WTA Ranking: Kvitova va alle Finals, 4 in lizza per 2 posti con l'incognita Serena

Ranking

WTA Ranking: Kvitova va alle Finals, 4 in lizza per 2 posti con l’incognita Serena

Per le Finals restano ancora due posti e ci sono in gioco Svitolina, Bertens, Bencic e Serena Williams. Ma non è detto che la 38enne voglia andare a Shenzhen

Pubblicato

il

Belinda Bencic - Indian Wells 2019 - Twitter @BNPPARIBASOPEN

L’ottimo momento di Naomi Osaka, vincitrice del Mandatory di Pechino, frutta alla giapponese il ritorno al n.3 del ranking e la qualificazione alle Finals. Un anno fa, alla sua prima presenza, ha perso tutte e tre le partite del Round Robin terminando la stagione al n.5. Quest’anno può ambire a concludere l’anno in top 3: sia Pliskova sia Barty, che la precedono in classifica, dovranno difendere i punti conquistati nel finale dello scorso anno: 620 per l’australiana (vittoria al Master B), 180 di Tianjin e 625 delle Finals per la ceca. Questo significa che, a meno di wild card dell’ultima ora per i tornei di Mosca o Lussemburgo, la situazione per il n.1 alla vigilia di Shenzhen sarà:

1 Ashleigh Barty 6476
2 Karolina Pliskova 5315
3 Naomi Osaka 5246

I punti assegnati alle Finals, nella fase a gironi, sono sensibilmente meno rispetto a un anno fa: si è passati dai 250 per una vittoria e 125 per una sconfitta a, rispettivamente, 160 e 70. Restano invariati quelli per il titolo di Maestra, la finale e le semifinali a punteggio pieno (1500, 1080, 750 punti). Senza dilungarci ad affrontare tutte le casistiche possibili, che prenderemo in esame alla vigilia del torneo, possiamo dire che Barty ha ottime chance di terminare la stagione al n.1 anche non brillando a Shenzhen. Infatti, Osaka è obbligata a vincere a punteggio pieno: se conquistasse il titolo perdendo anche solo una partita nel girone sarebbe dietro a una Barty sempre sconfitta nel Round Robin. Anche Pliskova è costretta a vincere la manifestazione, se vuole tornare in vetta: l’ideale sarebbe farlo senza perdere un match, perché obbligherebbe Barty a vincere almeno due partite di RR per sopravanzarla. Se Karolina dovesse perdere un match, a Barty basterebbe vincerne uno nel girone iniziale per essere n.1 a fine anno.

AGGIORNAMENTO QUALIFICAZIONI MASTER DI ZHENZHEN – Accanto a Osaka, si qualifica per le Finals anche Petra Kvitova. Restano quindi solo due posti liberi e la situazione a oggi è questa:

 
7 Elina Svitolina 3995
8 Serena Williams 3935
9 Kiki Bertens 3870
10 Belinda Bencic 3705

Bencic è impegnata a Linz e non è nell’entry di alcun torneo in programma la prossima settimana, sebbene appaia assai verosimile la richiesta di una wild card per il Premier di Mosca. Ora come ora, infatti, non riuscirebbe a qualificarsi nemmeno vincendo in Austria: il titolo le frutterebbe 280 punti, solo 225 dei quali ‘netti’ poiché andrebbero a sostituirsi ai 55 del suo attuale sedicesimo risultato. Il totale sarebbe 3930, comunque inferiore ai punti di Svitolina e Williams.

Serena non è nell’entry list di alcun torneo, quindi dovrebbe restare a quota 3935. Sembra difficile che possa aver voglia di chiedere una wild card per Mosca o Lussemburgo, anche qualora la sua qualificazione dovesse essere a rischio.

Bertens ha chiesto un invito per giocare a Linz (dove è prima testa di serie) ed è iscritta a Mosca. I due peggiori risultati del suo ‘best 16’ sono due finali International da 180 punti ciascuna, e l’olandese dovrà ottenere un piazzamento che le frutti più di quello che scarta per muovere la sua classifica: una vittoria a Linz (280 punti, 100 netti) le sarebbe sufficiente per superare Serena. Se non vincesse il torneo, sarebbe condannata ad arrivare in finale a Mosca (305 punti, 125 netti) per sopravanzare Williams. Insomma, la semifinalista delle scorse Finals non può dirsi affatto tranquilla per il momento.

Svitolina, vincitrice delle Finals un anno fa, è iscritta solo al torneo di Mosca. Elina si trova in una situazione particolare: sarebbe già qualificata se Bencic e Serena non chiedessero wild card per gli ultimi tornei prima delle Finals, in caso contrario dovrebbe scendere in campo per tutelarsi e vincere almeno una partita per guadagnare qualcosa.

E SENZA SERENA? – Uno scenario che sarebbe miope non prendere in considerazione è l’eventuale rinuncia di Serena Williams alle Finals anche in caso di qualificazione. La statunitense non gioca le Finals dal 2014, anno della sua ultima affermazione, e quella presenza a Singapore è anche l’ultima di Serena in assoluto in un torneo disputato nel continente asiatico. Nelle stagioni 2015 e 2016 ha scelto di non partecipare pur avendone i diritti di classifica, quest’anno a pesare ulteriormente sulla sua scelta potrebbe esserci la presenza della piccola Olympia. Si tratta ancora di ipotesi, ma non ci stupiremmo troppo di un suo eventuale forfait.

L’assenza di Serena conferirebbe nuove vigore alle speranze di Bertens e Bencic, soprattutto di quest’ultima. Con una vittoria a Linz (o con doppia semifinale Linz-Mosca, dovesse ottenere una wild card per il torneo russo) scavalcherebbe Bertens, a cui come detto serve arrivare in fondo a entrambi i tornei per fare nuovi punti.

Il ranking

Classifica WTA Variazione Nazionalità Giocatrice Anni Punti Tornei
1 0 [AUS] Ashleigh Barty 23 7096 15
2 0 [CZE] Karolina Pliskova 27 6015 21
3 1 [JPN] Naomi Osaka 21 5621 17
4 -1 [UKR] Elina Svitolina 25 5525 22
5 1 [CAN] Bianca Andreescu 19 5041 17
6 -1 [ROU] Simona Halep 28 4962 17
7 0 [CZE] Petra Kvitova 29 4776 17
8 0 [NED] Kiki Bertens 27 4495 27
9 0 [USA] Serena Williams 38 3935 11
10 0 [SUI] Belinda Bencic 22 3848 25
11 0 [GBR] Johanna Konta 28 3063 18
12 0 [USA] Sloane Stephens 26 2818 21
13 0 [GER] Angelique Kerber 31 2775 22
14 1 [USA] Madison Keys 24 2767 15
15 1 [USA] Sofia Kenin 20 2615 24
16 -2 [BLR] Aryna Sabalenka 21 2580 25
17 0 [CRO] Petra Martic 28 2517 18
18 3 [CZE] Marketa Vondrousova 20 2390 11
19 4 [BEL] Elise Mertens 23 2290 27
20 4 [USA] Alison Riske 29 2185 24
21 1 [CRO] Donna Vekic 23 2185 22
22 -2 [CHN] Qiang Wang 27 2043 21
23 3 [UKR] Dayana Yastremska 19 1995 23
24 -5 [DEN] Caroline Wozniacki 29 1883 17
25 -7 [LAT] Anastasija Sevastova 29 1877 24
26 -1 [EST] Anett Kontaveit 23 1850 20
27 0 [GER] Julia Goerges 30 1840 22
28 1 [USA] Amanda Anisimova 18 1794 16
29 -1 [ESP] Garbiñe Muguruza 25 1760 19
30 0 [GRE] Maria Sakkari 24 1741 23
31 0 [FRA] Caroline Garcia 25 1615 26
32 1 [TPE] Su-Wei Hsieh 33 1560 25
33 -1 [USA] Danielle Collins 25 1558 19
34 0 [CZE] Barbora Strycova 33 1550 21
35 3 [RUS] Ekaterina Alexandrova 24 1473 27
36 1 [KAZ] Yulia Putintseva 24 1455 25
37 -1 [CZE] Karolina Muchova 23 1449 14
38 1 [CHN] Saisai Zheng 25 1435 26
39 6 [RUS] Daria Kasatkina 22 1425 22
40 0 [RUS] Anastasia Pavlyuchenkova 28 1385 22
41 -6 [CHN] Shuai Zhang 30 1325 26
42 -1 [POL] Magda Linette 27 1290 27
43 0 [KAZ] Elena Rybakina 20 1259 28
44 0 [BEL] Alison Van Uytvanck 25 1255 24
45 -3 [RUS] Veronika Kudermetova 22 1244 28
46 0 [FRA] Kristina Mladenovic 26 1235 27
47 2 [CHN] Yafan Wang 25 1185 26
48 3 [SLO] Polona Hercog 28 1120 23
49 1 [BLR] Victoria Azarenka 30 1115 18
50 2 [AUS] Ajla Tomljanovic 26 1115 28

MOVIMENTI IN TOP 20 Si ferma la striscia vincente di Bianca Andreescu, che però si riprende la posizione n.5. Sofia Kenin (+1, n.15) segna il suo best ranking. Retrocede di due posti Aryna Sabalenka (n.16). Ci sono tre nuovi ingressi: Marketa Vondrousova (+3, n.18), Elise Mertens (+4, n.19) e Alison Riske (+4, n.20), per la prima volta così in alto. Questo vuol dire che 3 atlete hanno abbandonato la top20: Qiang Wang (-2, n.22), Caroline Wozniacki (-5, n.24) e Anastasija Sevastova (-7, n.25).

FUORI DALLA TOP 20 – Nuovo best ranking per Dayana Yastremska (+3, n.23), che non potrà difendere il titolo conquistato a Hong Kong e precipiterà in classifica la prossima settimana. Boccata di ossigeno per Daria Kasatkina (+6, n.39), chiamata a difendere il titolo a Mosca tra una settimana, Venus Williams (+8, n.51), si riavvicina alle 20. Progressi anche per Jennifer Brady (+10, n.56), Christina Mchale (+9, n.81), Shuai Peng (+6, n.96).

Carla Suárez Navarro (-4, n.52) e Katerina Siniakova (-11, n.58) escono dalla top50.  Timea Bacsinszky (-5, n.101) saluta le cento.

Casa Italia

Camila Giorgi si è cancellata da Linz, dove era campionessa uscente. Questo le costerà parecchi posti in classifica. Perdono terreno Gatto-Monticone (-20, n.188), Bianca Turati (-9, n.361) e Deborah Chiesa (-12, n.381). Settimana positiva per Gaia Sanesi (+19, n.379), Federica Di Sarra (+74, n.422), finalista a Brno, e Claudia Giovine (+13, n.438).

Classifica WTA Variazione Giocatrice Punti Tornei
63 0 Camila Giorgi 959 17
116 1 Jasmine Paolini 554 28
179 1 Martina Trevisan 342 25
182 1 Martina Di Giuseppe 340 27
188 -20 Giulia Gatto-Monticone 321 25
240 -1 Sara Errani 250 19
296 0 Elisabetta Cocciaretto 189 14
306 2 Stefania Rubini 177 21
341 -3 Martina Caregaro 148 15
347 -5 Jessica Pieri 145 25
352 9 Lucia Bronzetti 140 25
355 -1 Anastasia Grymalska 137 24
361 -9 Bianca Turati 130 16
362 -3 Cristiana Ferrando 129 21
379 19 Gaia Sanesi 121 21
381 -12 Deborah Chiesa 120 25
391 2 Camilla Scala 115 18
422 74 Federica Di Sarra 101 17
430 -1 Lucrezia Stefanini 95 21
438 13 Claudia Giovine 93 16

NEXT GEN RANKING

Come 7 giorni fa, sono tutte stazionarie le posizioni delle prime dieci giocatrici under 20. (Nel Next Gen ranking del 2018 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 1999).

Posizione Variazione Giocatrice Anno Classifica WTA
1 0 Bianca Andreescu 2000 5
2 0 Marketa Vondrousova 1999 18
3 0 Dayana Yastremska 2000 23
4 0 Amanda Anisimova 2001 28
5 0 Elena Rybakina 2000 43
6 0 Iga Swiatek 2001 60
7 0 Anastasia Potapova 2001 88
8 0 Catherine McNally 2001 108
9 0 Cori Gauff 2004 110
10 0 Whitney Osuigwe 2001 114

NATION RANKING

Salgono al n.3 l’Ucraina e al n.5 al Russia. Nonostante mantengano la seconda posizione, gli Stati Uniti, con l’ingresso di Riske, sono la compagine con più atlete in top20, ben 5.  (Il Nation Ranking si ottiene sommando il ranking delle prime tre giocatrici di ciascuna nazione).

Posizione Variazione Nazione Punteggio
1 0 Repubblica Ceca 27
2 0 Stati Uniti 35
3 1 Ucraina 100
4 -1 Cina 101
5 1 Russia 114
6 -1 Germania 115
7 0 Bielorussia 129
8 0 Francia 134
9 0 Australia 142
10 0 Svizzera 147

Race to Shenzhen

Posizione Variazione Nazionalità Giocatrice Punti
1 0 [AUS] Ashleigh Barty 6476
2 0 [CZE] Karolina Pliskova 5315
3 2 [JPN] Naomi Osaka 5246
4 -1 [ROU] Simona Halep 4962
5 -1 [CAN] Bianca Andreescu 4942
6 0 [CZE] Petra Kvitova 4401
7 1 [UKR] Elina Svitolina 3995
8 -1 [USA] Serena Williams 3935
9 1 [NED] Kiki Bertens 3870
10 -1 [SUI] Belinda Bencic 3705
11 0 [GBR] Johanna Konta 2879
12 1 [USA] Sofia Kenin 2615
13 1 [USA] Madison Keys 2607
14 -2 [BLR] Aryna Sabalenka 2520
15 0 [CRO] Petra Martic 2458

Continua a leggere
Commenti

Flash

WTA Ranking: Osaka sale al n.2, Serena Williams ritorna in top10

La giapponese scavalca Simona Halep al n.2, mentre Serena sale fino al n.7. Irrompe in top20 Jennifer Brady (n.13). Scendono le italiane in top100. Sara Errani recupera 28 posizioni

Pubblicato

il

Naomi Osaka - Australian Open 2021 (via Twitter, @AustralianOpen)

Non c’è dubbio che Naomi Osaka sia la più forte tennista in circolazione in questo momento. Ripetere l’impresa di vincere US Open/Australian Open nel giro di pochi mesi non è da poco. Se non fosse per il ranking congelato, probabilmente sarebbe lei in cima alla classifica quest’oggi e non Ashleigh Barty. Invece si deve accontentare di salire “solo” al n.2, scavalcando Halep.

Rientra in top ten Serena Williams (+4, n.7) a scapito di Kiki Bertens che scende di un posto al n.11. Ma la grossa novità è l’ingresso tra le migliori della finalista di Melbourne, Jennifer Brady. La statunitense, esattamente un anno fa, gravitava intorno alla cinquantesima posizione. Dopo gli ottimi risultati nelle ultime due prove dello slam, è entrata nelle prime 25 del mondo e oggi addirittura fa un balzo di 11 posti e si ritrova al n.13. Esce dalle venti Petra Martic (-2, n.21) mentre sono sicuro che farà il suo ingresso a breve nella cerchia delle migliori Karolina Muchova, +5 posti e n.22 dopo la prima semifinale a Melbourne.

Raggiunge il suo best ranking Jessica Pegula (n.43), con un balzo di ben 18 posizioni. Rientra nelle prime cinquanta Su-Wei Hsieh. La giocatrice taiwanese guadagna addirittura 21 posti e si posiziona al n.50. Si rivede anche Daria Kasatkina. L’ex n.10 del mondo ha vinto il Phillip Island Trophy e con i 280 punti conquistati risale fino al n.57 mettendosi alle spalle 18 posizioni. Altre atlete in grande spolvero nelle 100 sono Anastasia Potapova (+13, n.88) e Kaja Juvan (+13, n.91), che fa registrare anche il suo nuovo best ranking.

 
Classifica WTA Variazione Giocatrice Punti Tornei
1 0 Barty Ashleigh 9186 18
2 1 Osaka Naomi 7835 17
3 -1 Halep Simona 7255 18
4 0 Kenin Sofia 5760 28
5 0 Svitolina Elina 5370 28
6 0 Pliskova Karolina 5205 23
7 4 Williams Serena 4915 14
8 -1 Sabalenka Aryna 4810 29
9 0 Andreescu Bianca 4735 11
10 -2 Kvitova Petra 4571 17
11 -1 Bertens Kiki 4505 26
12 0 Bencic Belinda 4010 26
13 11 Brady Jennifer 3765 27
14 -1 Azarenka Victoria 3535 19
15 -1 Muguruza Garbine 3320 19
16 -1 Konta Johanna 3206 19
17 -1 Mertens Elise 3060 31
18 -1 Swiatek Iga 3014 17
19 -1 Keys Madison 2962 16
20 0 Vondrousova Marketa 2952 19
21 -2 Martic Petra 2850 26
22 5 Muchova Karolina 2845 20
23 -2 Rybakina Elena 2718 31
24 -2 Kontaveit Anett 2575 23
25 -2 Sakkari Maria 2570 29
26 -1 Kerber Angelique 2370 22
27 -1 Riske Alison 2256 23
28 0 Putintseva Yulia 2015 28
29 4 Vekic Donna 1990 28
30 -1 Yastremska Dayana 1925 27
31 -1 Jabeur Ons 1915 25
32 -1 Anisimova Amanda 1905 21
33 -1 Alexandrova Ekaterina 1900 32
34 2 Kudermetova Veronika 1800 33
35 -1 Wang Qiang 1735 26
36 -1 Zhang Shuai 1693 27
37 3 Collins Danielle 1675 22
38 -1 Kuznetsova Svetlana 1631 19
39 -1 Strycova Barbora 1630 23
40 -1 Pavlyuchenkova Anastasia 1630 26
41 0 Stephens Sloane 1573 24
42 0 Linette Magda 1573 30
43 18 Pegula Jessica 1558 23
44 1 Podoroska Nadia 1557 34
45 1 Ferro Fiona 1557 27
46 -3 Garcia Caroline 1520 30
47 -3 Zheng Saisai 1510 26
48 2 Bouzkova Marie 1499 31
49 -2 Ostapenko Jelena 1485 27
50 21 Hsieh Su-Wei 1455 25

CASA ITALIA

Per quanto riguarda i nostri colori, perdono quota le tre atlete nelle cento: Giorgi (-1, n.80), Trevisan (-1, n.90) e Paolini (-4, n.99).  Si riavvicina alla top100 Sara Errani: l’ottimo piazzamento a Melbourne le vale 28 posti in più e la fa volare fino al n.106. Perdono terreno Elisabetta Cocciaretto (-6, n.132) e Martina Di Giuseppe (-6, n.195). Settimana positiva, invece, per Lucia Bronzetti (+7, n.335) e Camilla Rosatello (+12, n.432).

Classifica WTA Variazione Giocatrice Punti Tornei
80 -1 Giorgi Camila 970 26
90 -1 Trevisan Martina 879 29
99 -4 Paolini Jasmine 826 34
106 28 Errani Sara 744 33
132 -6 Cocciaretto Elisabetta 608 25
170 -2 Gatto-Monticone Giulia 432 29
195 -6 Di Giuseppe Martina 354 31
281 -1 Turati Bianca 236 17
295 -1 Pieri Jessica 217 31
300 -1 Caregaro Martina 211 21
318 -2 Rubini Stefania 186 24
324 -1 Di Sarra Federica 180 22
335 7 Bronzetti Lucia 162 29
359 -1 Stefanini Lucrezia 142 26
366 -5 Ferrando Cristiana 136 23
421 -2 Chiesa Deborah 112 20
432 12 Rosatello Camilla 105 20
444 -2 Scala Camilla 100 14
477 -3 Sanesi Gaia 91 16
478 3 Moratelli Angelica 91 25

NEXT GEN RANKING

Iga Swiatek comanda il ranking saldamente.  Dietro di lei, ci sono Amanda Anisimova, ben distante in classifica generale, e, ancora più lontana, Cori Gauff. (Nel Next Gen ranking del 2021 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2001).

Posizione Variazione Giocatrice Anno Classifica WTA
1 0 Iga Swiatek 2001 18
2 0 Amanda Anisimova 2001 32
3 0 Cori Gauff 2004 53
4 0 Marta Kostyuk 2002 79
5 0 Leylah Fernandez 2002 87
6 0 Anastasia Potapova 2001 88
7 0 Catherine McNally 2001 118
8 0 Xiyu Wang 2001 126
9 0 Clara Tauson 2002 146
10 0 Kamilla Rakhimova 2001 153

LA RACE

È ancora presto per poter far qualche considerazione. Come è ovvio che sia, ai primi quattro posti salgono le semifinaliste dell’ultimo Slam.

Posizione Variazione Giocatrice Tornei Punti
1 15 Naomi Osaka 2 2185
2 12 Jennifer Brady 3 1486
3 14 Serena Williams 2 965
4 14 Karolina Muchova 3 910
5 -2 Ashleigh Barty 2 900
6 -5 Aryna Sabalenka 3 711
7 -5 Elise Mertens 2 710
8 -3 Garbiñe Muguruza 3 600
9 18 Simona Halep 2 530
10 -4 Veronika Kudermetova 3 490
11 31 Jessica Pegula 3 486
12 51 Su-Wei Hsieh 3 461
13 9 Daria Kasatkina 4 460
14 -1 Elina Svitolina 3 440
15 -8 Anett Kontaveit 3 436
16 -8 Ann Li 2 435
17 -8 Kaia Kanepi 2 435
18 -3 Marketa Vondrousova 3 426
19 -15 Maria Sakkari 3 380
20 -10 Ekaterina Alexandrova 3 370

Continua a leggere

Flash

Classifica ATP: Medvedev sul podio ma sul trono resta Djokovic. Best ranking per Musetti

Il russo raggiunge per la prima volta in carriera la terza posizione mentre il connazionale Karatsev fa il suo ingresso tra i primi 100 del mondo: con la semifinale raggiunta all’Australian Open guadagna 72 posti e sale al numero 42

Pubblicato

il

Novak Djokovic e Daniil Medvedev - Australian Open 2021 (via Twitter, @AustralianOpen)

All’indomani della trionfale campagna australiana di Novak Djokovic guardando le prime venti posizioni della classifica ATP viene spontaneo esclamare: “Molto rumore per nulla”… o quasi. In attesa che tra due settimane l’apollineo elvetico passi il testimone del record di permanenze al primo posto al dionisiaco serbo, prendiamo atto per l’ennesima volta che le regole introdotte un anno fa dall’ATP per fare fronte all’emergenza sanitaria rendono il ranking più viscoso della resina. Di conseguenza Medvedev grazie alla finale di Melbourne raggiunge per la prima volta la terza posizione ma non la seconda, alla quale avrebbe avuto diritto in circostanze normali.

Non un dettaglio da poco: dal 2005 ad oggi la prima e la seconda posizione sono sempre state appannaggio di Djokovic, Federer, Nadal e Murray; qualche novità forse non guasterebbero in uno sport in cui da tempo il successo nei tornei che contano di più è direttamente proporzionale all’età dei vincitori.

LA TOP 20

Posizione Giocatore Nazione Punti ATP Delta
1 Djokovic Serbia 12030  
2 Nadal Spagna 9850  
3 Medvedev Russia 9735 1
4 Thiem Austria 9125 -1
5 Federer Svizzera 6630  
6 Tsitsipas Grecia 6595  
7 Zverev Germania 5615  
8 Rublev Russia 4609  
9 Schwartzman Argentina 3480  
10 Berrettini Italia 3480  
11 Shapovalov Canada 2910 1
12 Monfils Francia 2860 -1
13 Bautista Agut Spagna 2710  
14 Raonic Canada 2630  
15 Goffin Belgio 2600  
16 Carreno Busta Spagna 2585  
17 Dimitrov Bulgaria 2575 4
18 Fognini Italia 2535 -1
19 Augier-Aliassime Canada 2516  
20 Wawrinka Svizzera 2365 -2


Alle considerazioni fatte in apertura aggiungiamo che Dimitrov tornando in top 20 porta a sei la pattuglia dei giocatori presenti al vertice che adottano il rovescio a una mano; un dato interessante soprattutto se riferito al fatto che nelle restanti 80 posizioni che compongono la top 100 ce ne sono soltanto altri sei. Torneremo sul tema prossimamente.

 

RACE TO…

Reintroduciamo da oggi le classifiche valide per accedere alle Finals di Torino e alla Next Generation di Milano. Partiamo dalla prima.

FINALS
Posizione Giocatore Nazione Punti
1 Djokovic Serbia 2140
2 Medvedev Russia 1700
3 Tsitsipas Grecia 835
4 Karatsev Russia 745
5 Rublev Russia 670
6 Berrettini Italia 495
7 Zverev Germania 425
8 Dimitrov Bulgaria 405


Il miracoloso (o miracolato?) semifinalista di Melbourne Aslan Karatsev in un colpo solo a 27 anni si toglie la soddisfazione di entrare per la prima volta tra i migliori 100 tennisti del mondo ed il lusso di essere tra gli otto migliori giocatori della stagione; per quanto ancora non si sa, ma sino ad allora l’armata russa si gode tre suoi alfieri in classifica. Ottimo Berrettini al sesto posto. Ecco invece la situazione della Next Generation.

Posizione Giocatore Nazione Punti
1 Auger-Aliassime Canada 330
2 Sinner Italia 260
3 Korda USA 250
4 Musetti Italia 133
5 Nakashima USA 125
6 Alcaraz Spagna 90
7 Brooksby USA 86
8 Baez Argentina 80


A volte ce ne dimentichiamo visto che da anni siamo abituati a vederlo ai vertici assoluto del tennis, ma Felix Auger-Aliassime è ancora poco più che un teen-ager e appartiene di diritto alla Next Generation che quest’anno è composta da atleti nati dopo il 31 dicembre 1999. Alle sue spalle c’è tanto azzurro rappresentato da Jannik Sinner e Lorenzo Musetti.

CASA ITALIA

Più luci che ombre dall’Australia per i nostri connazionaliFognini è stato fermato agli ottavi di finale dalla versione di Nadal che ai quarti di finale per due set e tre quarti ha fatto apparire il giovane esistenzialista greco un alunno al cospetto del maestro, mentre Berrettini si è dovuto arrendere ad un infortunio. Sinner ha ceduto al primo turno di fronte Shapovalov, ma dopo aspra lotta e convincenti lampi di classe e carattere. Da un giocatore con le caratteristiche tecniche e psichiche come Lorenzo Sonego era invece lecito attendersi di piùfarsi rimontare due set da un quasi quarantenne – per quanto splendido come Feliciano Lopez – non è da lui. Best ranking per Lorenzo Musetti. L’allievo di Simone Tartarini è arrivato sino alla finale nel Challenger di Biella 2 dove è stato sconfitto dal coreano Soonwoo Kwon, numero 81 del mondo.

ITALIANI  TOP 200
Classifica Giocatore Punti Variazione
10 Berrettini 3345  
18 Fognini 2535 -1
34 Sinner 1694 -2
36 Sonego 1588 -1
63 Travaglia 1024 -3
77 Caruso 863 1
87 Cecchinato 838 -5
99 Mager 770 -3
106 Seppi 699 2
115 Musetti 562 7
133 Gaio 492 7
155 Lorenzi 457 -1
158 Giustino 436 -1
163 Giannessi 423 -3
177 Fabbiano 386 -3
191 Marcora 359 -9

TOP TEN TEEN

La classifica riservata ai 10 migliori tennisti nati dopo il 31 dicembre 2001 conferma Lorenzo Musetti miglior teenager del mondo.

Posizione Giocatore Nazione Nato nel
115 Musetti ITA 2002
127 Alcaraz Garfia SPA 2003
405 Rune DK 2003
441 Mayot FRA 2003
538 Ionel ROU 2002
639 Mochizuki JPN 2003
688 Ruiz SPA 2002
676 Cazaux FRA 2002
759 Kodat USA 2003
787 Svajda USA 2002

BEST RANKING

Ancora Russia sugli scudi con una spruzzata di Norvegia nella sezione dedicata ai giocatori che hanno raggiunto la loro miglior posizione di sempre. Doppia razione di complimenti per Aslan Karatsev che in un due settimane fa un salto in avanti di 72 posizioni.

Giocatore Nazione Posizione
Medvedev Russia 3
Ruud Norvegia 24
Karatsev Russia 42

Continua a leggere

Flash

ATP: Sinner e Travaglia si consolano con il best ranking

I due finalisti dell’ATP 250, hanno già salutato Melbourne con in tasca però dei bei punti. Auger-Aliassime torna in Top 20

Pubblicato

il

Jannik Sinner, con il trofeo del Great Ocean Road Trophy (Melbourne 2021)

Hubert Strolz è un ex sciatore alpino austriaco che nel corso della sua carriera – svoltasi a cavallo tra gli anni ’80 e ‘ 90 – nelle gare individuali salì per 33 volte sul podio senza mai riuscire a cogliere una vittoria.

Per sua fortuna a metà degli anni ’70 la Federazione Internazionale aveva introdotto  una disciplina formata da una prova veloce e da una tecnica – la cosiddetta “combinata” – della quale fu ottimo interprete, che gli consentì di vincere un oro olimpico e una prova di Coppa del mondo.

Felix Auger-Aliassime dovrà attendere l’introduzione di una combinata anche nel tennis per sfatare la sua allergia alla vittoria in singolare? Gli auguriamo di no, anche se a Melbourne per la settima volta in altrettante finali il canadese ha dovuto cedere il passo al suo avversario, nella circostanza Daniel Evans che – ironia della sorte – è invece così riuscito a cancellare il numero zero dalla casella “vittorie ATP” del suo curriculum.  

 

Il risultato di Melbourne permette però ad Auger-Aliassime di ritornare a fare parte della lista dei 20 migliori giocatori del mondo a spese di Grigor Dimitrov.

Alla vigilia dell’inizio del primo major dell’anno la lista si presenta così:

TOP 20
PosizioneGiocatoreNazionePunti ATP
1DjokovicSerbia12030
2NadalSpagna9850
3ThiemAustria9125
4MedvedevRussia8695
5FedererSvizzera6630
6TsitsipasGrecia5940
7ZverevGermania5615
8RublevRussia4429
9SchwartzmanArgentina3455
10BerrettiniItalia3345
11MonfilsFrancia2860
12ShapovalovCanada2830
13Bautista AgutSpagna2710
14RaonicCanada2630
15GoffinBelgio2600
16Carreno BustaSpagna2585
17FogniniItalia2535
18WawrinkaSvizzera2365
19Auger-AliassimeCanada2346
20KhachanovRussia2290

CASA ITALIA

La netta sconfitta subita dall’Italia nella finale di ATP CUP per mano della Russia non cancella le ottime sensazioni che i nostri connazionali ci hanno trasmesso la scorsa settimana.

Oltre alle ripetute affermazioni di Fognini e Berrettini in ATP CUP, abbiamo rivisto due italiani in una finale di un singolare a quasi 33 anni di distanza dall’ultima; nel 1988 i protagonisti furono Claudio Panatta e Massimiliano Narducci; domenica sono stati Jannick Sinner e Stefano TravagliaL’ha spuntata Sinner, un giocatore che non ha più bisogno di presentazioni tali e tante sono state le occasioni in cui ne abbiamo narrato le gesta nell’arco degli ultimi due anni.

Meno conosciuto è Stefano Travaglia; classe ’91, marchigiano, nel 2011 subì un terribile incidente domestico alla mano destra che per circa un anno gli impedì di impugnare la racchetta.

L’infortunio lo fece sprofondare oltre la millesima posizione ma non gli tolse la voglia di diventare un bravo professionista e a circa otto anni di distanza dal giorno dell’incidente– complice l’incontro avvenuto a inizio del 2019 con il coach Simone Vagnozzi che già con Cecchinato aveva mostrato di avere capacità taumaturgiche – il 22 luglio 2019 riuscì per la prima volta a raggiungere la top 100; all’indomani della finale di Melbourne 1 lo troviamo al numero 60 del ranking mondiale, posizione che rappresenta per lui la migliore di sempre. Best ranking anche per Sinner.

Gli italiani attualmente presenti nella top 200 sono:

ClassificaGiocatorePunti
10Berrettini3345
17Fognini2535
32Sinner1694
35Sonego1588
60Travaglia1024
78Caruso863
82Cecchinato838
96Mager770
108Seppi699
122Musetti562
140Gaio492
154Lorenzi457
157Giustino436
160Giannessi423
175Fabbiano386
188Marcora359

BEST RANKING

Non sono soltanto Sinner e Travaglia i giocatori presenti nella top 100 che meritano i complimenti per avere raggiunto il proprio best ranking questa settimana.

Oltre a loro li merita anche il britannico Daniel Evans, salito al numero  26.

TOP TEN TEENS

I 10 giocatori nati dopo il 31 dicembre 2001 meglio classificati sono:

PosizioneGiocatoreNazioneNato nel
122MusettiITA2002
132Alcaraz GarfiaSPA2003
428RuneDK2003
438MayotFRA2003
536IonelROU2002
642MochizukiJPN2003
672CazauxFRA2002
684RuizSPA2002
755KodatUSA2003
784SvajdaUSA2002

Undicesimo alla posizione 796 Luca Nardi, classe 2003.

Vi diamo appuntamento al primo giorno successivo alla finale degli Australian Open, che verranno probabilmente vinti da….

Secondo voi?

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement