US Open 2019 LIVE: Nadal vola in finale, sarà la sua 27esima in uno Slam

Senza categoria

US Open 2019 LIVE: Nadal vola in finale, sarà la sua 27esima in uno Slam

Il racconto del day 12 dell’edizione 2019 dello US Open: oggi si decidono i due finalisti, Matteo Berrettini primo italiano in semifinale dopo 42 anni

Pubblicato

il

L’ordine di gioco, i campi e gli orari del day 12
I tabelloni aggiornati con tutti i risultati: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

04:08 – Giù il cappello per Rafa Nadal. Ultimo game trascendentale dello spagnolo, che imperversa col dritto da ogni lato e mette a segno un altro break. Bravissimo comunque Matteo, per oggi e per tutto il torneo. Nadal è semplicemente un fenomeno oltre il tempo

 

04:00 – Adesso sembra davvero finita: doppio break di vantaggio per Nadal nel terzo set, 4-1. Berrettini era riuscito a risalire da 0-40, con un rovescio e una palla corta vincenti, ma si è dovuto arrendere un paio di punti più tardi. Nadal vicinissimo alla 27esima finale Slam, la quinta qui a New York

03:35 – Nadal è spietato e chiude 6-4 senza lasciare aperto alcuno spiraglio a Berrettini. Adesso è davvero durissima per Matteo, chiamato a ripetere l’impresa compiuta da Fognini sempre su questo campo nel 2015 (rimontare Nadal da uno svantaggio di due set)

03:20 – Cedimento di Matteo, il suo ultimo colpo si spegne sul nastro e Nadal breakka alla decima occasione. 4-3 per lo spagnolo, che adesso può prendere in mano la partita

03:11 – Dopo aver annullato altre tre palle break (due nel primo game e una nel terzo, Nadal adesso è 0/9), Berrettini tiene finalmente un game di servizio comodo e passa a condurre 3-2. Mentalmente c’è, ma l’italiano deve iniziare a combinare qualcosa di più in risposta

02:45 – Berrettini gioca una prima parte di tie-break strepitosa, approfittando di un doppio fallo in apertura di Nadal, e si porta in vantaggio 6-4. Falliti i due set point (volée errata e e dropshot corto), la tensione prevale e l’esperienza di Nadal fa il resto. 8-6 ed è un vero peccato: Matteo ha giocato un bellissimo primo set

02:25 – Berrettini deve annullare un’altra palla break (Nadal è 0/6 finora), ma riesce a cavarsela ancora sfoderando una palla break perfetta (già cinque vincenti) e perfino un attacco in back. 5-5, nonostante le sofferenze la partita di Matteo sinora è quasi perfetta

02:10 – La pressione di Nadal è asfissiante, ma per ora Berrettini regge: due palle break annullate nel primo game di servizio, altre tre annullate nell’ultimo game. 4-4, tigna e drittone stanno tenendo in partita Matteo per adesso

01:30 – L’attesa è finita, Berrettini e Nadal sono pronti per iniziare la seconda semifinale. I favori del pronostico sono tutti dalla parte di Rafa, ma l’Italia proverà a spingere Matteo verso un’impresa storica

01:00 – In un decrescendo di difficoltà, Daniil Medvedev batte in semifinale Grigor Dimitrov e si qualifica per la prima finale Slam della sua carriera. 7-6 6-4 6-3. Le vittorie diventano 22 nelle ultime 20 partite giocate, un ruolino di marcia semplicemente pazzesco!

00:25 – Dimitrov parte bene, breakkando nel primo game, ma la crescente solidità di Medvedev lo mette alle corde e il bulgaro poi è sempre costretto a inseguire. Si arriva al 5-4 senza rotture nel punteggio, ed è qui che il russo gioca un game di risposta aggressivo e passa: 6-4, la prima finale Slam della sua carriera è a un solo set di distanza

23:20 – Dopo aver annullato un set point sul 6-5, Medvedev trascina il primo set al tie-break e lo vince. Freddissimo il russo sul 5-5, dopo aver subito una piccola rimonta da Dimitrov

22:20 – Con un pizzico di ritardo i giocatori iniziano la prima semifinale. Il russo è favorito per classifica e momento di forma, ma Dimitrov può vantare la vittoria su Federer come invidiabile carburante

21:30 – Alle 22 si parte a Flushing Meadows, prima semifinale Dimitrov-Medvedev. Non prima delle 23:30 Berrettini sfida Rafael Nadal. Piove a New York, probabili condizioni indoor

LA VITTORIA SU MONFILS

APPROFONDIMENTI E INTERVISTE

LA DIRETTA DEI NOSTRI INVIATI

US Open day 12: Berrettini, non succede… ma se succede…

Pubblicato da Ubitennis su Venerdì 6 settembre 2019

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

La proposta di Ubitennis: gli Internazionali d’Italia nelle date del Roland Garros

Il torneo di Roma a oggi è ancora regolarmente in programma, ma c’è incertezza per la diffusione dell’emergenza sanitaria. Le due settimane lasciate libere dallo Slam francese potrebbero salvarlo, a patto di “bloccarle” prima della concorrenza

Pubblicato

il

Le date lasciate libere dal Roland Garros – slittato nelle due settimane che vanno dal 20 settembre al 4 ottobre – possono diventare un’opportunità per recuperare parte della stagione europea su terra. Perché no, proprio gli Internazionali d’Italia. Il combined event di Roma (10-17 maggio) non è oggi compreso nelle cancellazioni, ma l’aria che tira a livello continentale mette comunque a forte rischio l’appuntamento di maggio al Foro Italico. Arriva quindi dal direttore Ubaldo Scanagatta la proposta di iniziare a valutare lo spostamento del Masters 1000 e del WTA Premier 5 di Roma proprio in una delle due settimane lasciate libere dallo Slam francese. Il calendario internazionale risulta infatti libero, in questo momento, tra il 24 maggio e il 7 giugno.

Chiaramente, ogni discorso è legato all’auspicabile rientro dell’emergenza coronavirus. Purtroppo difficile da prevedere nei tempi, al punto da aver indirizzato la UEFA al rinvio dell’Europeo di calcio. La mossa strategica sarebbe però ardita e quindi andrebbe tentata in tempo utile anche per anticipare eventuali concorrenti nell’accaparrarsi gli spazi liberi. “Di sicuro all’Atp non dispiacerebbe – è il pensiero che potete trovare nell’editoriale -, e Binaghi e soci pur di salvare capra e cavoli ci potrebbero provare. Ma se Montecarlo, Madrid o altri tornei volessero conquistarsi le settimane lasciate vacanti dal Roland Garros, a chi l’ATP darebbe priorità senza scatenare un putiferio per il privilegio assegnato?.

Continua a leggere

Senza categoria

Finali Coppa Davis: oggi alle 17 (in diretta streaming) il sorteggio dei gironi. Chi tocca all’Italia?

Si decidono i sei gironi delle prossime Davis Cup Finals di Madrid (23-29 novembre). L’Italia in seconda fascia. Diretta disponibile sui siti web della Coppa Davis

Pubblicato

il

Finali Coppa Davis 2019, Madrid (photo by Pedro Salado/Kosmos Tennis)

Mentre da un lato a causa del Coronavirus si valuta se bloccare o meno i tornei dei circuiti ATP e WTA, dall’altro il tennis è proiettato già al finale di stagione. Oggi, giovedì 12 marzo, nella sede dell’ITF a Londra alle ore 17 italiane (le 16 in Gran Bretagna), si terrà il sorteggio delle prossime Davis Cup Finals, in programma dal 23 al 29 novembre a Madrid. La Caja Magica ospiterà le 18 squadre finaliste (tra cui anche l’Italia, qualificata grazie al 4-0 sulla Corea del Sud maturato a Cagliari lo scorso weekend), che verranno divise in sei gironi ognuno formato da tre nazioni. Sarà possibile seguire il sorteggio in diretta sui siti web DavisCup.com e DavisCupFinals.com.

Le squadre sono state divise in tre fasce:

Fascia 1
1. Spagna (3, campione in carica)
2. Canada (6, finalista)
3. Francia (1, wild card)
4. Croazia (2)
5. USA (5)
6. Serbia (7, wild card)

 

Fascia 2
Germania (8)
Italia (9)
Gran Bretagna (10, semifinalista)
Australia (11)
Kazakistan (12)
Russia (13, semifinalista)

Fascia 3
Svezia (14)
Austria (15)
Repubblica Ceca (17)
Colombia (18)
Ungheria (23)
Ecuador (24)

Continua a leggere

Senza categoria

Coronavirus: ulteriori precauzioni a Indian Wells e Miami

Si intensificano le misure precauzionali durante il Sunshine Double

Pubblicato

il

Indian Wells 2019 (foto via Twitter, @BNPPARIBASOPEN)

I due eventi del Sunshine Doubles – Indian Wells e Miami – e il torneo femminile di Charleston, hanno preso ulteriori provvedimenti per tentare di contenere l’espansione e il contagio del Covid-19, diffusosi ormai anche in California, Florida e negli altri Stati d’America. Oltre alla distribuzione e utilizzo di disinfettanti negli impianti che ospiteranno le competizioni, viene confermata la misura secondo la quale verranno limitati i contatti tra giocatori, raccattapalle, addetti ai lavori e pubblico. In particolare, i raccattapalle non porgeranno più l’asciugamano agli atleti durante gli incontri; questi avranno a disposizione una sedia a fondocampo su cui appoggiare il proprio asciugamano e saranno loro a gestirne l’utilizzo. Non solo. I ball boys e le ball girls non porgeranno ai giocatori in campo neanche bottiglie d’acqua o bevande varie e indosseranno i guanti durante gli incontri. I giocatori e i bimbi che li accompagnano all’ingresso in campo non si prenderanno per mano.

Alla fine dei match e delle sessioni di allenamento niente lancio di asciugamani, fascette, magliette o qualsiasi oggetto agli spettatori. Gli atleti non dovranno neppure accettare penne, palline, indumenti, ecc. da parte dei fans per firmare gli autografi.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement