arianne Hartono, n. 156 del ranking WTA.

02:00 – Buona partenza per Camila Giorgi, che si aggiudica il primo set per 6-4 contro la russa Potapova.

 

02:20 – Ed è proprio Camila Giorgi la prima giocatrice del tabellone a conquistare l’accesso al secondo turno dell’Australian Open 2022. In soli 72 minuti ha disposto della russa Anastasia Potapova per 6-4, 6-0. Al prossimo turno la sua avversaria sarà la vincente tra la statunitense Lauren Davis e la ceca Tereza Martincova, ultimo ostacolo sulla strada di quello che potrebbe essere uno scontro al terzo turno con la n. 1 del mondo Ashleigh Barty.

Qui il tabellone completo dell’Australian Open 2022

Gli articoli della giornata

Ubaldo e Flink: “Medvedev e Zverev ora i grandi favoriti” [VIDEO]
Flink: “Djokovic si doveva vaccinare, ma la gestione del caso da parte del governo è sconcertante” [VIDEO]
Flink, singolare femminile: “Barty-Osaka possibile ottavo di lusso” [VIDEO]

Continua a leggere

Australian Open

L’Australian Open in esclusiva su Eurosport e discovery+: 250 ore di diretta integrale

Su Eurosport 1, in diretta ogni giorno dall’1:00 e in sessione serale alle 9:00, i migliori match del giorno. Eurosport 2 avrà una regia dedicata alle partite degli italiani.

Pubblicato

il

  • Solo su discovery+, da lunedì 17 alla finale maschile di domenica 30 gennaio, l’Australian Open è in versione integrale per un totale di 250 ore LIVE.
  • Alizé Lim e Johanna Konta s’aggiungono nel Cube alla storica squadra talent di Discovery con Mats Wilander, Chris Evert, John McEnroe e per l’Italia Roberta Vinci.
  • Altra novità da Melbourne: il numero 8 Casper Ruud porterà gli spettatori di Discovery dietro le quinte dell’Australian Open.
  • Discovery ha siglato un accordo con Tennis Australia per trasmettere in esclusiva le prossime 10 edizioni dell’Australian Open.

Discovery+ ed Eurosport trasmetteranno in esclusiva italiana uno degli Australian Open più attesi nella storia del tennis con una nuova generazione di campioni, come il vincitore dello US Open Daniil Medvedev e delle ATP Finals Alexander Zverev, pronti a sfidarsi nel primo Slam del 2022 che vede rientrare anche Rafael Nadal.

Da lunedì 17 gennaio con il primo order of play alle finali femminile e maschile di sabato 29 e domenica 30 gennaio, solo discovery+ trasmetterà l’Australian Open in diretta integrale con oltre 250 ore di tennis LIVE dai campi di Melbourne Park.

Su Eurosport 1, in diretta ogni giorno dall’1:00 e in sessione serale alle 9:00, i migliori match in programma, mentre Eurosport 2 avrà una regia dedicata alle partite degli italiani per tifare Berrettini, Sinner, Sonego, Fognini, Musetti, Mager, Travaglia, Cecchinato, Seppi; Giorgi e Paolini.

 

Nuova stagione, nuovi volti in campo – come la campionessa dello US Open Emma Raducanu al suo esordio in Australia – nuovi talent a far parte della squadra di Eurosport: mentre Barbara Schett e Mischa Zverev saranno on-site, Alizé Lim è pronta ad affiancare Mats Wilander, Johanna Konta (prima settimana) e Tim Henman (seconda settimana) nel Cube di Londra, teletrasportandosi a Melbourne per intervistare i protagonisti dell’Australian Open e commentare con loro lo Slam Down Under.

Inoltre, saranno due icone senza tempo del tennis ad analizzare tutti i temi dell’Australian Open: Chris Evert e John McEnroe in esclusiva per Eurosport e in occasione anche dei prossimi due Slam targati Discovery, il Roland Garros e lo US Open 2022.

Roberta Vinci sarà invece il volto italiano di Eurosport al commento dell’Australian Open con gli ormai storici telecronisti, capitanati da Barbara Rossi, Jacopo Lo Monaco e Federico Ferrero.

Novità di Melbourne: uno dei tennisti più forti ed emergenti del circuito, il ventitreenne norvegese Casper Ruud numero 8 del ranking ATP, rilascerà a Discovery alcune interviste esclusive dai campi dell’Australian Open, protagonista della rubrica Players’ Voice di Eurosport.com dietro le quinte del primo Slam dell’anno.

E per gli spettatori più esigenti dell’Australian Open sono in arrivo due nuovi format brevi in esclusiva per l’OTT discovery+ e l’APP di Eurosport: My Social Network, per conoscere il lato social dei migliori tennisti al mondo tra vite di campo e sfere personali – e Legends Voice con i pensieri, commenti e ricordi delle leggende del passato.

Discovery Sports ha rinnovato il suo accordo con Tennis Australia come broadcaster dell’Australian Open live e in esclusiva in Europa fino al 2031: una partnership a lungo termine che, a partire dall’edizione 2022, includerà tutti i diritti lineari, streaming e digital del primo Slam dell’anno, trasmesso da Eurosport fin dal 1995.

Nel 2021 l’Australian Open ha registrato un’audience da record di streaming video tramite l’APP di Eurosport, con un aumento del 36% e un incremento dell’84% dei minuti di visione rispetto al 2020. Moltissimi anche i visitatori unici dell’Australian Open sulle piattaforme digitali di Eurosport +61% (rispetto al 2020), con una crescita significativa registrata in Italia del 90%.

I due canali Eurosport sono disponibili sulle piattaforme SKY (Canali 210-211), DAZN e TIMVision

Continua a leggere

Australian Open

Flink, singolare femminile: “Barty-Osaka possibile ottavo di lusso” [VIDEO]

Ubaldo e Steve commentano il tabellone femminile: incertezza come sempre a cominciare dallo stato psico-fisico della giapponese

Pubblicato

il

Ubaldo Scanagatta e Steve Flink analizzano anche il tabellone del singolare femminile che appare più indecifrabile che mai..

Di seguito il video:

LE PARTI SALIENTI DEL VIDEO

00:30– Favorita del torneo

 

UBALDO. Chi è la favorita per la vittoria finale: Naomi Osaka, vincitrice della scorsa edizione o la numero uno Ashley Barty? FLINK. Potrebbero incontrarsi a livello di ottavi di finale. Sarebbe troppo presto, ma la partita potrebbe essere spettacolare. UBALDO. Prima, quando commentavamo il tabellone maschile, dicevamo che nessuno conosce lo stato di forma di Rafa Nadal e Stefanos Tsitsipas. Ma lo stesso discorso può essere fatto per Naomi Osaka. FLINK. Sembra in buona condizione fisiche dato che ha giocato alcune partite in un precedente torneo raggiungendo le semifinali. Penso che si sia preparata decentemente per questo torneo.

02:07 Ottavo teorico Barty Vs Osaka.

02:07 FLINK. Chi pronosticheresti Ubaldo nell’ottavo teorico tra Barty contro Osaka?  UBALDO. Prenderei Barty. FLINK. Pronostico la vittoria di Osaka in tre sets. UBALDO. Prima di tutto devono arrivare tutte e due agli ottavi. Nel cammino di Naomi ci sono Bencic o Anisimova. Barty non ha grossi ostacoli fino a Camila Giorgi o la Potapova. Penso che la Giorgi tuttavia non abbia il gioco per impensierire Ash, dato che le variazioni della Barty, danno tanto fastidio a Camila.

04:55 Ottavo teorico Sakkari contro Ons Jabbeur.

FLINK. Penso che un’ottavo teorico molto interessante sia Jabbeur contro Sakkari, con la Tunisina che ha mostrato un tennis fatto di molte variazioni. Chiunque vinca andrà a sfidare Barty o Osaka, configurando un quarto di finale stellare. UBALDO. Si sono d’accordo, senza dimenticare che in quello spicchio di tabellone c’è anche la Svitolina che è capace di battere chiunque se in giornata.

05:55 Parte alta del tabellone.

FLINK. Ma allora cosa ne pensi della parte bassa del tabellone alto? UBALDO. Credo che Muguruza abbia molte più possibilità, dato che Sabalenka non sta giocando bene e ha la Kerber nella sua parte di tabellone, che è ancora capace di produrre delle buone partite. E poi ha Swiatek, che è sempre una giocatrice interessante. Penso che la Muguruza, nonostante abbia dalla sua parte la Halep, credo possa andare abbastanza avanti

09:06 Krejčíková Vs Badosa

FLINK. Krejčíková sta nella parte alta del tabellone e dovrebbe giocare contro Badosa. Io sono rimasto molto impressionato dalla qualità della Badosa, di cui ricordo la partita che ha giocato e vinto l’anno scorso a Indian Wells contro Azarenka, una delle migliori partite della stagione femminile 2021. Penso che una delle due raggiungerà la finale di questo AO.

09:40 Raducanu e Fernandez.

UBALDO. Non sei sorpreso che non abbiamo ancora menzionato nessuna delle due finaliste dello scorso US Open? FLINK. No niente affatto. Non stanno giocando particolarmente bene. Raducanu affronterà al primo turno Sloane Stephens, un incontro interessante. Do leggermente favorita la Stephens, che secondo me potrebbe vincere quella partita. UBALDO. Onestamente Raducanu e Fernandez non hanno giocato molto bene dopo lo splendido US Open.

11:22 Coco Gauff.

UBALDO. E poi un’altra ragazza di cui non abbiamo parlato è Coco Gauff, che sta nello stesso spicchio di tabellone di Sonia Kenin, che vinse il torneo due anni fa. Credo che Gauff è più solida in questo momento delle due finaliste dello US Open dello scorso anno.

Infine Ubaldo e Steve fanno gli auguri a Chris Evert di una pronta guarigione, dato che ha annunciato di avere un cancro.

Transcript a cura di Andrea Canella

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement