Genova scalda i motori in vista di Italia-Francia

Presentata ieri la sfida di Coppa Davis tra Italia e Francia del 6-8 aprile. Si giocherà allo Stadio Beppe Croce di Valletta Cambiaso. Tutte le informazioni sui biglietti

Genova scalda i motori in vista di Italia-Francia

Manca meno di un mese alla sfida di Coppa Davis tra Italia e Francia (6-8 aprile) e la Regione Liguria, in vista anche dell’impegno successivo in Fed Cup (le azzurre ospiteranno il Belgio il 21 e 22 aprile), ha pensato bene di mettersi già a lavoro e ieri si è svolta la presentazione ufficiale dei due eventi. Sui campi di Villetta Cambiaso la nazionale azzurra ha già giocato otto volte e solo in un’occasione è arrivata la sconfitta (nell’ultima apparizione datata 2009, quando nella squadra avversaria figurava anche il nome di Roger Federer). Dal 6 all’8 aprile la nazionale di Barazzutti affronterà i cugini transalpini e considerando il grande interesse del pubblico, la capienza dello Stadio Beppe Croce – di norma intorno ai 2000 posti – è stata portata fino a 5000 con l’allestimento di tribune mobili.

Per la prima volta in assoluto, come ha ricordato Andrea Fossati, presidente del Comitato ligure della Federtennis, la stessa sede ospiterà consecutivamente gli incontri dei due tornei per nazioni della ITF, e per rendere l’avvenimento il più appetibile possibile è stato creato un pacchetto che permetterà di assistere ad entrambi gli eventi. Sarà possibile acquistare i biglietti al più tardi nella giornata di lunedì su Ticketone, con la possibilità quindi di usufruire della speciale formula “Davis + Fed Cup” che al prezzo di 90 euro permette di vedere dalle tribune superiori sia i match del 6-8 aprile che quelli del 21-22 aprile. Se si vorrà invece osservare lo spettacolo dalla primary position il prezzo è doppio. Il biglietto per i soli tre giorni di Davis è di 75 euro (quelli di una singola giornata invece verranno messi in vendita successivamente). Il 15% dei posti a sedere è riservato al pubblico francese; la percentuale per la federazione ospite in genere non supera il 10%, ma come hanno fatto sapere gli organizzatori, in questo caso si sono accordati diversamente, visto la grande richiesta fatta dai campioni in carica.

 

Durante la presentazione c’era, comprensibilmente, grande entusiasmo: “Ospitare i quarti di finale della Coppa Davis di tennis – ha sottolineato Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria – è una grande opportunità per Genova e per la nostra regione che potrà essere valorizzata al meglio. Questo è il frutto, ancora una volta, di un ottimo gioco di squadra in cui Regione Liguria si è impegnata da subito con grande convinzione”. Gioco di squadra che ha avuto successo anche grazie ad importanti investimenti: Abbiamo speso 180mila euro sugli impianti per centrare questo obiettivo e ne siamo felici“, ha ricordato il sindaco di Genova Marco Bucci, il quale poi non ha perso occasione per dare ulteriore lustro alla sua città ricordando i principali appuntamenti a venire. “La Coppa Davis è un’ ulteriore straordinaria perla che si aggiunge ad una serie primaverile di eventi particolarmente intensi e prestigiosi per la città, che prevedono, tra l’altro, la Final Eight di pallanuoto, il Concorso Internazionale di violino ‘Niccolò Paganini’ ed Euroflora, una delle più rinomate rassegne floreali del mondo”.

Tornando al tennis, dopo la presentazione della sede, adesso l’interesse si sposta sui nomi dei nomi dei giocatori che scenderanno in campo. L’attesa si protrarrà fino al 27 marzo, data in cui verranno rese note le convocazioni delle due squadre.

CATEGORIE
TAG
Condividi