Ronchiverdi, club esclusivo nel cuore di Torino

Stefano Bertone, responsabile e coordinatore dell'area tennis, ci ha raccontato le molte attività del club piemontese, in crescita nel settore agonistico

Ronchiverdi, club esclusivo nel cuore di Torino

CIRCOLI IN VISTA: la voce dei Circoli su Ubitennis

TC Aosta, qualità nell’insegnamento nel verde della Valle
CT Brindisi: cultura sportiva e focus sui giovani, sulle orme di Flavia Pennetta
CT Spezia, la storia del tennis ligure
Montedago Tennis, nuova realtà ad Ancona
AT Desenzano, tennis sulle sponde del lago di Garda
Città dei Mille, un club in crescita con focus sui giovani
Circolo Tennis Reggio, tradizione e qualità nel cuore dell’Emilia
Sport Master, isola a tutto tennis nel cuore di Milano
TC President: qualità e tanto tennis, sognando un torneo Challenger
Nord Tennis Torino, dove tennis fa rima con insegnamento
Country Club Cuneo, tennis di alto livello nella “Granda”
Sporting Club Selva Alta: verde e tennis alle porte di Vigevano
TC Vomero: 110 anni di grande tennis
Il Club Meridiana di Modena, un’oasi di cultura e sport
TC Sinalunga, ripartire dai giovani con impegno e passione
Quanta Club, un’oasi di sport a Milano focalizzata sull’agonismo
CT Vicenza, dove si vive e respira la vera “aria da club”
TC Faenza, il sogno in A1 continua
Virtus Tennis Bologna, quasi 100 anni di storia con un occhio al futuro
TC Pistoia: terza presenza in Serie A1 col sorriso e la voglia di far bene
Due Ponti Sporting Club, polisportiva all’avanguardia protagonista in A1
Next Gen ATP Finals: Sporting Milano 3, teatro del sogno
TC Genova 1893: avanti sui giovani, a piccoli passi
TC Palermo 2: esordio in Serie A1 puntando sui giovani
CT Maglie, entusiasmo e spirito di squadra per competere in A1
TC Schio: in Serie A1 con attenzione ai giovani e voglia d’agonismo
CT Palermo: in Serie A1 puntando sui talenti siciliani
C.T.D. Massa Lombarda: passione romagnola e sogni di grande tennis
TC Sinalunga al terzo anno in A1, un “miracolo” di buona gestione
L’Ata Battisti torna in Serie A1: obiettivo salvezza e giovani
TC Marfisa: un gioiello nel cuore di Ferrara
Circolo della Stampa Sporting Torino, molto più che un Club
Circolo Tennis Gaeta: con Galimberti per pensare in grande
Junior Tennis Club Perugia: c’è aria di Fed Cup
TC Prato: dove Federer e gli altri hanno cominciato
CT Francavilla al Mare: si scaldano i motori in attesa del Challenger
Tennis Club Bisenzio: nel cuore della città
CT Ceriano: intervista al presidente Rocco Severino
TC Sinalunga: la favola continua
Serie A1: AVIVA al fianco del Tennis Park Genova con Fabio Fognini
Associazione Motonautica Pavia: nel cuore della città
Associazione Motonautica Pavia: quando i sogni diventano realtà
La favola del TC Sinalunga

 

Sig. Bertone, i Ronchiverdi sono un polo sportivo importante a Torino, con un’offerta molto ampia.
Sì, abbiamo un’offerta davvero varia. Abbiamo 1200 mq di palestre, piscine sia all’aperto che al coperto, un’area bimbi, spazi multidisciplinari… Da poco abbiamo introdotto anche il Padel, ed ovviamente il tennis.

Quanto è importante l’attività tennistica in una struttura così diversificata?
Fondamentale per molti soci, ma non offriamo un’associazione esclusivamente tennis, siamo un club nel senso vero del termine, che attualmente sta spingendo equamente su tre aree: lo sport, il business e l’entertainment.

Come è composto il club?
Abbiamo circa 2000 soci, dei quali circa 600 frequentano e praticano il tennis. Il club ha 10 campi, tutti in terra battuta. Copriamo 6 campi d’inverno con due strutture, e quest’anno abbiamo inaugurato il nuovo impianto di illuminazione indoor con luci ad induzione magnetica. Non sono né LED né tradizionali, ma sono quelle che forniscono la luce “migliore” se così si può dire grazie ad una diffusione molto uniforme.

Come ci si associa? La quota è per nucleo familiare?
Non solamente, ma sono previsti pacchetti per famiglie, tanto che ci proponiamo anche come Family club, visto che abbiamo un’area bambini molto importante. Organizziamo feste dedicate, e mentre i bambini si divertono nel Kids village i genitori si rilassano al club.

Quando è nato i Ronchiverdi e come si è sviluppata l’attività?
La data di nascita è il 1993, e da allora c’è stata una grande crescita. Abbiamo sempre cercato di mantenere un certo equilibrio tra lo spazio per i soci e l’attività agonistica. Abbiamo avuto anche squadre in serie B, ma di proposito non abbiamo mai spinto oltre un certo punto.

È per questo che al momento non organizzate eventi internazionali, per tenere l’ambiente un po’ più riservato?
Sì, però… ci stiamo pensando. Proprio quest’anno abbiamo ripreso in mano il settore agonistico, con l’inserimento di buoni giocatori: Edoardo Eremin ed Edoardo Lavagno, che si è appena qualificato per le prequali BNL per Roma. Questi affiancano giocatori prodotti dal nostro vivaio come Tommaso Vescovi e Matteo Bianco. Tra le ragazze abbiamo inserito Anna Procacci, giocatrice di ottimo livello. I costi di un evento internazionale sono alti, ma ci stiamo lavorando.

Stefano Bertone – responsabile e coordinatore dell’area tennis club Ronchiverdi

Come funziona la scuola tennis? Il vostro sito parla di “Settore Formazione” e “Settore Competizione”, può spiegarci meglio in cosa consiste?
Mentre fino a due anni fa si parlava di scuola tennis in generale, adesso abbiamo diviso il nostro lavoro tra settore formazione e settore competizione, con uno staff di maestri dedicato ad ognuno di essi. Contiamo quest’anno oltre 110 alunni, e la nostra scuola è un nostro fiore all’occhiello. Ci dedichiamo moltissime energie, e tutte le nostre squadre, da sempre, sono state alimentate dai ragazzi che formiamo, come attualmente la nostra serie C.

Oltre al tecnico tradizionale, il vostro club si avvale di molti professionisti per coadiuvare la crescita dei ragazzi
Assolutamente, abbiamo un importante settore Chinesis che supporta tutte le nostre attività, e da quest’anno abbiamo avviato anche una collaborazione con il J Medical (centro medico di eccellenza della Juventus), sia per i ragazzi che per i soci, è un passo avanti importante per il nostro club. Tutti i nostri soci ogni anno hanno una visita baropodometrica inclusa nell’abbonamento, un servizio di alto livello.

Tornei del sabato: come funziona e perché questa iniziativa?
Sono legati alla scuola tennis, mensilmente da ottobre a giugno. Un sabato al mese facciamo un torneo interno per i nostri allievi. È un approccio all’agonismo non troppo esasperato, per prepararli ai tornei esterni di vario livello. Hanno riscosso un buon successo, con un numero di partecipanti sempre crescente negli anni. Ai ragazzi piace, si divertono e crescono, e visto il successo li abbiamo abbinati ad una classifica interna a punti che include anche gli esercizi svolti durante le lezioni… Seguire la classifica durante l’anno aiuta ad accrescere la loro motivazione.

Prima mi ha accennato al Padel, come va ai Ronchiverdi?
Sta prendendo molto, al momento abbiamo un solo campo, ma c’è molta richiesta. Organizziamo un torneo Open, abbiamo una squadra che partecipa al campionato. L’attività è un servizio in più che offriamo ai soci. Il giocatore tipo? Soprattutto ragazzi giovani, che seguono un po’ la moda del momento, la provano, piace e continuano a praticare. Il socio anziano è più difficile che si avvicini al Padel. Il beach tennis? Abbiamo proprio accanto al Padel un campo da beach volley, che volendo può essere facilmente convertito al beach tennis.

Nell’annata dei Ronchiverdi, quali sono gli appuntamenti più importanti, quelli più seguiti ed attesi dai soci?
A livello di tornei, nella stagione invernale organizziamo un Open, che abbiamo dedicato ad un nostro socio mancato, il “Memorial Morra”. Sempre nella stagione invernale organizziamo ininterrottamente un torneo FIT weekend. Nel complesso i tornei nella stagione abbracciano ogni categoria, dalla 4a all’Open. Nel periodo estivo abbiamo un evento dedicato ai veterani, quindi in una stagione copriamo tutte le classifiche, eccetto quelle internazionali. A settembre si svolge il nostro torneo sociale, un evento atteso e che spingiamo molto, che si chiude con una grande festa con le premiazioni. È uno dei momenti preferiti dai soci. A breve apre la stagione estiva Ronchiverdi con tutti i suoi appuntamenti in piscina, White party ed eventi esclusivi.

In estate organizzate dei centri estivi per i ragazzi?
Sì, la nostra estate è molto importante, con i giovani che possono praticare una gamma sport davvero ampia: dal karate al tiro con l’arco, canottaggio, scherma, nuoto, tennis, padel e tanto ancora.

Quali sono gli sponsor principali che sostengono la vostra attività?
Il nostro Main Sponsor è Ford Authos, Partner Istituzionale: Pininfarina. Official Fashion Partner è Pignatelli. I Partner Ufficiali sono: Alcachemital, In Lire, Dsmodels, Mediolanum, Nanni Sibona Tacco. I Fornitori Ufficiali del club sono: Caffè Vergnano, Generali Assicurazioni, Guido Gobino, Madison Mark, Pepino, Raspini, Sparea. Sponsor Tecnico: Leone, Wilson, Arena. Abbiamo anche un Medical Partner: J Medical; ed i Media Partner Torino Magazine e Soccer Pass.

Marco Mazzoni

CATEGORIE
TAG
Condividi