ATP Finals LIVE, day 6: Zverev in semifinale, fuori Nadal

Senza categoria

ATP Finals LIVE, day 6: Zverev in semifinale, fuori Nadal

La diretta della sesta giornata del Masters di Londra. Alle 15 Rafa deve battere Stefanos, ma non basta. Il numero 1 del mondo deve tifare per Medvedev nel match delle 21 contro Zverev

Pubblicato

il

O2 Arena, Londra - ATP Finals 2019 (foto via Twitter, @atptour)

Il programma di venerdì  Scenari di qualificazione Gruppo Agassi
Gironi e tabellone (conserva il link: lo aggiorneremo quotidianamente)
La guida completa: il sorteggio, il calendario, i precedenti

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

22:30 – Alexander Zverev batte Medvedev 6-4 7-6(4) e si qualifica per la semifinale delle ATP Finals dove affronterà domani sera alle 21 Dominic Thiem. Prima semifinale Tsitsipas-Federer alle ore 15

 

21:45 – Zverev ottiene un break in apertura e lo difende fino al 6-4 finale del primo set.

21:00 – Alexander Zverev è padrone del suo destino: battendo Daniil Medvedev, raggiungerebbe la semifinale a scapito di Nadal. Il russo è già eliminato.

——————————————————————————————————————–

18:05 – Nadal vince una battaglia incredibile 7-5 al terzo set e resta in vita. Ma dovrà tifare Medvedev questa sera. Il russo dopo questo risultato è eliminato.

17:00 – Nadal vince il secondo set per 6-4, grazie a un break sul 4-4. Ora vedremo se Tsitsipas già qualificato, avrà voglia di lottare anche nel terzo….

16:45 – Tsitsipas annulla altre tre palle break senza colpo ferire, cavandosi ancora d’impaccio con un paio di prime a uscire decisive. Ora conduce 4-3

16:39 – Siamo tre pari nel secondo set. Nadal ha perso solo due punti al servizio e vanta un corposo 90% di conversione con la prima; il suo livello è nettamente cresciuto e ha già mancato due palle break, ma Tsitsipas per ora resiste

16:10 – Primo set vinto da Tsitsipas al tie-break per 7 punti a 4

16:00 – Si arriva al tie-break con i giocatori che hanno vinto, nel complesso, solo 14 punti in risposta, 7 a testa

15:00 – Sesta giornata di gioco alla O2 Arena di Londra (l’ultima per quanto riguarda la fase a gironi), torna in campo il Gruppo Agassi. Alle 15 Nadal sfida Tsitsipas, già sicuro della qualificazione. Rafa dovrà battere necessariamente il greco per sperare, ma il suo destino è nelle mani di Alexander Zverev: se il tedesco vincerà il match delle 21 contro Daniil Medvedev, sarà lui a strappare il pass per le semifinali

COSA È SUCCESSO NEL DAY 5 (Gruppo Borg)

APPROFONDIMENTI E INTERVISTE

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Quote finali 20 giugno: Berrettini campione al Queen’s vale 1,34

Favorito Rublev a Halle, ma occhio a uno splendido Humbert. Nelle finali femminili partono di poco avanti Bencic e Jabeur sulle russe Samsonova e Kasatkina

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - ATP Queen's 2021 (via Twitter, @QueensTennis)

Questa domenica prevede quattro finali su erba, due maschili (Queen’s e Halle) e due femminili (Birmingham e Berlino).

Matteo Berrettini partiva come prima testa di serie del torneo del Queen’s (rinominato Cinch Championships per motivi di sponsorizzazione), e ha finora recitato perfettamente questa parte, raggiungendo la finale senza perdere set. È la terza finale stagionale per il romano (dopo la vittoria di Belgrado e la sconfitta nel 1000 di Madrid), prima in carriera a livello 500, seconda in assoluto su erba (successo a Stoccarda due anni fa), 4-2 il suo bilancio totale nelle finali. Affronterà nell’epilogo dello storico torneo londinese, che ha candidamente ammesso di guardare da bambino in TV, il terzo britannico in pochi giorni, ossia Cameron Norrie.

Per Goldbet paga 1,34 un trofeo per Matteo, 3,09 un eventuale successo del suo avversario, alla ricerca del primo titolo in carriera. Stagione positivissima per il mancino di casa, anch’egli alla terza finale stagionale (sconfitto in precedenza a Lione ed Estoril), che si sta dimostrando giocatore ottimo per tutte le superfici. In semifinale ha approfittato della stanchezza, con conseguenti alti e bassi durante il match, di Denis Shapovalov, costretto al doppio incontro dalla pioggia (vittoria in mattinata su Frances Tiafoe). Primo incontro in assoluto fra i due, con Berrettini che in questo 2021 ha finora affrontato, su 31 incontri, un solo mancino, battendo in due set Federico Delbonis a Madrid.

 

L’outsider della finale di Halle è ancora un mancino, Ugo Humbert (2,85 per Snai), che sfida Andrey Rublev. Tutti successi in tre set quelli ottenuti dal francese nel torneo, di cui l’ultimo su Felix Auger-Aliassime, con il canadese incapace di sfruttare un break di vantaggio nel set decisivo. Prima finale stagionale per il ventiduenne di Metz, prima in carriera su erba, con due successi in altrettante finali giocate (entrambe l’anno scorso, ad Auckand e Anversa). Dall’altro lato invece un habituè delle finali ATP 500, Andrey Rublev, che dallo scorso settembre ne ha giocate e portate a casa ben quattro (nell’ordine Amburgo, San Pietroburgo, Vienna e quest’anno Rotterdam); si tratta però della prima in carriera su erba, superficie a lui ancora piuttosto indigesta, anche per colpa di una scarsa confidenza nei pressi della rete. Due i precedenti: complicato successo in rimonta per Rublev a San Pietroburgo lo scorso ottobre, mentre era stato più agevole quello di Montecarlo due anni fa.

DONNE – Nella finale di Birmingham leggera preferenza secondo i quotisti per Ons Jabeur (1,70), rispetto all’avversaria Daria Kasatkina. Doppio successo però nei precedenti per Daria (nella finale di Mosca ’18 e nel primo turno delle Olimpiadi di Rio ’16). La russa va a caccia del terzo titolo stagionale, dopo quelli di Melbourne 4 e San Pietroburgo, mentre la tunisina cerca il primo titolo in carriera, avendo perso le due finali giocate (sulla terra di Charleston quest’anno, oltre alla già citata Mosca di tre anni fa – che concluse stoicamente nonostante i crampi). Per entrambe successi in due set in semifinale, rispettivamente su due erbivore come Coco Vandeweghe e Heather Watson.

Ci sarà un po’ di Italia anche nella finale del torneo di Berlino, dove Belinda Bencic affronterà una sorprendente Liudmila Samsonova, ventiduenne russa seguita dal nostro connazionale Daniele Silvestre, e che dal 2014 al 2018 ha rappresentato i nostri colori. Settimana indimenticabile per lei, alla prima finale in assoluto in carriera, raggiunta partendo dalle qualificazioni. I favori del pronostico sono ovviamente per Bencic (1,60 su Eurobet), alla quarta finale su erba, dove si è imposta a Eastbourne nel 2015, mentre nello stesso anno è stata sconfitta a ‘s-Hertogenbosch e poi due anni fa a Maiorca. Ha sollevato l’ultimo trofeo nel 2019 a Mosca ed è stata invece sconfitta nell’unica finale giocata quest’anno ad Adelaide (da Iga Swiatek).

GOLDBETEUROBETSNAI
M. BERRETTINIC. NORRIE1,34 – 3,091,33 – 3,201,33 – 3,20
A. RUBLEVU. HUMBERT1,41 – 2,781,40 – 2,801,40 – 2,85
B. BENCICL. SAMSONOVA1,60 – 2,251,60 – 2,251,60 – 2,30
D. KASATKINAO. JABEUR2,10 – 1,692,05 – 1,702,10 – 1,70

***Le quote sono aggiornate alle 21 di sabato 19 giugno e sono soggette a variazione

Continua a leggere

Roland Garros

Roland Garros 2021: segui LIVE la finale maschile: si va al quinto set, Djokovic domina il quarto set

L’epilogo del torneo maschile: Novak Djokovic, 18 volte campione Slam, sfida l’esordiente Stefanos Tsitsipas. Chi solleverà il trofeo? Segui LIVE su Ubitennis

Pubblicato

il

(dal Twitter del Roland Garros)

IL VIDEO DI UBALDO

Le quote della finale
I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale: maschile – femminile


per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

 

18:25 – Si deciderà al quinto set la finale del Roland Garros 2021: Djokovic ha dominato il quarto set per 6-2 con Tsitsipas calato vistosamente

18:12 – Djokovic ora domina il match 4-0 nel quarto set

17:50 – Medical Timeout per Tsitsipas nella pausa tra terzo e quarto set.

17:40 – Djokovic vince il terzo set per 6-3 e mette la basi per la rimonta

16:53 Tsitsipas domina senza appello il secondo set: 6-2. Djokovic chiamato all’impresa…

16:20Dopo 1h08 Stefanos Tsitsipas vince il primo set al tie-break dopo che Djokovic aveva servito inutilmente per il primo set sul 6-5. Djokovic aveva poi rimesso in piedi il tie-break dopo essere stato sotto 4-0 e poi 5-2 fino al 6-5 per lui. Ha infine ceduto 8 punti a 6

15:00 – Tutto è pronto per l’epilogo del Roland Garros maschile 2021: Djokovic va a caccia del 19° Slam (il secondo qui a Parigi), Tsitsipas invece vuole il suo primo successo Slam alla sua prima finale

CRONACHE E APPROFONDIMENTI

LA DIRETTA FACEBOOK DI VANNI E LUCA

Continua a leggere

Senza categoria

Roland Garros, le quote delle finale maschile: vale 3,50 il primo Slam di Tsitsipas

Prima finale a livello Major per il greco, la numero 29 per Djokovic, favorito a 1,30. Risultato più probabile 3-0 per Nole a 2,55

Pubblicato

il

Stefanos Tsitsipas - Roland Garros 2021 (via Twitter @rolandgarros)

Per la prima volta dal 2016, per la quarta volta dal 2005, non ci sarà Rafa Nadal a disputare la finale del Roland Garros. Il merito è tutto di Novak Djokovic che è riuscito a sconfiggerlo in semifinale e che si giocherà da favorito il titolo, eventualmente il suo secondo a Parigi, contro Stefanos Tsitsipas.

Il bello del tennis è che ogni partita è differente dalla precedente. Lo stesso Djokovic visto prima in grande difficoltà contro Lorenzo Musetti, poi molto nervoso per una possibile rimonta di Matteo Berrettini, detronizza Rafa. Lo stesso Nole che aveva iniziato la stagione sul rosso perdendo contro Daniel Evans e Aslan Karatsev, offre una prestazione da incorniciare contro il padrone della terra rossa da più di un decennio. A conferma che quell’urlo esagerato alla fine del match contro Berrettini era sicuramente liberatorio per il pericolo scampato, ma anche e soprattutto un urlo di battaglia già rivolto al migliore del mondo su questa superficie.

Djokovic è l’unico ad aver battuto due volte Nadal a Parigi e due volte Federer a Wimbledon. Giocherà la ventinovesima finale Slam, cercando il sigillo numero 19, per arrivare a un solo titolo di distacco da quei due nella classifica all time. E per diventare il primo tennista (in Era Open) capace di vincere almeno due volte tutti gli Slam.

 

Il bello del tennis è anche che una finale tra un diciotto volte campione Slam ed un debuttante va comunque giocata e vinta. E che lo sfidante, di molto sfavorito, paradossalmente dovrebbe essere contento di incontrare Djokovic invece che Nadal. Tsitsipas ha conquistato con merito la prima possibilità di alzare un trofeo di uno Slam, bloccando al quinto set la rimonta di un Sasha Zverev entrato troppo tardi in partita, anche facilitato da un break quasi regalato dal greco a inizio terzo set. Un torneo quasi perfetto quello del ventiduenne ateniese – che oltre a quelli in semifinale ha concesso solo un set a John Isner – e una stagione da incorniciare, nella quale guida la classifica delle vittorie ottenute in generale (quella in finale sarebbe la quarantesima) e delle vittorie sul rosso (a quota 22). Stagione in cui ha spaventato i migliori: lo stesso Nadal a Barcellona e Djokovic a Roma. Maturità crescente, talento completo e indiscutibile. Futuro più che roseo. Anche con una sconfitta, sarebbe un Roland Garros più che positivo per il nuovo numero 4 al mondo.

Per i quotisti di Snai il titolo per Djokovic, sarebbe il settimo degli ultimi 11 slam giocati, vale 1,30, mentre la prima volta per Stefanos pagherebbe 3,50. Favorito il 3-0 per il serbo a 2,55 su Better, seguito dal 3-1 a 3,60 e dal 3-2 a 5,40. Per Bet365 vale 4 che la partita vada al quinto set.

SNAIBET365BETTER
N. DJOKOVICS. TSITSIPAS1,30 – 3,501,30 – 3,501,29 – 3,50

I precedenti non lasciano ben sperare Tsitsipas, in svantaggio 5-2 e sconfitto negli ultimi quattro incroci. Inoltre Djokovic ha vinto tutti e tre i precedenti sulla terra rossa, fra i quali la semifinale della scorsa edizione parigina in cui si impose 6-1 al quinto. Ma l’ultimo scontro fra i due, nei quarti di finale di Roma di meno di un mese fa, è stato all’insegna di un grande equilibrio, con l’ellenico avanti di un set e 4-2 nel secondo set, e poi ancora incapace di chiudere quando ha servito per il match sul 5-4 nel terzo, con il serbo vincitore 7-5 nei due set finali dopo oltre tre ore.

Sarà interessante vedere quanto peserà l’eventuale emozione per la prima finale slam di Tsitsipas da un lato, e dall’altro quanto peserà l’eventuale stanchezza fisica e psicologica di Djokovic dopo la grandissima impresa in semifinale.

***Le quote sono aggiornate alle 21 di sabato 12 giugno e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement